La prima guerra mondiale a Milano


Una bellissima iniziativa all’interno del museo di Milano, in Via Sant ‘ Andrea, tantissime foto e pagine di giornali che raccontano le drammatiche giornate del triennio della grande guerra, i proclami e le foto delle fabbriche riconvertite per aiutare lo sforzo bellico, le facce e la lotta di chi quella guerra non la voleva, immagini incredibili, piazze piene di gente che non capiva, ma inneggiava alla guerra, insomma una bella mostra per capire che certi errori non andrebbero più commessi, Buona giornata e Buon Viaggio

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

16 pensieri su “La prima guerra mondiale a Milano”

  1. Vado domani con mio figlio … vedo che ne vale la pena … scusa Massi, hai avuto modo di vedere le foto della storia delle Martinit… l’orfanitrofio per via Dante e limitrofe ? Io l’ho visionata a Maggio… me ne sono innamorata. Devo vedere se c’è ancora.

    Piace a 1 persona

      1. Non è facile.
        Culturalmente siamo nel bel mezzo di una cultura “relativistica” dove tutto ruota intorno all’io e dove tutto è parametrato alla propria persona ed al proprio modo di pensare.
        Questo porta da una parte a una indipendenza di pensiero e spirituale (anche religiosa) dall’altra ad una ristrettezza di vedute e di orizzonti.
        Non si leggono libri, non si ha la curiosità di sapere, le informazioni ci trovano come recettori “passivi” e non “attivi”.
        Vedo difficile, a meno di un “rinascimento” culturale, una rapido cambiamento nel pensiero comune.

        Piace a 1 persona

      2. Il livello culturale di questo paese è in totale regressione , ma già da un secolo , si leggono solo i titoli , nessuno a voglia di perdere tempo a leggere l’articolo dove scopre che il titolo era assolutamente e il più delle volte forviante , purtroppo gli ultimi trent’anni sono stati deleteri sotto ogni punto di vista e la mia generazione , che oggi parla di politica senza capire assolutamente nulla di niente , non si ricorda di quanto poco si interessava ai fatti del paese sino a una decina di anni fa , per essere onesti e civili non basta cambiare il voto

        Piace a 1 persona

      3. E non solo tu K , la decadenza inizia secondo me alla fine degli anni ottanta quando lo zio Bettino chiamava La Milano da bere , nel senso che se la stavano bevendo tutta , poi il cavaliere ci ha messo tutto il peggio del suo repertorio , ma in realtà questo popolo non ha bisogno di buoni esempi , neanche di cattivi è semplicemente il suo livello

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.