Archive for ‘Milano’

Una domenica al museo: Museo Archeologico di Milano

In un non troppo caldo pomeriggio di agosto, andiamo a goderci gratuitamente la mostra sulle divinità dell’antico egizio al civico museo archeologico di Milano, proprio di fianco alla mia chiesa preferita: San Maurizio Al Monastero. Il martedì pomeriggio l’ingresso è gratuito, non so bene se solo il mese di agosto o se è sempre così, la mostra sull’Egitto si trova nelle sale al piano meno uno, interessante, a Rebecca è piaciuta moltissimo, soprattutto la mummia e il sarcofago che fa sempre presa sui bambini, ma ci sono molte cose legate a Ra, Osiride e Anubi. Ai piani superiori ci sono le sale dedicate alla civiltà romana che visse a Mediolanum specialmente durante il regno del Triarca Massimiano, belle le sale dei longobardi e degli etruschi, all’ultimo piano si trova il periodo greco con bellissimi manufatti e dei vasi ancora intatti meravigliosi, al piano dell’alto medioevo si può accedere alla torre circolare del monastero, una meraviglia incredibile. Insomma se siete a Milano e non sapete cosa fare, fatevi un giro in Corso Magenta non ve ne pentirete. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

La colorata Basilica di Santa Eufemia

Siamo nel centro di Milano, lungo Corso Italia quasi di fronte al palazzo costruito da Achille Binda che ospita da anni il Touring Club. Poco più in la si trova piazza di Sant’Eufemia e la sua splendida basilica, famosa per l’interno molto colorato e per la sua acustica, utilizzata in passato anche come sala di incisione (strano per una chiesa). La chiesa è un piccolo gioiello, uno di quei monumenti che bisogna visitare assolutamente, quindi se siete a Milano in giro a fare i turisti, lasciatevi un po di tempo per vedere da vicino questa piccola e meravigliosa chiesa, che conserva le spoglie di San Senatore, colui che fondò la basilica nell’anno del signore 472. Buona giornata e Buon Viaggio

Love my city

Ci sarebbe molto da parlare di questa città, la mia città quella dove sono nato, quella dove sono cresciuto, quella dalla quale nonostante tutto non riesco a staccarmi, quella che mi manca quando non sono in Italia, insomma Milano. Milano c’era ai tempi dell’Impero Romano, ma nonostante tutto è sempre stata sottovalutata, una città che nonostante il grande patrimonio storico ha subito la rivalità culturale con Roma, ma anche con altre città italiane, ingiustamente a parer mio, ma tutto questo è accaduto nel periodo Pre Expo, il 2015 checcè se ne dica ha cambiato notevolmente le cose. Milano da allora ha visto un incremento incredibile dei viaggiatori da tutto il mondo, arrivando anche a superare la capitale per visitatori, io ritengo da sempre Roma la città più bella del pianeta, ma credetemi se vi dico che anche Milano ha molto da offrire. Se si riparte davvero perchè non farlo da qui?

  1. Il Duomo : Non si può non cominciare con la più famosa tra le chiese meneghine, il Duomo di Milano, detto anche Cattedrale di Santa Maria Nascente è una delle chiese più grandi al mondo e un superbo esempio di gotico, le sue guglie imperiose e la madonna che domina la città sono famose, ma anche il suo interno è incredibilmente bello, il colonnato è impressionante, qui ci hanno lavorato grandi artisti, come il Bramante e Pellegrino Tibaldi. l’anno di inizio dei lavori è il 1386, solo aver pensato ad una costruzione così imponente, fa di quegli uomini dei veri eroi. La piazza del Duomo è assolutamente da non perdere, come la salita tra le guglie per andare a vedere Milano dall’alto e la sua madonnina.
  2.  Il Castello Sforzesco: Uno dei manieri medievali meglio tenuti del paese, un gioiello voluto da Francesco sforza nel XV secolo, al suo interno ci sono molte cose da fare, si può anche passeggiare sulla ghirlanda, la cinta muraria originaria, ma bisogna prenotare, così come visitare le segrete e la parte sotterranea del castello io per esempio non l’ho ancora fatto), l’esterno è decisamente imponente oltreché meraviglioso. Al suo interno, in quella che è la corte ducale, ci sono molti musei di interesse storico nazionale, alcuni come la pinacoteca del castello vantano, quadri del Mantegna, del Tiepolo e di tanti altri grandi artisti italiani e non, qui si trova anche la Pietà del Rondanini di Michelangelo, il museo della preistoria, ma anche il museo egizio, che non è come quello di Torino, ma vale la pena visitarlo. la Piazza d’armi da il senso della grandezza degli Sforza e di quanto fossero potenti i signori di Milano in quel periodo .
  3. Galleria Vittorio Emanuele II: Praticamente attaccata a Piazza del Duomo, la Galleria la unisce con piazza alla Scala e Palazzo Marino, il palazzo storico sede del Comune di Milano. Galleria Vittorio Emanuele e i suoi portici, ospitano alcune delle Griffe più importanti e alcuni negozi storici della città. Le attività commerciali sono senza dubbio il Leit Motiv di questo luogo, oltre al mosaico del Toro, sul quale in molti, fanno tre giri sulle palle del Toro (una delle tante figure sui pavimenti di mosaico) perché di buon auspicio, si arriva sino a piazza San Babila in un susseguirsi di vetrine.
  4. San Maurizio al Monastero Maggiore : La mia chiesa preferita della città, quella che viene anche chiamata la cappella sistina dei milanesi. Uno splendido luogo vicino al museo archeologico, attaccato in realtà, con degli affreschi di Bernardino Luini da lasciare senza fiato. Bellissima l’Aula delle monache, attribuita a Vincenzo Foppa, spettacolare l’organo del cinquecento, qui ci sono una decine di cappelle affrescate e dedicate alle monache dell’ordine Benedettino.
  5. Le Colonne di San Lorenzo : Davanti al piazzale di questa chiesa millenaria, si trovano i resti delle Colonne Romane, chiamate così perché sorgono dinnanzi la basilica di San Lorenzo, una basilica costruita sulle ceneri del tempio di Ercole voluto dall’Imperatore Massimiano. Sul piazzale della chiesa si trova anche una statua bronzea di Costantino, costruita nel 1937 e gemella della statua dello stesso imperatore, custodita a Roma, nella chiesa di San Giovanni in Laterano, che però è del IV secolo.
  6. Piazza Gae Aulenti : Il Restyling di questa zona di Milano è stato veloce e incredibile e tutt’ora in corso, in questa Piazza, ci sono la Torre dell’Unicredit, che è il grattacielo più alto d’Italia e ha una terrazza panoramica dalla quale vedere Milano dall’alto. Qui si vedono quasi tutti i grattacieli di Milano e la zona, che è quella di Porta Nuova, ha completamente cambiato il suo look, grazie anche alla presenza di molte aree verdi e del Bosco Verticale, uno dei grattacieli più belli del mondo . Questa per me, rimarrà per sempre la zona Ex-Varesine, il Luna Park dove molti bambini venivano a passare le giornate del week end, tra la gli anni settanta e gli anni ottanta .
  7. I Navigli : Certo il fascino delle lavandaie o delle merci che arrivavano da Pavia, lungo questo corso d’acqua doveva essere incredibile, ma anche oggi nonostante questa sia senza se e senza ma la zona più movimentate delle notti del week end Milanese, ha il suo perché. Lungo il Naviglio si alternano una marea di locali, librerie, negozi di dischi e anche tante gallerie d’arte di pittori e artisti, che qui, specialmente nei cortili , espongono i lori splendidi lavori che spesso parlano di Milano. Qui ci sono anche delle splendide chiese, come quella di San Cristoforo , un piccolo gioiello gotico del XIII secolo.
  8. La Pinacoteca Ambrosiana : Sono particolarmente affezionato a questo splendido luogo ( menofamoso della pinacoteca di Brera, ma a mio modestissimo parere molto più bella e meno affollata) , forse perché durante una visita ho conosciuto Lella mia moglie, ma oltre a questo che già varrebbe molto, c’è molto da vedere in questo luogo che nasce per volontà del Cardinale Federico Borromeo intorno al 1600 e che nasce soprattutto come Biblioteca, ed in effetti ancora oggi è così, già nel XVII questa biblioteca si componeva di oltre trentamila stampati e oltre 8000 manoscritti comprati in ogni parte del mondo tra i quali i manoscritti di Leonardo, dei quali dopo le razzie di Napoleone rimane solo il Codice Atlantico. La Pinacoteca  ha una bella collezione di dipinti del XIV e XV, il famoso quadro di Leonardo ” Ritratto di un musico” ed la celebre ”  Canestra di Frutta” del Caravaggio sono alcuni dei quadri di pregio che questo posto incantato conserva. La bellissima collezione che il cardinale Borromeo ha donato, e tanti quadri di Leonardo, Botticelli, Luini, Caravaggio ,Tiziano e molti altri, fanno di questo posto nel centro di Milano a qualche passo da piazza del Duomo, un importante centro della cultura Italiana e Mondiale
  9. Il Quadrilatero della Moda : Non male questo angolo di Milano in zona Brera/Garibaldi, conosciuto in tutto il mondo, la via dello shopping più famosa al livello planetario, le vie che lo compongono, sono le famosissime Via Monte Napoleone, Via della Spiga e le meno note ai più, corso Venezia (per Milano e l’Italia molto più importanti) e via Manzoni , la zona che racchiude tutti i grandi marchi della moda italiana e mondiale, tra enormi “Maison” e palazzi storici, qui non di rado vedrete Giapponesi, Arabi e Russi acquistare nelle grandi boutique, noi invece ci limitiamo a guardare
  10. Santa Maria Delle Grazie : Nella Parte bassa del Corso Magenta, quella che da piazzale Baracca va verso il centro, si trova questa meravigliosa Basilica, costruita grazie alla volontà degli Sforza, Iniziata da Francesco Sforza e terminata dal figlio di lui Ludovico detto il Moro . Qui sono evidenti i due stili, il primo quello dell’architetto Solari, Gotico e il secondo quello del Bramante, spettacolari sono i chiostri esterni alla chiesa, ci sono molto chiese o basiliche, anche a Milano, che sono belle tanto quanto o più di questa, ma qui, nell’attiguo ex convento Benedettino, si trova il  Cenacolo Vinciano, una delle opere più incredibili che la storia ci abbia lasciato, prenotate con mesi di anticipo la visita al Cenacolo e non ve ne pentirete, l’emozione inizia non appena metterete piede all’interno del convento .

Credetemi, Milano è una città che ha molto da offrire, io qui ho solo suggerito alcuni luoghi, ma ce ne sono molti altri, ci sono molti palazzi storici, fondazioni e biblioteche che offrono una miriade di possibilità, eventi culturali, sportivi e musicali in una delle location più belle del nostro paese Vi lascio un Video di Metropoli e vi rimando alla categoria Milano dove pubblichiamo tutto quello che c’è da sapere sulla città ….Buona pomeriggio e Buon Viaggio

Chen Zhen a Milano

Se non sapete cosa fare a Milano in questi giorni, allora sappiate che nello splendido spazio dell’Hangar Bicocca c’è una splendida esposizione di Chen Zhen, l’artista Cinese maestro dell’arte contemporanea. A ventun’anni dalla sua morte, le sue opere sono ancora tutte da interpretare, alcune sono impressionanti, altre non le ho capite, ho dovuto leggere la brochure che ci è stata gentilmente donata in ingresso. Short Circuits è il titolo di questa meravigliosa esposizione, se siete a Milano prenotatevi al sito https://pirellihangarbicocca.org/mostra/chen-zhen/ la mostra è gratuita e termina il 6 Giugno 2021, se l’avessi scoperta prima……Buona serata e Buon Viaggio

La Torre Breda di Viale Sarca

Siamo nella zona nord di Milano, regno incontrastato delle industri Pirelli, almeno sino a qualche anno fa. Qui sorge la torre Breda , in viale Sarca, costruita nel 1913 era una cisterna dell’acquedotto cittadini, da anni è stata donata all’università Bicocca, che da prima l’ha utilizzata per studi ambientali e dopo averla ristrutturata, si prepara, pare, a ospitare una stazione meteorologica. Una volta doveva vedersi anche da lontano, oggi la riqualificazione sei questa area ha portato molte costruzioni a più piani è un centro commerciale. La chicca della zona però rimane l’hangar Pirelli , dove sovente, ci sono nostre e le eventi di ottimo livello e noi oggi siamo qui proprio per questo, stay tuned. Buona Domenica e Buon Viaggio

La Torre Breda di Viale Sarca Mi foto di MWT

“La Porticella del Bramante”

Non tutti conoscono la storia che c’è dietro questo piccolo Portichetto. aperto ai visitatori in rare, rarissime occasioni( bisogna prenotare quando sono aperte), si trova nel cuore del Castello Sforzesco a Milano. Dal portichetto si accede alle tre sale, dette “Salette Negre”(quando aperte sono accessibili direttamente dalla sala dell’Asse del Museo), perchè l’allora duca di Milano, Ludovico Sforza detto il Moro, passò dentro queste sale le due settimane di lutto, per la morte della moglie Beatrice D’Este. Se Siete a Milano non perdetevi questa chicca incredibile, piena di storia e di affreschi risalenti al periodo Sforzesco della città Lombarda. Da lunedì la regione Lombardia tornerà in giallo, un giorno ne approfitterò per farmi un lungo giro di Milano, per vedere le sue tante bellezze e magari farmi un selfie davanti a questa meraviglia piena di storia Buon pomeriggio e Buon Viaggio

11ter Storia Ponticella con Torre falconiera

La Strega del Verziere

Questa via , nel pieno centro del capoluogo lombardo  è famosa per essere stata la casa della Strega del Verziere, qui infatti secondo alcune leggende meneghine ha abitato nel periodo della peste, la più potente strega della città, questo perché durante l’ultima epidemia di peste, questa zona è stata risparmiata dal virus, da qui nacquero tutte le storie sulla strega del verziere. In realtà i motivi, furono altri, nel palazzo al numero due di via laghetto, allora una zona meno nobile rispetto ad oggi, ci abitavano le famiglie dei Carbonai, fu forse la fuliggine che gravava in questa zona a far si che nessuno rimase colpito dalla peste o forse no? Nella facciata di questo palazzo signorile, trova posto uno splendido ed enorme quadro che rappresenta appunto al Madonna dei Carbonai, ritratta insieme a San Rocco, San Sebastiano e San Carlo Borromeo, questo splendido lascito è qui da quattrocento anni circa, una cosa spettacolare, se vi trovate in zona città studi, non lontano da piazza del Duomo, fate un salto in via laghetto , chissà cosa potrebbe riservarvi la strega del Verziere, magari vi renderà immuni anche al Covid19 …..Buon pomeriggio e Buon Viaggio

download (51)

La Fontana di Pinocchio a Milano

Questa è veramente una chicca , una statua di Pinocchio bambino che guarda il burattino inanimato ai suoi piedi , si trova  nei giardinetti di via indipendenza a Milano . Una statua che per anni è statua oggetto delle “cure” becere dei vandali , che l’hanno resa irriconoscibile ; Oggi è nuovamente attiva dopo il restauro e la nuova inaugurazione avvenuta nel 2013 , speriamo rimanga intatta per molti anni , sperando che cresca in popolarità e magari l’educazione dei cittadini cresca di pari passo …Buon pomeriggio e Buon Viaggio

fontana-a-pinocchio-vandalizza

A Milano Santa Maria presso San Satiro

Siamo nel cuore del capoluogo meneghino a pochi passi da Santa Maria Nascente (il Duomo di Milano) , in una delle chiese meno conosciute, ma più belle di Milano: Santa Maria presso San Satiro, una meravigliosa costruzione del millequattrocento, con capolavori meravigliosi del Bramante . La costruzione che oggi si vede, voluta da Giangaleazzo Sforza , è costruita dove si trova il Sacello di San Satiro, l’unica cappella dedicata al Santo, San Satiro, nato a Triviri e fratello di Sant’Ambrogio. La Basilica odierna finita nel quindicesimo secolo è un capolavoro tra i meno visitati, quindi quando passeggiate per le vie del centro dedicate una mezz’ora alla visita di questa spettacolare chiesa, ne vale a pena assolutamente . Buona serata e Buon Viaggio

Ti te dominet Milan …..

Forse non tutti sanno che la madonnina del duomo di Milano , pesa quasi una tonnellata ed è alta oltre quattro metri . Posta sulla guglia maggiore , la Madonnina si vede da molti punti nel centro di Milano , la struttura dorata è stata fusa dall’orafo Giuseppe Bini nel 1774 . A volte penso a come l’avranno trasportata in mezzo a tutte quelle guglie e soprattutto senza ascensori , in realtà lo penso di tutte le maestose costruzioni da migliaia di anni a questa parte . Santa Maria Nascente è una delle tre cattedrali più grandi del mondo , dietro solo a San Pietro in Vaticano e alla Basilica di Nostra Signora Aparecida , che si trova nella città di Aparecida nello stato di San Paolo , in Brasile . La Madonnina è una gioiello amato da tutti milanesi , il più amato ….Buona serata e Buon Viaggio

SaphilopeS

ne güzel blues, ne güzel karanlık

Il Fesso

Tutte le mattine si alzano un furbo e un fesso. Se si incontrano l’affare è fatto.

Trust and Believe In The Unseen

Live with More Light & Faith by CM.

AlessiaCheFaCose

so far tutto non, no so fare niente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: