Santa Eufemia

ieri mattina giornata piena di emozioni, emozioni di ogni tipo, ma soprattutto belle. Una bella passeggiata di quindici minuti circa ci hanno portato da Palazzo Reale alla piccola piazza Sant’Eufemia, lungo corso Italia, appena dopo il palazzo del Touring Club Italiano. Lo so, ve ne ho parlato qualche volta, ma non l’avevo mai visitata prima d’ora, vi avevo detto che era splendida e dopo averla vista posso solo confermare quanto vi avevo detto. Da fuori vi accolgono degli splendidi mosaici in oro zecchino, ma è entrando che la meraviglia vi stupirà. Dentro il blu è il colore dominante, sembra una chiesa bizantina più che una chiesa romana, gli affreschi e le tinte sulle pareti e i colonnati sono veramente incredibili, non so se fosse così anche ai tempi di San Senatore, ma vi assicuro che è una delle cose più belle che possiate vedere nella mia Milano. un luogo così bello dovrebbe avere una lunga fila di visitatori al suo esterno, invece a parte Wolf e la sua signora non vi era anima viva. Buona Domenica e Buon Viaggio

Milano e Michelangelo

Oggi abbiamo speso una bella mezza giornata nel cuore di Milano, prima andando a visitare l’esposizione dei tre calchi della pietà di Michelangelo nella splendida scenografia della sala delle Cariatidi del palazzo reale. Poi facendo una bella passeggiata di dieci minuti, siamo andati a visitare finalmente la meravigliosa chiesa di Santa Eufemio della quale vi ho spesso parlato. L’entrata a palazzo reale era prevista alle ore 10:00, noi come al solito alle 09.30 eravamo in prima fila, ma purtroppo siamo in Italia e quindi, dopo esserci messi in fila abbiamo dovuto attendere le 10:45, poichè pare che qualcuno abbia organizzato una visita guidata per pochi eletti, in barba alle regole e soprattutto facendo credere che questa area del palazzo fosse di sua proprietà, avrebbe potuto farlo prima dell’entrata o dopo la chiusura, sarebbe stato indecente comunque, ma magari nessuno si sarebbe lamentato e soprattutto i visitatori, quelli che in teroria devono usufruire di questi eventi non se ne sarebbero andati. Si perchè molte delle persone in fila dopo qualche minuto ha deciso di rinunciare, mentre noi stoicamente abbiamo combattuto strenuamente con il freddo della bella mattinata meneghina, fin tanto una signora entrando da un’altra parte non è andata a lamentarsi e quindi spalancando le porte anche a noi esseri inferiori. A parte tutto, siamo in Italia e siete abituati a questo schifo, la sala delle cariatidi da sola è già tanta roba, ma i tre calchi in gesso di Michelangelo vi lasceranno a bocca aperta, la prima parte soprattutto. La mostra dura sino all’8 gennaio del 2023 è gratuita e senza prenotazione obbligatoria, ve la consiglio, mezz’ora spesa in modo divino, in compagnia delle opere di uno dei più grandi artisti della storia del mondo. Poi fra qualche giorno vi parlerò ancora di Santa Eufemia, ma questa è un’altra storia. Buona serata e Buon Viaggio

La colorata Basilica di Santa Eufemia

Siamo nel centro di Milano, lungo Corso Italia quasi di fronte al palazzo costruito da Achille Binda che ospita da anni il Touring Club. Poco più in la si trova piazza di Sant’Eufemia e la sua splendida basilica, famosa per l’interno molto colorato e per la sua acustica, utilizzata in passato anche come sala di incisione (strano per una chiesa). La chiesa è un piccolo gioiello, uno di quei monumenti che bisogna visitare assolutamente, quindi se siete a Milano in giro a fare i turisti, lasciatevi un po di tempo per vedere da vicino questa piccola e meravigliosa chiesa, che conserva le spoglie di San Senatore, colui che fondò la basilica nell’anno del signore 472. Buona giornata e Buon Viaggio

Una bella iniziativa

Vi dicevo questa mattina che sarei stato al PAC, il padiglione d’arte contemporanea a Milano, per la rappresentazione fotografica: Ri-Scatti a cura di Diego Sileo, con il sottotitolo: Per me si va tra la perduta gente. Un lavoro fotografico dai detenuti e della polizia penitenziaria dei carceri milanesi, di Opera, Bollate e San Vittore oltre all’istituto di pena minorile Beccaria. Uno spaccato di quotidianetà dal carcere, attraverso alcuni scatti e alcuni racconti, che non vi lasceranno inddifferenti, soprattutto vi lasceranno un profondo senso di ingiustizia. Non c’è solo il sovraffolamento degli istituti di pena, tra i problemi del regime carcerario italiano, ma anche, spesso, la consapevolezza che dal carcere non si esce migliorati, anzi spesso si esce, quando si esce in condizioni peggiori. Sino a Sabato 6 Novembre, tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:30. Buona pomeriggio e Buon Viaggio

Club degli esploratori Cosmici

Il weekend si preannunciava piovoso, ma in realtà a parte qualche goccia al mattino e forse la notte sabato e domenica sono state due piacevolissime giornate. Noi ne abbiamo approfittato sabato pomeriggio per una bellissima passeggiata sui navigli, con cenetta romantica, Rebecca ha preferito andare dal nonno. Erano mesi che io e Lella non passavamo del tempo insieme in questo modo. Domenica invece dopo un ottimo risotto dal nonno (risotto zucca e salsiccia), ci siamo recati al Planetario per una splendida iniziativa che sarà seguita da altri tre appuntamenti nell’arco del prossimo anno, ai bambini è stato rilasciato un tagliandino per diventare ” Esploratore cosmico “, ovviamente il planetario di Milano è un’esperienza che vale moltissimo anche per gli adulti, io ad un certo punto mi sono anche emozionato, abbiamo passato due ore a conoscere qualcosa di più dell’universo e soprattutto abbiamo ( forse) capito come cercare i pianeti e alcune stelle. Rebecca si è divertita moltissimo e noi anche. Se avete la possibilità di portare i ragazzi in questi luoghi, fatelo è davvero appagante. Buona giornata e Buon Viaggio

Corso Venezia 52, Milano

Dal primo settembre di quest’anno al 52 di corso Venezia, la fondazione Rovati ha aperto il museo d’arte, che fino alla fine di Settembre avrà l’ingresso gratuito. Nei due piani del museo trovano spazio una bella collezione di oggetti etruschi e alcuni quadri tra i quali un De Chirico e Andy Wharol. La fondazione e il museo si trovano di fronte ai giardini di porta Venezia e al planetario di Milano. Un modo carino per passare un po’ di tempo nel capoluogo meneghino. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Una libreria particolare

Siamo nel centro di Milano, proprio dietro Piazza Missori, in via dell’Unione si trova questa libreria che fa dell’esoterismo il suo cavallo di battaglia. Se siete appassionati di questa materia, allora questo è il luogo che fa per voi, migliaia di volumi per un genere che negli ultimi anni è diventato cool, non solo per chi lo ama da sempre, ma anche per i molti curiosi che si avvicinano a questi testi. Buona serata e Buon Viaggio

Sorprese a Milano

Non lontano dal Duomo di Milano, si trovano le antiche mura della cripta di San Giovanni in Conca, straordinaria cripta romanica, ci troviamo in Piazza Missori, la cripta è ciò che rimane dell’antica basilica paleocristiana che fu sepolcro di Barnabò Visconti. Molti passano da qui, milanese e viaggiatori, senza sapere che la cripata da qualche anno è accessibile grazie al lavoro dei volontari del Touring. La chiesa di San Giovanni in Conca fu demolita intorno alla fine degli anni quaranta del novecento, non perchè distrutta dalla guerra, ma per migliorare la viabilità del centro. Alcune parti della chiesa, vivono ancora a Milano, sparse qua e la tra il castello Sforzesco dove si trova il monumento equestre di Barnabò Visconti e la facciata della chiesa, che trova posto nel tempio valdese di via Sforza. Adesso che lo sapete potete tranquillamente informarvi al Touring Club per visitare la bella cripta. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

I was Born here

Non proprio qui, ma non troppo distante da quella che una volta era per tutti l’area delle ex varesine, il luna Park di Milano. Questa zona tra il quartiere isola è Porta Garibaldi è notevolmente cambiata nell’ultimo decennio, diventando una delle zone più affascinanti e ricche della città. Qui ci troviamo nel parco che sorge di fronte a piazza Gae Aulenti con alle spalle il bosco verticale e di fianco al parco della biblioteca degli alberi. Io sono nato un po’ più ad est, ospedale Macedonio Melloni, In questo scatto sembra più di essere a Singapore, ma Milano si è aperta da qualche anno ai Tall buildings e quindi nonostante tutto dovremmo abituarci ad alzare lo sguardo per vedere sino a dove arriveranno i prossimi. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Milano e Nick Ut

Prima del 1972 nessuno conosceva Nick Ut, all’anagrafe Huỳnh Công Út, fotografo di guerra e non solo. Oggi a Milano e sino al 31 Maggio, al palazzo Lombardia abbiamo visto la mostra fotografica a lui dedicata dal titolo ” From Hell to Hollywood “, che raccomta per immagini la carriera del fotografo vietnamita a partire dal suo scatto più famoso, quello che ritrae alcuni bambini nel villaggio di Trang Bang e divenuta la foto simbolo dell’orrore che è stata la guerra in Vietnam. Nello scatto, premiato con il premio Pulitzer, si vede un gruppo di bambini con al centro la piccola Kim Phùc, che scappa completamente nuda e con il corpo ustionato dal Napalm, una foto straziante come ce ne possono essere state decine negli scenari di guerra che hanno e che attraversano il nostro mondo. La mostra è completamente gratuita, ve la consiglio caldamente anche se le immagini, specie quelle legate al conflitto vietnamita, sono molto forti, la seconda parte della mostra è invece dedicata alla carriera del fotografo a Hollywood. Buona serata e Buon Viaggio