Via Poerio 35

Non lontano dal centro di Milano, si trova una casa che ha ben sedici gemelle in tutto il mondo, nata come centro della cultura ebraica, la casa 770, conosciuta anche come casa del Rabbino, è anche l’unica del suo genere nel vecchio continente. La prima venne costruita al 770 di easter parkway a Brooklyn e poi via via, in Argentina, Canada, Israele. Se ne trova una anche a Los Angeles. Mi sono ripromesso di riprendere a camminare per le vie della mia città, anche perchè ci sono moltissime chicche nascoste in quel vaso di pandora che è Milano. Intanto dal giorno 11 Febbraio non saranno più obbligatorie le mascherine all’esterno, così potrò riconoscervi se mai vi incontrerò. Buona serata e Buon Viaggio

La mia piazza

Se c’è una piazza che amo più di tutte a Milano è certamente Piazza Fontana, non tanto per la bella Fontana del Piermarini di fine settecento, ma per quello che da oltre cinquant’anni questa piazza significa per Milano, i milanesi e il nostro paese. Questa era la piazza dove anticamente c’era un grande mercato e guarda caso, la banca nazionale della agricoltura è proprio qui di fronte alla fontana. Quella banca squarciata da un ordigno il 12 dicembre del 1969, a futura memoria va ricordato che gli attentatori e i mandanti sono conosciuti , anche se non hanno pagato nessun conto con la giustizia e con il popolo italiano, anzi alcuni di queste sporche figure( avrei utilizzato aggettivi più pesanti) hanno vissuto una vita tranquilla, come molti dei loro amici, mentre le famiglie che hanno perso i loro cari in quell’esplosione, portano il peso di quella tragedia anche per noi. Nel piccolo giardino a fianco della fontana, si trovano anche due lapidi entrambe in ricordo di Pinelli, una del comune di Milano e l’altra dei giovani democratici della città Meneghina, riportano le stesse parole, tutte tranne una, che fa la differenza per la verità . Buona giornata e Buon viaggio

Porta Sempione

Se c’è un luogo del cuore a Milano è certamente questo o meglio questo è certamente tra i luoghi del cuore della mia città. L’arco della Pace costruito all’inizio dell’Ottocento è una delle cinque nuove porte del capoluogo meneghino, proprio all’ingresso del parco Sempione e della piazza d’armi del castello Sforzesco, nel suo piccolo anfiteatro si tengono spesso in estate , concerti e feste che attirano migliaia di giovani e di meno giovani . Un bel tour a piedi per Milano può partire tranquillamente da qui e camminerete molto se volete vedere il meglio dei luoghi d’arte e cultura della città del Manzoni e di MWT Buona giornata e Buon Viaggio

Signals From The Planet ” Milano Centrale “

Ieri mi sono imbattutto in questo cartello, misero devo dire, ma con un messaggio bellissimo. Certo fossimo stati negli States ci sarebbe stato un cartello degno di quessto nome ad attendere i visitatori, ma fa niente, va benissimo anche così. Appena fuori dalla stazione Centrale di Milano, si trova questo piccolo parco, recintato, che come recita il cartello è a disposizione di tutti i bambini e le bambine del mondo, non vi pare un bel messaggio? A me si, si potrebbe fare molto molto di più, ma a volte anche le piccole cose e i piccoli gesti possono fare la differenza. Buona giornata e Buon Viaggio

Tramonto sul lago di Comabbio

Oggi ci siamo fatti il giro di mezzo Lombardia, partendo da casa provincia di Pavia, siamo stati a Milano per prendere e accompagnare mia Suocera a casa, quindi dalla provincia di Milano, siamo poi passati per la provincia di Como per approdare infine a Biandronno provincia di Varese. Poi mentre tornavamo a casa, abbiamo catturato questo bel riflesso sul lago di Comabbio, che si trova tra il lago Maggiore e il Lago di Varese, un bel tramonto lacustre, per la domenica che vola via. Buona serata e Buon Viaggio

La Leggenda di Spaccasassi

Era il poco dopo la metà del millecinquecento quando la contessa Paola Ludovica Torelli della Guastalla, fece realizzare il piccolo giardino che si trova in via Francesco Sforza, che è considerato il più elegante del capoluogo meneghino. Qui in questo angolo verde e meraviglioso, tra alberi secolari, se ne trova uno conosciuto anche come Spaccasassi, per via delle sue profonde radici, questo splendido esemplare di Bagolaro, che ha le sue origini nell’Europa meridionale, ma che si trova anche in Africa e Asia, questo albero probabilmente si ricorda nei secoli e pare che sia sopravvissuto anche ai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Il giardino Guastalla merita certamente una visita, siamo praticamente a due passi dal Duomo di Milano e dal centro della splendida città lombarda. Buona giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers ” Milano e Vincenzo ” A.Fortis

Ieri leggendo alcuni commenti sul tramonto sui navigli, mi è venuta in mente che questa canzone è stata una delle prime canzoni serie che abbia ascoltato, era l’ultimo anno di elementari, dopo sarei andato a fare le medie in una scuola privata, in piazza Frattini, un istituto religioso, uno dei primi allontanamenti dal mio vivere quotidiano che probabilmente ha segnato il mio carattere non facile, ma questa canzone l’ho amata, come amo Milano da sempre e per sempre e sprizza ricordi di adolescenza meravigliosa, nonostante tutto. Buona settimana e Buon Viaggio

City Parks part 6

Parlando di alberi e di colori con Cate(la nostra Perseide), mi è venuto in mente che anche Milano ha diversi parchi molti belli, qulli grandi come il Parco Nord alla periferia o il Parco Forlanini al confine con Segrate e Linate, quello a Sud in zona San Siro come Trenno e poi ne ha due in particolare nel cuore della città, Parco Sempione, forse il più conosciuto parco della città e i Giardini di Porta Venezia, quelli che da qualche anno sono stati intitolati a Idro Montanelli. Questo luogo è certamente uno dei miei preferiti di Milano, mi ricorda la mia infanzia, quando mio padre durante la pausa del negozio di barbiere che era sito in Viale Monza, ci venivano spesso, una volta al museo di storia naturale, un’altra volta a vedere la villa Reale e qualche volta nello zoo di Milano, che ricordo con molta tristezza, perchè gli animali in gabbia non mi sono mai piaciuti, fortunatamente lo zoo è stato chuso, ma ci sono angoli meravigliosi e forse non tutti sanno che ci sono alcquni esemplari di Cipressi del Libano e dell’Himalaya, Palazzo Dugnani oltre ad essere una bellissima struttura conserva alcuni affreschi del Tiepolo, mentre la Villa Reale ha sculture e dipinti del Canova. Siamo in una delle zone più belle di Milano, qui c’è il padiglione d’arte contemporanea e anche il Planetario, insomma, tante cose da vedere e da fare .In questo periodo i colori del foliage sono semplicemente stupendi, non siamo certo nel Vermont e questo parco non è certamente Central Park, ma qui, in mezzo a questi giardini, tra i suoi boschetti, si respirano secoli di storia, quella che nessun altro paese può vantare. Buona domenica e Buon Viaggio

Passeggiare tra le Merlate e la ghirlanda del castello Sforzesco a Milano

Uno delle cose più belle del capoluogo meneghino, almeno per m , il Castello Sforzesco è una miniera di tesori, ci sono al suo interno la Pinacoteca del castello sforzesco, il museo egizio, la pietà del Rondanini, il codice Trivulziano di Leonardo Da Vinci e tanto, ma tanto altro ancora. Spesso si sussguono eventi, almeno prima della pandemia e prima dei lavori di ristrutturazione di una parte dei musei. Adesso per esempio che stanno per riaprire molte altre cose, spero che di possa tornare a passeggiare sulle merlate del castello. Prima del Covid, si poteva godere e Milano dall’alto dalle Merlate del Castello e vedere Milano dalla parte più bassa del castello e cioè il fossato, anche se si vede poco di Milano, ma si ha una visuale su questo splendido castello di primo livello. Speriamo che riprendano le passeggiate al tramonto, sono una delle cose più belle da fare a Milano, senza ombra di dubbio. Che dite ci andiamo? Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Love Milan

Si può dire ciò che si vuole, ognuno ovviamente con i suoi gusti e le sue idee, ma nessuno può mettere in dubbio la maestosità della cattedrale di Santa Maria Nascente il duomo di Milano. Dal giorno della sua nascita ha visto susseguirsi architetti e ingegneri di fama dell’epoca, ci sono voluti secoli, partendo dalla fine del milletrecento sino ad arrivare ai giorni nostri, dal primo architetto, l’Ingegnere Piero da Orsenigo, passando per le consulenze di Leonarda Da Vinci, questo gioiello gotico ha visto la sua costruzione perdurare nei secoli, per definire questa opera a me bastano le parole di un grande scrittore americano, Mark Twain (fonte wikipedia), che disse : ” Il Duomo, simbolo per eccellenza di Milano, è la prima cosa che cerchi quando ti alzi al mattino e l’ultima su cui lo sguardo si posa alla sera. Si dice che il Duomo di Milano, venga solo dopo San Pietro in Vaticano. Non riesco a capire come possa esser secondo a qualsiasi altra opera eseguita dalla mano dell’uomo “. Questa è una delle cattedrali più grandi del mondo, la terza dopo San Pietro e dopo la cattedrale di Aparecida, costruita però negli anni ottanta del novecento, spesso sottovalutata da chi ha potuto vederla solo per immagini, non ci sono paragoni, nonostante la vecchia europa ne ha alcune tra le più belle veramente. Buon giorno e Buon Viaggio