Una foto dall’Argentina

Un’amica mi manda questa foto bellissima da Buenos Aires, un viale con un tappeto di fiori color lilla, il Flor de Jacaranda, tipico del sud america e di altre aree tropicali. Mi ha rasserenato un po questa immagine, forse perchè c’è solo la natura e nessun altra cosa a deturpare il paesaggio, il tappeto di fiori poi, invita ad una pennichella. Anche l’Argentina non deve essere affatto male come meta, lo dico sempre e mi ripeto, ci vorrebbe una vita solo per viaggiare e altre due o tre per fare il resto o forse due o tre per viaggiare e una per tutto il resto, non so, fate voi. Buona serata e Buon Viaggio

Non lontano da Banff

Un bellissimo sguardo sulle rockies, siamo nella Water Valley, poco prima di arrivare a Banff, splendida cittadina che da il nome ad uno dei parchi nazionali dell’ovest canadese, il Banff National Park. Da questa e da altre piccole cittadine partono alcune strade che attraversano lo splendido scenario dell’ icefield parkway o della bow valley parkway, due strade che da nord a sud vi porteranno alla scoperta delle meraviglie delle montagne rocciose. Nei mesi di Maggio e Giugno è facile fare incontri con gli animali che abitano queste splendide zone boschive, orsi, lupi e alci sono. La maggior attrazione di questa splendida parte del nostro pianeta, ma anche i tanti laghi sale acque turchesi sapranno regalarvi emozionanti momenti. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

World Pizza Day

Ho scoperto solo ora che oggi è la giornata internazionale della Pizza. La pizza quello splendore che puoi mangiare ovunque, ma che difficilmente in altri luoghi del mondo sarà come a Napoli, in Italia ci sono dei posti dove là si può mangiare molto buona, anche all’estero se ne trovano di buone, spesso in ristoranti italiani. A volte però può capitare di mangiare la pizza e non ricordarsi di portarsi una botte d’acqua in camera, specialmente in Australia dove( quando sono stato io nel 1993 e nel 2002) non era consigliabile bere l’acqua del rubinetto. Io la mia pizza peggiore la mangiai proprio in Australia? In un ristorante italiano che forse di italiano aveva solo il nome e voi dove avete mangiato la vostra miglior pizza e la peggiore ?

Buona notte e Buon Viaggio

Photo by Eneida Nieves on Pexels.com

Il mio sogno di sempre

Ognuno di noi ha il proprio modo di viaggiare, io per esempio sono un viaggiatore On the Road, almeno per il novanta per cento dei viaggi che ho fatto sino a oggi, come quello che, definisco da sempre “il mio viaggio” quello che da quando ero ragazzo, poco più che maggiorenne sognavo di poter fare, un giorno quando fossi andato in pensione. Ho sempre sognato di partire da Milano e arrivare in macchina sino in Giappone, percorrere lo stato del sol levante da Nord a Sud e poi, mollare l’auto e volare verso le isole dei mari del Sud, isole Cook e Fiji sopra tutto. Un viaggio organizzato, magari sponsorizzato, che dura circa un anno, attraverso l’Europa dell’Est, Polonia Bielorussia sino in Lettonia e Estonia, scendendo a Sud verso Mosca e San Pietroburgo, attraversando completamente il Kazakistan, la Mongolia per tornare poi a Nord verso il Lago Baikal e infine traghettare per Il Giappone arrivando a Wakkanai nel nord del paese. Insomma da sempre questo è il mio sogno nel cassetto, chissà se riuscirò un giorno a realizzarlo, per il momento me lo tengo stretto, me lo immagino e me lo vivo nella testa…Buona serata e Buon Viaggio

A casa di Gianni Rodari

Sabato pomeriggio dopo la visita al maestoso santuario di Boca, vista la splendida giornata e dato che l’orario lo permetteva, ci siamo allungati a Omegna, non ci ero mai stato prima e devo dire che tutta quella zona mi è piaciuta molto e probabilmente ci ritorneremo. La zona per intenderci è quella del lago d’Orta, famosa per l’isola di San Giulio, ma Omegna è famosa (oltre che per alcune sue industrie top, come l’Alessi e la Lagostina, giusto per citarne un paio), per aver dato i natali a un grandissimo italiano: Gianni Rodari. Potevamo noi farci scappare l’occasione di andare a visitare il museo di Gianni Rodari, tra i vicoli della bella cittadina del novarese? No, e infatti abbiamo portato Rebecca, che da poco ha finito di leggere le avventure di Cipollino, a visitare questo spazio interattivo su due piani. il costo è un un tantino alto, ma se amate Rodari, quanto e come lo amiamo noi, allora non ve ne accorgerete neanche. Inutile dire che ci siamo divertiti, abbiamo imparato qualcosa e abbiamo riportato a casa una bambina felicissima. Il museo come dicevo è praticamente tutto interattivo, ci sono tre telefoni per ascoltare le fiabe al telefono in più lingue, un bellissimo schermo dove si può inventare una storia con i personaggi e le ambientazioni più disparate, in perfetto stile Rodariano. Io, personalmente mi sono emozionato più volte, mi sono entrati tanti ricordi negli occhi, della mia infanzia e non solo, ma si sa io sono un sentimentale. Abbiamo anche comprato il libro C’era due volte il Barone Lamberto, ambientato proprio in queste zone. la prossima volta ci dedicheremo al parco della fantasia, anche questo ad Omegna e anche questo gestito dal Museo Gianni Rodari, se avete dei figli, allora non fatevi scappare questa chicca, ma anche in coppia, il Lago d’orta e Rodari sono un bel binomio. Buona giornata e Buon Viaggio

Leggo e faccio Pause

Ho appena finito tutto di un fiato il libro di Nadia e mi sono buttato subito su quello di Paola: ” La ragazza di Cera” . Sto divorando libri, più che leggerli, come mi capita spesso in questo periodo di ogni anno, mentre leggo, ogni tanto faccio una pausa, questa volta perchè nella mia playlist di questa settimana, Spoty, mi ha inserito questo pezzo memorabile che mi ha riportato indietro di moltissimi anni, un po come il libro di Paola, un po come il post di Flavio, sarà anche che il 1985 è uno degli anni che ricordo con maggior precisione, soprattutto perchè ero un giovane ragazzo che non aveva ancora definito cosa fare da grande. I Simple Minds li ho amati da sempre, da quando ho avuto il piacere di ascoltare questa canzone inserita nel bellissmo album Sparkle in the rain del 1983, ma la versione live del 1985 è sublime. Buona serata e Buon Viaggio

Un Santuario Maestoso

Complice la bella giornata di ieri, abbiamo preso il nostro mezzo di trasporto e ci siamo avviati sulle colline del novarese, non molto lontano da Orta e Borgomanero, qui nel piccolo comune di Boca si trova il Santuario del Santissimo Crocefisso, una struttura iniziata nel XVII secolo, dopo la morte tragica di due coniugi della zona, da qui è stata costruita la piccola cappella che reca un affresco del cristo crocefisso e dopo alcune guarugioni miracolose, le molte donazioni hanno dato il via alla costruzione dell’imperioso Santuario. la grande scalinata e il colonnato, lo fanno sembrare quasi un tempio romano, al suo interno non vi è alcun affresco, ho pensato dovesse essere così per non distrarre il pellegrino che viene a meditare, la chiesa dentro sembra più piccola di quanto appaia dal sagrato. Da qui si aprono alcuni sentieri nei boschi circostanti, ricchi di fauna e che spesso sono affiancati dal lento incedere del torrente Strona, che scorre su di un lato del grande santuario. Una bella visita, un bel luogo di partenza per perdersi nei bellissimi itinerari che si dipanano in tutte le direzioni. In Italia abbiamo talmente tanto che potremmo vivere soltanto di cultura se solo fossimo veramente capaci di gestire questo immenso patrimonio che abbiamo. Buona Domenica e Buon Viaggio

Una città Regina

Nella zona delle grandi pianure a nord degli Stati Uniti si trova lo stato canadese Saskatchewan, la cui capitale è la splendida capitale di Regina. In questa vasta area dove una volta vi si potevano travare grandi mandrie di bisonti, abita poco più di un milione di persone, in un territorio che è quasi il doppio del nostro paese, ecco spiagato perchè nello Saskatchewan si vive bene e molti tra coloro che hanno scelto il Canada come punto di partenza per costruire o ricostruire la loro vita, si fermano in questa zona. Noi non l’abbiamo ancora visitata, ma nel nostro prossimo viaggio, l’abbiamo messa in due tappe, quindi ci passeremo due volte una in andata e una in ritorno, nella punta estrema del nostro viaggio che da Vancouver arriverà a Winnipeg e ritorno. Regina ha tutto l’aspetto di una città moderna, con un centro molto pulito e ben curato, ma ha nelle praterie selvagge fuori dal perimetro cittadino il suo tesoro. Qui sembra di essere ancora ai tempi della frontiera, quando solo le mandrie di Bisonti e gli Indiani calpestavano queste terre, un territorio vastissimo e con una densità di popolazione ancora più bassa, inutile dire che ci aspettiamo molto, moltissimo da questa città, anche se solo di passaggio dovremmo passarci due notti, giusto il tempo per coglierne lo spirito. Buona serata e buon Viaggio

Photo by Landon Parenteau on Pexels.com

Scatto d’annata M come Me

In quanti hanno cercato di spegnere questo sorriso, non è importante, ciò che conta e quanto siete disposti a farvi sopraffare dagli altri e dalle situazioni che si generano di conseguenza. Ho conosciuti migliaia di persone nella mia vita e ne conoscerò altrettante nel suo proseguo, ma spesso sono stato da solo, lo sono sempre stato almeno intimamente, nel mio profondo sono sempre stato, come diceva la mai amica Luisa, solo intimamente, Massi tu sei solo intimamente. Non più da quando ho incontrato Lella, con lei ho condiviso tutto ciò che si può condividere. Quanti anni sono passati da questa foto, pochi per certi versi, tanti per altri, ma è una delle foto che mi ritraggono alla quale sono più affezionato. Questo Sorriso, mi si è dipinto in volto durante un escursione da Byron Bay, nel Queensland in Australia, nel mio primo Whale Watching della mia vita, allora mi sentivo come un giovanissimo esploratore ed alla vista della mia prima Humpback Whale mi sono sciolto. Quante immersioni, sessioni di snorkeling, quanto amo veramente amate il mare per il suo respiro profondo, per i suoi colori, quanto lo rispettate e quanto timore incute alla vostra anima…Buona Giornata e Buon Viaggio

img127

Scatto d’annata S come Sea, Sea turtle

Mentre sto terminando il libro di Nadia: Storie di un illustratore di coriandoli, durante una pausa sul cellulare, mi è capitata questa fotina di un mare splendido in compagnia di due amiche incredibili, due tartarughe marine, che si affacciavano tranquillamente nel tratto di mare davanti alla nostra residenza fronte spiaggia alle Cayman. Guardando la foto, capelli e pancia piatta, ma ero giovane, molto giovane, ma non rimpiango tanto gli anni che avevo, ma rimpiango il tempo, quello si. Ultimamente faccio riflessioni sulla vita che spesso facevo quando avevo vent’anni, pochissimi rimpianti. Mi ha colpito invece le parole di un politico serio, che ieri sera parlando del presidente della Repubblica, parlava di una figura di alto valore morale e a me, oggi mentre si celebravano i funerali di Sassoli, sentir parlare di Belluscone (come direbbe il mio amico Flavio) al Quirinale, mi fa venire un orticaria pazzesca. Meglio le tartarughe marine decisamente e lo splendore dei caraibi. Buona serata e Buon Viaggio