Un faro d’arte


Nel piccolo centro di Trino, in provincia di Vercelli ci sono ubicate due enormi centrali, una quella termoelettrica dismessa dall’Enel nel 2013, che si trova per l’esattezza a Leri Cavour, una decina di chilometri da Trino, l’altra è quella nucleare Enrico Fermi, che si trova proprio a Trino, un impianto che oggi lavora allo smaltimento delle scorie nucleari e non solo. Fino al 30 gennaio scorso si potevano vedere proiettate sulle grandi torri di raffreddamento della centrale di Leri, i volti del Conte Camillo Benso Conte Cavour, Galileo Ferraris, il violinista Viotti e Nikolas Tesla, era un bel vedere, la notte soprattutto. Oggi invece abbiamo ammirato la desolazione dell’abbandono. Buona serata e Buon Viaggio

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

1 commento su “Un faro d’arte”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.