Hall of Moss Trail


Ne ho parlato spesso di questo luogo, uno dei veri splendori del nordamerica. Uno dei luoghi più belli dell’intero Olympic National Park, nello stato di Washington parte dell’estremo Nord Ovest degli Stati Uniti d’America. Qui, all’interno di una delle foreste pluviali più belle del nostro pianeta, la Hoh Rainforest, si trova un sentiero, Hall of Moss Trail che è semplicemente incantevole. I muschi che crescono sui rami, licheni e felci che ricoprono il terreno e qualsiasi cosa cada su di esso, vi regala una sensazione unica, qui tutto è verdissimo, ma di un verde molto chiaro, sembra di essere in un luogo fatato e probabilmente lo è, se credete alle creature dei boschi, qui vi sentireste a vostro agi , magari riuscirete anche ad avvistare uno dei pochi esemplari di Cervo di Roosvelt che vivono da queste parti, pressoché indisturbati. Se scegliete una visita guidata avrete certamente più possibilità di gustarvi tutta questa meraviglia, ovviamente la visita in solitaria è tutta un’altra faccenda, anche se, in alcuni periodi dell’anno, il rischio di trovare sentieri e strade chiuse è molto alto. Una Meraviglia tutta naturale ….Qui tutto è Cold green, il posto ideale per Paola Pioletti70Paola Pioletti vero CG ?Buona giornata e Buon Viaggio

Desert View

Il Marocco con le sue splendide città imperiali e la bellezza del deserto del Sahara è uno dei viaggi tra quelli più vicini a noi, fra i più affascinanti. Il paese del nord africa si presta per splendidi viaggi on the road, anche se per le escursioni nel deserto vi consiglio di affidarvi a qualche tour operator, specie se non siete esperti. Le città imperiali poi sono un viaggio nel tempo, Marrakech, Fez, e la splendida Meknes sono solo alcune delle mete meravigliose che potrete trovare in questo paese, un viaggio top assolutamente, magari da fare in inverno, quando le temperature da noi si abbassano e qui invece nella porta del grande continente africano sono più gradevoli, il Sahara deve essere incredibilmente affascinante. Buon Viaggio e Buona giornata

Photo by Pixabay on Pexels.com

Tra Brampton e Wobinda

Mentre siamo a Brampton Island una spettacolare isola (parco nazionale) a largo del Queensland meridionale, lungo la barriera corallina, ci imbattiamo in un paio di splendide stranezze, un Emù che si è “accomodato ” al nostro tavolo al bar e si è servito tranquillamente nel mio piatto di patatine ( ve lo avevo già raccontato) e una bellissima colonia di canguri che si rilassavano nel campo da golf nel retro delle camere del resort. Il canguro è una di quelle cose per le quali entusiasmarsi e anche se in Australia non è per nulla raro vederli fuori dalle grandi città è uno spettacolo incontrarli dove vivono liberi di fare la loro vita, il mio ricordo dei canguri arriva dagli anni settanta quando un telefilm dal titolo Wobinda, che raccontava le storie di un veterinario australiano che ha portato questi splendidi animali nelle case degli italiani, era il 1978, un anno particolare per il nostro paese. Buona giornata e Buon Viaggio

img575

Indian Sacred land

La prima volta che venni in questi luoghi era il 1997, precisamente alla fine del mese 7 del calendario. Ci sono luoghi che ci entrano nell’anima, ci sono luoghi che ogni volta è la prima volta. La Monument Valley, mi ha regalato spesso belle avventure, come quella volta nel settembre del 2008. Non riuscimmo a trovare nemmeno una camera vuota nei tre Hotels di Kayenta e decidemmo di dormire in macchina, fuori nel parcheggio dell Holiday Inn, proprio di fronte al ristorante dove avevamo cenato. Notte insonne o quasi, anche perchè il caldo a volte diventa insopportabile, ma splendida alba, con le ombre rosse di John Ford. Qui in questo scatto invece, siamo nel settembre del 2010, l’ultima volta che ho visitato questa splendida area del nord dell’Arizona al confine con lo stato dei mormoni, lo Utah. Amo questi luoghi, li amo per il territorio e per la loro natura, una meraviglia …Buona giornata e Buon Viaggio

DSCF1233

Buona giornata

Proprio in questo giorno di guerra, mentre tutto il mondo cerca in qualche modo una via d’uscita, almeno apparentemente, lèggevo della probabile mancanza di grano per le produzioni future, questo secondo l’articolo causerebbe ulteriori problemi di fame specie in quei paesi dove probabilmente la fame sanno cos’è, noi per nostra fortuna non lo sappiamo o non c’è ne ricordiamo. Tutto questo perché in Ucraina si produce una percentuale molto alta del grano mondiale, avete notato i prezzi degli oli derivati di semi di ogni tipo ? Probabilmente si riconduce tutto a questo confitto o no ? Comunque vi lascio con la foto di queste immense praterie del Missouri dove di grano ne producono molto, ma anziché esportarlo esportano democrazia, buona giornata e Buon Viaggio

Milano e Nick Ut

Prima del 1972 nessuno conosceva Nick Ut, all’anagrafe Huỳnh Công Út, fotografo di guerra e non solo. Oggi a Milano e sino al 31 Maggio, al palazzo Lombardia abbiamo visto la mostra fotografica a lui dedicata dal titolo ” From Hell to Hollywood “, che raccomta per immagini la carriera del fotografo vietnamita a partire dal suo scatto più famoso, quello che ritrae alcuni bambini nel villaggio di Trang Bang e divenuta la foto simbolo dell’orrore che è stata la guerra in Vietnam. Nello scatto, premiato con il premio Pulitzer, si vede un gruppo di bambini con al centro la piccola Kim Phùc, che scappa completamente nuda e con il corpo ustionato dal Napalm, una foto straziante come ce ne possono essere state decine negli scenari di guerra che hanno e che attraversano il nostro mondo. La mostra è completamente gratuita, ve la consiglio caldamente anche se le immagini, specie quelle legate al conflitto vietnamita, sono molto forti, la seconda parte della mostra è invece dedicata alla carriera del fotografo a Hollywood. Buona serata e Buon Viaggio

Buona Domenica

Da qualche giorno è iniziata la versione estiva del runner, si esce presto per fare qualche chilometro in tranquillità e senza le temperature bollenti della giornata. Questo facilita la corsa e mi regala e di conseguenza vi regala immagini meravigliose come questa. Buona giornata e Buon Viaggio

Signals from the planet “Buffalo Bill” Cody

Lungo la statale 14 east, non lontano dal parco nazionale più bello degli Stati Uniti: Yellowstone, si trova la cittadina di Cody, che prende il nome dal suo più illustre cittadino, quel William Frederick Cody conosciuto in tutto il mondo come Buffalo Bill, che anche se è nato in un piccolo centro dello stato dell’Iowa, fece le sue fortune nell’ovest americano. Il signor Cody non era certo una bella persona, cacciatore di bisonti prima e soldato divenne famoso proprio per la sua abilità nel cacciare i grandi erbivori delle praterie, per me una bruttissima persona, tanto che non ho certo assaggiato la sua birra, che probabilmente sarà stata cattiva come lui. Questo cartello si trova poco prima di entrare nella piccola cittadina americana. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata S come Sirens

Ovviamente non è ne il testo della splendida canzone dei Pearl jam, ne le classiche sirene che siamo abituati a leggere nei libri d’avventura, più che una sirena, quello nella foto sembra un capodoglio spiaggiato, ma il capodoglio mi piace.

Ci troviamo a largo della costa orientale dell’Australia, dove per oltre duemila chilometri si estende la barriera corallina, il mar dei coralli e ovviamente il nome di questo acquario enorme ricco di fauna e flora marina sempre in pericolo per via dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici. Lungo la costa che si affaccia appunto su questo tratto di mare ci sono località famose per il surf che hanno spiagge lunghissime e spesso assomigliano più alle coste del nord Europa piuttosto che ad un paese esotico e caldo come il grande paese dell’Oceania. Qui siamo appena sopra Brisbane, la capitale dello stato del Queensland, in una domenica qualsiasi di un mese di Novembre qualsiasi di uno qualsiasi degli anni novanta del novecento . Buona giornata e Buon Viaggio

Un tuffo a Laguna Beach

Scendendo verso sud, percorrendo la US 1 verso San Diego si trovano le splendide spiagge di Laguna Beach, località tra le più famose della costa californiana a circa un ora dalle stelle di Holliwood. Laguna beach è da sempre ritrovo di artisti, alcuni dei quali hanno residenza proprio tra le splendide colline che si tuffano nell’oceano pacifico, qui in alcuni punti il mare è bello, splendide calette con acqua cristallina che non vi sembrerà di essere in California, mentre le spiagge sono attrezzate che vi sembrerà invece di essere in California. Qui a Laguna Beach, ha sede anche un piccolo museo niente male, il laguna Art Museum, si trova infatti tra le splendide spiagge di Laguna Beach a pochi passi dalla dowtown della piccola cittadina californiana. Da Malibu sino a San Diego è un susseguirsi di piccoli gioielli lungo la costa bagnata dal pacifico, in alcuni tratti il mare è bello, in altri un po meno, ma se volete divertirvi ovunque vi fermiate tra Los Angeles e San Diego non rimarrete delusi. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Asad Photo Maldives on Pexels.com