Tag Archive for ‘viaggi’

Scandinavia On the road Part 1

Stamattina dopo aver pubblicato la foto del nulla a Nordkapp e dopo aver letto il commento della mia cara Bea, ho deciso di raccontarvi per filo e per segno il nostro viaggio in Scandinavia, on the road ovviamente, anche perchè è stato il nostro ultimo viaggio prima di questo schifo di pandemia. Inizio con il percorso, Arrivo a Stoccolma, ritiro dell’auto e via verso Oslo, la capitale norvegese è un piccolo gioiello, la strada, quasi tutta E18 è sorprendentemente vuota, niente traffico e soprattutto paesaggi bellissimi, tanto verde e una piccola illusione, un cartello che segnala attraversamento Alci, peccato che in oltre cinquemila chilometri, questi meravigliosi animali li abbiamo visti solo nei cartelli di segnalazione, ma ce ne saranno molte credo. Abbiamo prenotato tutti gli Hotels prima di partire, questo seguendo i consigli trovati su alcuni forum, ma fatto salvo per i piccoli centri credo si possa fare a meno e prenotare durante gli spostamenti tra una tappa e un’altra. Oslo merita almeno un paio di giorni secondo me, c’è da vedere molto, anche se secondo me il top della Norvegia è da Alesund in poi. Seconda tappa da Oslo a Bergen, I chilometri non sono tantissimi, ma i limiti di velocità sono molto bassi e i tutor o gli speed check sono frequenti, spesso dietro le curve o in discesa, sembra fatto apposta. Bergen è la città dalla quale poter prendere il postale per vedere i fiordi dal mare, tra l’altro il postale arriva a Kirkenes piccolo centro a sud di Nordkapp, il postale è metodo alternativo di visitare i fiordi norvegesi, noi abbiamo scelto l’auto perchè per noi la strada è una ragione di vita, non alla Kerouac, ma quasi. Abbiamo soggiornato due notti a Bergen, molto turistica, famosa per il suo porto anseatico con le case di legno colorate, non male certamente, ma molto turistica, qui arrivano e partono anche le navi da crociera che fanno il mare del nord e arrivano fino a Tromso. Il piccolo centro di Bergen però è molto carino. La terza tappa ci porta da Bergen ad Alesund, passando per Borgund un piccolo centro, dove abbiamo visitato una chiesa antica in legno, una delle trenta che ancora si trovano nel paese scandinavo, quella di Borgund è la struttura meglio preservata e fu costruita intorno al XII secolo, splendida davvero, il legno nero e la sua forma sono un mix affascinante. Alesund ci ha accolto con l’acqua, ma noi non ci siamo fatti intimidire e abbiamo goduto dello splendido centro di questa piccola città, con i suoi palazzi in Art Nouveau, un gioiello imperdibile in un viaggio in Norvegia.

Il mito di Capo Nord

Una strada in mezzo al nulla, una strada dove si possono incontrare solamente Renne, in alcuni punti se ne vedono molte, la nebbia in estate può essere veramente fitta, ma per molti, specialmente ciclisti e motociclisti questo è un punto d’arrivo tra i più sognati : Nordkapp. I quattromila chilometri che separano per esempio Milano dal punto più a nord del continente europeo, sono una passeggiata per molti, non sono assolutamente un problema per i motociclisti, ne abbiamo visti tantissimi mentre cavalcavamo tra i fiordi norvegesi e mentre ritornavamo dal versante svedese, molti avevano l’aria trasognata di quelli che avevano realizzato il sogno della vita, altri apparivano stanchi, ma nessuno aveva voglia di mollare, specie perchè ormai il grosso del lavoro era stato fatto. La strada più corta è quella che taglia in due il continente europeo, si passa dalla Svizzera, si attraversano Germania e Danimarca e la Svezia, accarezzando la Lapponia finlandese e terminando la corsa in territorio norvegese, una splendida avventura, specialmente il tratto scandinavo. Noi siamo partiti da Bergen e abbiamo fatto tutti i fiordi norvegesi prima di arrivare a Nordkapp, ma questa è un’altra storia. Buona giornata e Buon Viaggio

Le grandi Sequoie sono in pericolo

www.instagram.com/p/CT07KOaNAsl/

Gli incendi che stanno devastando da anni la California, sono arrivati anche nel parco dove da millenni vivono le splendide e gigantesche sequoie. I volontari e i vigili del fuoco stanno facendo di tutto per salvare questi alberi, coprendo tutto con teloni ignifughi, sperando che basti a preservare uno dei luoghi più iconici del territorio americano. Intanto gli animali scappano ovunque, anche se le fiamme spesso li raggiungono e molti non c’è la fanno, la situazione incendi peggiora un po’ ovunque, spesso per via delle condizioni climatiche che vanno diventando sempre più estreme, ma molte volte c’è dietro la mano di qualche sciagurato essere umano che di umano non ha nulla. Buona serata e Buon Viaggio

Librerie del Mondo “Another Country ” Berlin

Siamo nella città di Berlino, non lontani dal Check point Charlie a sud della splendida porta di Brandeburgo, qui si trova questa meravigliosa libreria/biblioteca che è uno di quei luoghi da non perdere, aperto nel weekend sino a tarda notte (almeno prima del Covid), offre un’esperienza meravigliosa a chi ama i libri e la lettura, altro che discoteche.

In questa particolare libreria potrete comprare un libro e dopo averlo letto riportarlo con un rimborso .

Oltre 20000 volumi in lingua inglese, usati e non, molte iniziative e non perdetevi sul sul sito web il bellissimo fumetto che racconta la storia della Libreria. Se venite a Berlino in una delle città più affascinanti della vecchia Europa, tenetevi almeno qualche ora per visitare questa splendida chicca. Berlino è ancora una delle città più affascinanti del nostro pianeta, quella che può raccontare gli ultimi cinquant’anni e più di storia del mondo moderno, un mondo sempre in movimento e con un fascino d’altri tempi. Buona giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers ” Bambino ” Litfiba

Questi erano anni interessanti della mia vita, anni interessanti per la musica che sembrava regalarci nuovi eroi. Litfiba 3 è il terzo album della band toscana, moltissimi riferimenti politici, dalla copertina che ritrae WJ Darden giustiziato in Florida solo qualche mese prima dell’uscita dell’album e soprattutto la visita del vostro santo Woitjla al dittatore Pinochet del 1987. Bambino era un gran bel pezzo, i Litfiba, i primi soprattutto profumavano di Post Punk e facevano ottima musica. Buona serata e Buon Viaggio

Signal from the planet “ Manatee Area”

Siamo in Florida, lungo le spiagge dello stato del sole a nel sud-est degli States, vi capiterà spesso di imbattervi in questi cartelli, che indicano che vi trovate in un arra dove si possono avvistare i Lamantini. Questo animale che vive nei fondali bassi è anche conosciuto come mucca di mare, si fa avvicinare ed un vero spettacolo, basta non essere troppo invadenti come con tutti. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Fly Geyser : Un posto quasi inaccessibile

Seguendo la 447 north in direzione Idaho, ad un certo punto troviamo una delle meraviglie più strane del nord america, generata casualmente dall’uomo. Siamo nel Black rock desert a nord di Reno nello stato de l Nevada, in una delle zone geotermiche più strane del pianeta, qui si trova Fly Geyser a Gerlach piccolo centro dello stato del gambling. Questo luogo non è molto conosciuto, anzi completamente sconosciuto ai più, ma non c’è alcun mistero, semplicemente l’area è privata e anche se molte associazioni hanno tentato di acquistare l’area a nord di Reno, il tenace proprietario non ha voluto sentito ragioni enon ha venduto questa area che dovrebbe essere di tutti, ma che forse si preserva proprio perchè visitabile da pochi, pochissimi. Se si è fortunati e si riesce a contattare il proprietario tra i locali di Gerlach, si può visitare l’area (un vero spettacolo), vi lascio sognare ad occhi aperti , noi ci abbiamo tentato, senza riuscirci durante uno splendido viaggio nel 2018 in piena Indian Summer (che mi piace di più dell’estate di San Martino). In attesa di una prossima volta godetevi qualche immagine dal Web…..Buona giornata e Buon Viaggio

download (17)

Teton Range

Sono stato da queste parti molte volte, almeno quattro negli ultimi 22 anni, ma a parte passarci non sono mai andato a visitare questo che è uno dei gioielli dell’ovest americano .

Ecco il perché il Teton Range, nello stato del Wyoming, divenne Grand Teton, prima ancora di divenire uno dei parchi nazionali più belli dell’ovest americano. Il Grand Teton infatti è praticamente confinante con il parco per eccellenza: Yellowstone. Furono dei Trappers Francesi a dare il nome a questo picco, Le Trois Tetons, che divenne in seguito Grand Teton, ci vuole molta immaginazione, ma a noi va bene cosi . Questa foto scattata in una fresca mattinata di un giorno di settembre del 2012, mentre ci accingevamo a raggiungere la Lamar Valley partendo dalla piccola cittadina di Jackson Hole è anche l’unica foto da me scattata a queste montagne spettacolari, il Grand Teton mi manca, me lo tengo per il mio prossimo viaggio da quelle parti …..Buona giornata e Buon Viaggio

DSCF1285

Una Passeggiata tra i Cast Iron di SoHo New York

Tra le parti più belle della grande mela, anzi tra le mie preferite in assoluto, la zona di lower Manhattan è certamente una di queste, qui appena dopo l’arco di Washington Square, iniziano i quartieri più belli di New York. Uno dei quartieri più belli e frequentati dai giovani Newyorchesi e nono solo è certamente il quartiere di SoHo. Incastonato appunto a Lower Manhattan, tra Canal St e la 6th Avenue da una parte e Lafayette St e Houston St dall’altra, SoHo è uno dei quartieri più trendy della grande mela, da qualche anno, qui si sono trasferiti artisti, divi del cinema, musicisti e insieme a grandi firme della moda e del design hanno trasformato questo quartiere in un quartiere meraviglioso. i suoi Cast Iron, ristrutturati, sono considerati patrimonio storico del paese, ma cosa sono i Cast Iron? Sono gli edifici della metà dell’ottocento, con le scale antincendio all’esterno, quelli che spesso avete visto nelle pellicole girate a New York. Se poi cercate qualche buon ristorante, anche italiano o un locale alla moda, allora siete nel quartiere giusto per passare una bella serata ….Buona giornata e Buon Viaggio

World Famous Street ” Oldham St ” Manchester UK

Manchester mi ha sempre affascianto, qui sono nati i Joy Division in un periodo, verso la fine degli anni settanta dove la città viveva una forte depressione, un po ciò che accadeva in tutto il mondo occidentale. Oggi Manchester mi attrae meno, soprattutto da quando CR7 ha deciso di ritornare a vestire la maglia dello United, a parte gli scherzi ovviamente. La via nella parte nord del centro di Manchester non è certo una delle vie più belle del mondo, ma se siete a Manchester, qui troverete i pub migliori della città, come il Gullivers per citarne uno. Qui ci sono anche un sacco di negozietti che vendono ogni genere di merce, Oldham street è amore e odio, molti dicono che sia la più belle delle strade della grande città industriale, altri la definiscono una bruttura, ma se siete nella città dei Red Devils fateci assolutamente un salto, fosse solo per una birra, prima di andare a Old Trafford a vedere Ronaldo e i red devils…..Buon Martedì e Buon Viaggio

SaphilopeS

ne güzel blues, ne güzel karanlık

Il Fesso

Tutte le mattine si alzano un furbo e un fesso. Se si incontrano l’affare è fatto.

Trust and Believe In The Unseen

Live with More Light & Faith by CM.

AlessiaCheFaCose

so far tutto non, no so fare niente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: