In London

Penso da sempre che Londra sia uno dei pochi posti dove poter realizzare i propri sogni, la città più cosmopolita di questo nostro mondo difficile, forse New York le si avvicina per cose da fare ed opportunità. Non appena tornerò nella capitale britannica cercherò di realizzare alcuni piccoli sogni senza ombra di dubbio, per me i sogni grandi non sono più legati a ciò che vorrei essere, ma sono a contorno di ciò che sono. Buona giornata e Buon Viaggio

Viaggi 068.JPG

Lake O’Hara

Scendendo verso sud lungo la splendida Icefield parkway, poco dopo la splendida località di Lake Louise, troviamo un’atro spettacolo della natura : Lake O”Hara. Sono almeno una decina gli specchi d’acqua glaciale come questo nella zona tra Banff e Jasper, tra British Columbia e Alberta, due degli Stati più belli del Nord America, qui tra le montagne rocciose, la natura è ancora la padrona incontrastata della terra. Buona notte e Buon Viaggio

Nullarbour National Park e la Eyre Highway

Un bel modo per attraversare il grande paese dei canguri è certamente quello di fare un viaggio on the road da Perth a Sydney un’altra splendida e lunghissima strada che unisce la costa ovest alla costa est dell’australia lungo la Eyre da Perth sino a Port Augusta. Superando il confine tra gli stati di Wester Australia e South Australia, si arriva nella spettacolare area di Nullarbor, questo immenso parco nazionale, offre una moltitudine di attività, tra le più belle la possibilità di vedere le balene dalle Cliffs of Nullarbor, che non sono altro che un’ottantina di metri a strapiombo sulla great australian bay; qui da giugno a ottobre si possono vedere le balene, i grandi mammiferi durante la loro migrazione passano proprio dalle coste del grande paese dell’Oceania. Tra le altre cose da non perdere, ci sono le dune di sabbia del Nullarbour plain che sono uno dei luoghi più visitati del parco, semplicemente meravigliosi. Nullarbour significa nessun albero e qui di alberi ne troverete veramente pochi. L’Australia è un paese enorme e ci vorrebbero almeno 6 mesi per goderne tutte le bellezze, oppure bisogna venirci più spesso( ma è faticoso e richieded comunque tempo), Io questo viaggio lo farei in camper, si perchè questo è un viaggio che in camper vi entusiasmerà, Buona Domenica  e Buon Viaggio

Photo by Rachel Claire on Pexels.com

Prescott Arizona

Se volete godere di paesaggi incontaminati, valli e foreste ricche vegetazione e fauna, allora la US 89 nord che passa da Prescott e arriva fino al Grand Canyon allora fa al caso vostro. L’area intorno a Prescott in Arizona è ricoperta di foreste e laghi, con splendide pinete e una piccola strada la Mile High trail che si snoda tra grandi massi di granito e rocce rosse tipiche di queste zone degli States. Se poi volete fare una scappata a visitare uno delle cose più belle del mondo, il Grand Canyon, allora percorrete la 89 sino al piccolo centro di Williams, tra i suoi Saloons vi sembrerà di essere ancora nel selvaggio West, da li percorrete la 64 north per arrivare sino a Yaki Point e da li in poi godere di uno dei panorami più belli del nord america. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Connor Gibson on Pexels.com

Waterloo prima di Sant’Elena

Era il 18 Giugno del 1815, quando Napoleone fu sconfitto dal Duca di Wellington sulla collina di Waterloo, piccolo centro a sud di Bruxelles. la battaglia durò circa nove ore e i Francesi dell’Imperatore furono sconfitti da un esercito che comprendeva Inglesi, Tedeschi e Olandesi, guidati in battaglia dal Generale nato a Dublino, ma questa è storia, la storia che ancora oggi possiamo rivivere visitando Waterloo e il campo di battaglia dove avvenne uno tra i più famosi combattimenti della storia dell’umanità. Napoleone a seguito di questa sconfitta fu esiliato a Sant’Elena dove morì qualche anno dopo. Oggi a Waterloo si possono visitare sia il campo, che è uno dei più grandi in Europa e meglio conservati, sia il museo Wellington, che è in realtà la locanda dove il generale britannico trascorse l’ultima notte prima della battaglia, sia il memoriale 1815, che ripercorre tutte le tappe del combattimento e non solo. Forse tra una tappa e l’altra in Belgio riusciremo a fare una capatina in questo che è stato per una giornata l’ombelico del mondo. Buona giornata e Buon Viaggio

Pub sign, The Waterloo, Sebastopol by Jaggery is licensed under CC-BY-SA 2.0

Indovina Indovinello se il posto è sempre quello Shot 120

Un luogo di culto con una particolarità che la rende unica al mondo o meglio più che unica la prima al mondo per questa caratteristica, ci troviamo in uno dei paesi più belli del mondo, forse il più bello in assoluto per ciò che può regalare ai suoi visitatori, qualcuno sa dirmi dove ci troviamo o quale chiesa, Santuario o abbazia è questa ? Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Intervallo ( Antelope Canyon) Arizona

Dartfor, i dannati e Mick Jagger

Ho appena finito per l’ennesima volta la trilogia dei Dannati di Glen Cooper, lo scrittore amiricano che ha ambientato questa spettacolare storia tra le strada di Dartford, piccolo centro del Kent appena ad est di Londra lungo le sponde del Tamigi. Dartford è stato un centro molto attivo durante il medioevo, ma è famoso al mondo per aver dato i natali a Mick Jagger, il frontman dei Rolling Stones e proprio nella Dartford Station si trova una targa che indica con precisione l’incontro tra i giovanissimi Mick e keith ( Richards altro personaggio da romanzo) poco prima della nascita degli Stones. Chissà perchè di questa strana coincidenza… Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Jessica Lewis Creative on Pexels.com

Santa Eufemia

ieri mattina giornata piena di emozioni, emozioni di ogni tipo, ma soprattutto belle. Una bella passeggiata di quindici minuti circa ci hanno portato da Palazzo Reale alla piccola piazza Sant’Eufemia, lungo corso Italia, appena dopo il palazzo del Touring Club Italiano. Lo so, ve ne ho parlato qualche volta, ma non l’avevo mai visitata prima d’ora, vi avevo detto che era splendida e dopo averla vista posso solo confermare quanto vi avevo detto. Da fuori vi accolgono degli splendidi mosaici in oro zecchino, ma è entrando che la meraviglia vi stupirà. Dentro il blu è il colore dominante, sembra una chiesa bizantina più che una chiesa romana, gli affreschi e le tinte sulle pareti e i colonnati sono veramente incredibili, non so se fosse così anche ai tempi di San Senatore, ma vi assicuro che è una delle cose più belle che possiate vedere nella mia Milano. un luogo così bello dovrebbe avere una lunga fila di visitatori al suo esterno, invece a parte Wolf e la sua signora non vi era anima viva. Buona Domenica e Buon Viaggio

Milano e Michelangelo

Oggi abbiamo speso una bella mezza giornata nel cuore di Milano, prima andando a visitare l’esposizione dei tre calchi della pietà di Michelangelo nella splendida scenografia della sala delle Cariatidi del palazzo reale. Poi facendo una bella passeggiata di dieci minuti, siamo andati a visitare finalmente la meravigliosa chiesa di Santa Eufemio della quale vi ho spesso parlato. L’entrata a palazzo reale era prevista alle ore 10:00, noi come al solito alle 09.30 eravamo in prima fila, ma purtroppo siamo in Italia e quindi, dopo esserci messi in fila abbiamo dovuto attendere le 10:45, poichè pare che qualcuno abbia organizzato una visita guidata per pochi eletti, in barba alle regole e soprattutto facendo credere che questa area del palazzo fosse di sua proprietà, avrebbe potuto farlo prima dell’entrata o dopo la chiusura, sarebbe stato indecente comunque, ma magari nessuno si sarebbe lamentato e soprattutto i visitatori, quelli che in teroria devono usufruire di questi eventi non se ne sarebbero andati. Si perchè molte delle persone in fila dopo qualche minuto ha deciso di rinunciare, mentre noi stoicamente abbiamo combattuto strenuamente con il freddo della bella mattinata meneghina, fin tanto una signora entrando da un’altra parte non è andata a lamentarsi e quindi spalancando le porte anche a noi esseri inferiori. A parte tutto, siamo in Italia e siete abituati a questo schifo, la sala delle cariatidi da sola è già tanta roba, ma i tre calchi in gesso di Michelangelo vi lasceranno a bocca aperta, la prima parte soprattutto. La mostra dura sino all’8 gennaio del 2023 è gratuita e senza prenotazione obbligatoria, ve la consiglio, mezz’ora spesa in modo divino, in compagnia delle opere di uno dei più grandi artisti della storia del mondo. Poi fra qualche giorno vi parlerò ancora di Santa Eufemia, ma questa è un’altra storia. Buona serata e Buon Viaggio