Archive for ‘Italia’

L’Abbazia del Goleto “Sant’Angelo dei Lombardi”

SIamo nel dodicesimo secolo , quando in questo territorio tra i boschi dell’avellinese , fu fondata l’Abbazia del Goleto , uno spettacolare sito fondato da Guglielmo da Vercelli nel 1133 . Tutta questa zona dell’Irpinia , non lontano dalla Puglia è semplicemente stupenda , ci sono molti piccoli centri medievali e soprattutto siamo vicininissimi alla tenuta dei Feudi di San Gregorio , forse la più importante azienda vinicola della regione campania , con una spettacolare foresteria dove si può soggiornare e godere dello spettacolo del paesaggio . Tornando all’abbazia del Goleto è possibile visitarla , grazie alla presenza dei piccoli fratelli di Foucauld beato da Papa Benedetto XVI . Un luogo da non perdere nella terra dei lupi ….Buon Pomeriggio e Buon Viaggio

Un Castello Sforzesco tira l’altro

Approfittando dell’assenza della piccola Rebecca , abbiamo fatto un giretto nel centro di Galliate , piccolo centro nella provincia di Novara , siamo venuti per visitare il piccolo Castello Sforzesco , una bella sorpresa devo dire . La piazza si divide tra il Castello e il Duomo , anch’esso molto ben conservato , il Castello Visconteo Sforzesco , venne costruito nella seconda parte del mille quattrocento , per volontà di Galeazzo Maria Sorza allora Duca di Milano , ricorda vagamente il suo fratello maggiore , il Castello Sforzesco di Milano , la costruzione con le quattro torri laterali che ne delimitano il perimetro della cinta muraria, si trova ancora in buone condizioni , la pro loco di Galliate organizza spesso eventi e iniziative in stile medievale sulla bella piazza e all’interno del Maniero , al suo interno , in una bella sala è ospitata la biblioteca comunale , una bella gita senza dubbio . Buona serata e Buon Viaggio

La Valle Staffora e l’Oltrepò Pavese

L’estensione del territorio Pavese è incredibile , dal Piemonte a nord al Piacentino al sud è un susseguirsi di piccoli centri agricoli e non che punteggiano questo vastò territorio . Uno dei luoghi che preferisco nel Nord Italia , anzi il mio preferito insieme alla Valle D’Aosta , è l’oltrepó , famoso per il suo vino e per alcuni prodotti tipici , gli splendidi paesaggi collinari di questa area sono veramente meravigliosi . Ieri abbiamo fatto una scappata a Fortunago , passando per Zavattarello e scendendo poi per Varzi , tre tra i borghi più belli d’Italia . A Fortunago abbiamo fatto una bella e breve passeggiata per un paese incredibilmente deserto , quindi abbiamo potuto godere del luogo con il massimo silenzio , quasi mistica questa passeggiata , sino alla Rocca , un centro pulitissimo e ben tenuto , peccato solo che in questo paese si creda poco nella cultura , a parte un cartello con uno schermo , non abbiamo incontrato nessuno , lo schermo praticamente contro sole, non offriva le necessarie informazioni che si proponeva di dare . I paesaggi a valle sono però veramente incantevoli , i prati verdi e i fiori rendono questi luoghi un vero spettacolo per gli occhi . Zavattarello è un centro leggermente più grande con il suo castello del Verme che domina il paese dall’alto , un bel borgo medievale , anche esso tenuto estremamente bene , scendendo poi tra valli e tornanti siamo passati da Varzi , il più grande dei tre , famosissimo centro di produzione di salame DOP , il centro storico di Varzi è un vero gioiello . Insomma , da queste parti ci si innamora di certo , qui si percepisce l’amore della natura per questo pianeta , Buon giornata e Buon Viaggio

Il Bosco del Sorriso e altri luoghi

Siamo in provincia di Biella , esattamente a Tivero il paese natale di Ermenegildo Zegna , lo stilista italiano che negli anni trenta del novecento diede vita a questa meraviglia , negli anni larea dell’oasi Zegna è divenuta un vero e proprio paradiso per gli amanti delle camminate in mezzo ai boschi , con qualche decina di sentieri che vi portano nel cuore delle prealpi biellesi . Oggi noi ci siamo dedicati ad una parte del sentiero del carabo , tra betulle e faggi , un percorso abbastanza difficile , ma che è completamente immerso nei boschi quindi ombreggiato , anche se la temperatura non è mai andata oltre i venti gradi , al ritorno , molto più faticoso abbiamo intrapreso il sentiero per il Bosco del sorriso , abbiamo letto lungo il cammino le storie legate agli alberi , ci sono rimaste impresse quelle della Betulla e la storia della vecchina e della fanciulla e la splendida storia dei due fratelli abeti , l’abete rosso e l’abete bianco , che è anche conosciuto come il re dei boschi . Il Bosco del sorriso è completamente pianeggiante e adatto ai bambini , anzi è molto consigliato , qui possono apprendere molte cose sugli alberi che popolano questi bellissimi boschi per non parlare del benessere che questi alberi fanno al nostro organismo , infatti ci sono alcuni dove è consigliato sostare per almeno una decina di minuti , gli alberi come tutti gli esseri viventi emettono campi elettromagnetici , questi aiutano il nostro organismo e alcune parti del nostro corpo a recuperare dallo stress della vita quotidiana , per questo vi rimando alla pagina del oasi Zegna che spiega meglio che cos’è il Bioenergetic Landscape . Insomma a poco meno di un paio di ore da casa si trova questa meraviglia incredibile ,un luogo dove tornare assolutamente a metà ottobre , quando il filiale di questi boschi deve essere uno spettacolo meraviglioso …..La famiglia Zegna continua con la fondazione presieduta dalla signora Anna a collaborare con moltissime associazioni naturalistiche anche in altre parti del mondo , nel frattempo qui è tutto incredibilmente bello ….grazie .Buona serata e Buon Viaggiohttp://www.oasizegna.com/it/attivita/bosco-del-sorriso-piemonte_1019.html

Chamois , il paese senza macchine

Un piccolo borgo a 1815 metri s.l.m , ci si arriva con una bella e ripida funivia da Buisson , costo di 6,5 euro andata e ritorno per adulti , i bambini sino ad una certa età non pagano . Questo borgo ha una particolarità , non ha macchine che girano , , grazie ad una scelta del suo centinaio di abitanti , risulta essere l’unico comune italiano Car free , anche se poi qualcuna parcheggiata nelle case sparse qua e là tra i declivi della montagna le abbiamo viste . Molto famoso anche per le sue bellissime passeggiate , dal cuore del piccolo centro infatti , partono molti sentieri che vi porteranno anche oltre i tremila , noi abbiamo scelto il Col de Nannaz 2773 metri , una pace e un silenzio interrotti soltanto dai richiami delle marmotte . Con le seggiovie invece si può arrivare alla cresta e da qui vedere il Cervino in tutto il suo splendore , insomma , l’ennesima perla di questa regione , Buona giornata e Buon Viaggio

Col du Grand St Bernard

Finalmente ci siamo riusciti . Una buona giornata dal colle del Gran San Bernardo , da dove si scollina ai 2473 metri per la Svizzera , quattro anni fa arrivati in cima non si vedeva nulla , questa volta invece ci ha accolto un po’ di sole , Buona giornata e Buon Viaggio

Buona giornata da Chamolè

Stiamo salendo in seggiovia da Pila sino al lago di Chamolè , un’esperienza meravigliosa non solo per Rebecca , c’è un silenzio incredibile e in lontananza il massiccio del Monte Bianco fa la sua comparsa , Buon giorno e Buon Viaggio

Lungo la strada per il Col Citrin

Una meraviglia questo immenso vallone di Vertosan in località Jovencan , nel comune di Avise , sulla strada che da Aosta porta a Courmayeur . Qui ci sono innumerevoli sentieri , che vi portano al Col Citrin e in altri splendidi luoghi intorno ai 2600 metri slm , sul percorso si notano moltissime tane d marmotte , splendidi fiori di campo e si possono avvistare anche cervi e caprioli , qui si pratica il pascolo d’alpeggio , in una zona incontaminata . Per arrivare qui si può scegliere di partire da Col du Joux e con una lunghissima passeggiata arrivare sino al Col CItrin o poco prima ai laghi di Dziule , ma il consiglio è quello di arrivare sino a Jovencan e pranzare allo splendido Lo Grand Baou e da qui poi scegliere i moltissimi sentieri che partono da questo luogo (si mangia molto bene e le materie prime sono di ottima qualità) , il paesaggio e i boschi circostanti sono meravigliosi e il silenzio un gran bel compagno di viaggio . Buona giornata e Buon Viaggio

Cascate di Isollaz

Sulla strada per Champoluc , partendo da Verres , ad un certo punto si incontra una deviazione con scritto cascate , dopo poco troverete un ampio parcheggio e un area per picnic , si raggiungono a piedi con una discesa nel Canyon di circa seicento metro , livello E , le cascate sono proprio vicino ad una ex miniera di pirite , sono veramente molto belle e soprattutto poco frequentate , la salita al ritorno , nonostante sia ripida è agevole . Buona giornata e Buon Viaggio

Punta Helbronner e il Massiccio del Monte Bianco

Stamattina , sveglia all’alba direzione Courmayeur per prendere il Monte Bianco Sky way. Mi avevano detto che era uno spettacolo incredibile , le aspettative sono state rispettate , il vento forte ci ha accolto sulla terrazza di Punta Helbronner , insieme a sole appena nato , una meraviglia , la funivia costruita nel 2015 sopra il rifugio Torino vi porta sopra il bellissimo ghiacciaio tra la punta più alta a ovest e il dente del gigante a est , semplicemente spettacolare ….Buona giornata e Buon Viaggio

DIVAGAZIONI OLTRE I CONFINI DELL'EMPATIA

UN VIAGGIO CHE DALL'INTERNO CONDUCE A SE STESSI

Femme en Noir et Blanc

Un Omaggio alla Bellezza Femminile

lentiggini d'inchiostro

Unisco puntini per trovare risposte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: