Le città più care del mondo


Leggendo un Articolo di qualche giorno fà, mi sono chiesto come mai, alcune informazioni o classifiche dipendano da chi le scrive. Avevo letto che Milano è una delle città più care del mondo, in termini di prezzo al metro quadro, spesa per ristorannti e per affitti, poi oggi leggo un altro articolo, dal titolo ” Le dieci città più care del mondo”, tra le dieci città citate, Milano non esiste, le dieci città le cito a memoria sono Londra, New York,Hong Kong, Dubai,Singapore,San Francisco,Sidney,Ginevra, Zurigo e Mosca, ovviamente ben prima di questa inutile e devastante guerra, poi per curiosità, come sempre inizio a spulciare articoli similli in rete e scopro tra gli altri un articolo sulle dieci città più care del 2016, un articolo dell’economist, quindi abbastanza attendibile oserei dire, il 60% delle città nominate nell’articolo precedente sono le stesse, ma l’econimist cita per esempio San Francisco al 34° posto alla pari di Roma, mentre Milano sarebbe al 24°,che dire, le fonti sono importanti, ma la confusione regna sovrana …..Sappiate comunque , che si può spendere poco anche nelle città più care, basta lavorarci un pò…Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

6 pensieri su “Le città più care del mondo”

  1. A parte che il termine “care” vuol dire fino ad un certo punto.
    Per esempio: Singapore è cara e basta. Se vuoi lavorare lì, devi anche abitarci. Per cui è cara nell’abitare e nel mangiare e nelle spese quotidiane.
    Altre città invece sono care, ma sono affollate specialmente di lavoratori pendolari, che non ci abitano, ma vivono nelle periferie.
    Poi dipende anche dallo stipendio medio degli abitanti.
    Esempio: Reykiavik è cara, ma lo stipendio medio degli islandesi è elevato, per cui il termine “caro” va relativizzato. Diventa “cara” per i turisti, diciamo

    Piace a 1 persona

  2. Hai evidenziato una cosa a cui io stessa ultimamente stavo pensando. Le classifiche sono tante, e magari il titolo è lo stesso, però poi i risultati sono diversi. Queste differenze possono generare confusione.
    Probabilmente dipende da chi le effettua e dai metodi che usa, ma per noi che le consultiamo sarebbe importante poter conoscere almeno i parametri su cui sono stilate. Quali dati vengono presi in considerazione? Ad esempio una città è considerata cara da che punto di vista? Dal punto di vista del turista? Della famiglia con bambini piccoli? Dello studente fuori sede? Si parla di affitti in centro, di media degli affitti in tutto il territorio comunale, delle zone residenziali più affollate? Eccetera eccetera.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.