Quattro passi a Chamois


Qui ci si arriva solo con la funivia, almeno così dicono gli abitanti della zona, tra camosci e stambecchi, si arriva in questo piccolo comune italiano, con una bella salita ripida è un bel salto finale, poi volendo si può prendere la seggiovia per arrivare ancora più su, dove l’azzurro è più azzurro, le montagne della Valle D’Aosta sono sempre un toccasana per la mente e lo spirito e poi ad agosto puoi permetterti felpa e k-way….spettacolo. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

5 pensieri su “Quattro passi a Chamois”

      1. il freddo per me non è un problema, è il caldo ad esserlo, pensa che sono stato a Plato rosa, a 3500 metri con nebbia fittissima, vento teso, a 5°C ed ero ancora in maniche corte 👍👍👍

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.