Una bella iniziativa

Vi dicevo questa mattina che sarei stato al PAC, il padiglione d’arte contemporanea a Milano, per la rappresentazione fotografica: Ri-Scatti a cura di Diego Sileo, con il sottotitolo: Per me si va tra la perduta gente. Un lavoro fotografico dai detenuti e della polizia penitenziaria dei carceri milanesi, di Opera, Bollate e San Vittore oltre all’istituto di pena minorile Beccaria. Uno spaccato di quotidianetà dal carcere, attraverso alcuni scatti e alcuni racconti, che non vi lasceranno inddifferenti, soprattutto vi lasceranno un profondo senso di ingiustizia. Non c’è solo il sovraffolamento degli istituti di pena, tra i problemi del regime carcerario italiano, ma anche, spesso, la consapevolezza che dal carcere non si esce migliorati, anzi spesso si esce, quando si esce in condizioni peggiori. Sino a Sabato 6 Novembre, tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:30. Buona pomeriggio e Buon Viaggio

Milano ‘68 una mostra da non perdere

Dura sino al 14 luglio , quindi bisognerebbe affrettarsi!

Una mostra che racconta il ’68 visto con gli occhi degli studenti di allora ;tutto in realtà parte dall’occupazione della facoltà di architettura diMilano nel gennaio del 1967 e da lì un’ escalation incredibile , mentre il mondo sta completamente cambiando.

Uno spaccato di fine anni sessanta raccontato attraverso libri , dischi e prime pagine dei giornali del tempo .

Se siete in giro per Milano , fate un salto alla biblioteca Sormani , non ve ne pentirete ; male che vada perderete solo un’oretta , anche perché la mostra è gratuita ….

Buon pomeriggio e Buon Viaggio!