Viaggiare ai tempi della globalizzazione


Una volta oltre al viaggio in se, la differenza la facevano le eccellenze, le peculiarità di un luogo, i suoi prodotti e le sue differenze con altri paesi e altre culture. Oggi invece si possono trovare quelle eccellenze anche sugli scaffali dei nostri supermercati, così mi capita che andando a fare la spesa trovo questa bottiglia di Rhum, lo stesso che bevevo la sera mentre mi dondolavo sull’amaca tra le fresche palme della Seven Mile Beach a Grand Cayman. Oggi posso bere lo stesso Rhum anche a casa mia, ma le peculiarità di Grand Cayman, mai le troverò sugli scaffali di un negozio, le spiagge, il mare e l’atmosfera di quei luoghi sono e resteranno sempre e solo lì e nessuna globalizzazione potrà mai portarli in atei luoghi, buona giornata e Buon Viaggio

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

1 commento su “Viaggiare ai tempi della globalizzazione”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.