Intervallo ( The Pink)

Intervallo ( Zabriskie Point Death Valley ) California

Viaggi del futuro

Mentre immagino quello che sarà il mondo dei viaggi nel futuro, tra passeggiate nello spazio e navicelle che partiranno da e per N92, N50 e Plutus, i pianeti che verranno conquistati e abitati dal genere umano nei prossimi secoli, inizio a lavorare sul nostro prossimo viaggio, un po più tranquillo dei prossimi nello spazio, ma pu sempre un grande viaggio. Da un po sapete che avevamo, grazie all’accumulo di miglia con Lufthansa, un viaggio premio e come destinazione abbiamo scelto il nord america, finalmente abbiamo fissato le date e da qualche tempo abbiamo anche definito il nostro itinerario. Della macchina abbiamo già parlato e anche se ho già prenotato una vettura per non rischiare di rimanere a piedi, non ho ancora perso la speranza di trovare qualcosa di più economico. Aldilà di tutto questo, ho scoperto che invece in un paese come la Nuova Zelanda, il noleggio camper è economicissimo e soprattutto alla portata di tutti, queindi mentre lavoro al nostro prossimo viaggio in Canada, perchè non iniziare a programmarne uno anche nella terra dei Maori ? Tra l’altro sarebbe una bella occasione per fare un saltino anche alle Yasawa il mio sogno di mare da sempre, che ne dite ? Intanto però meglio concentrarsi sul presente i sogno spesso aiutano a volare, ma stare con i piedi per terra aiuta molto. Però tra qualche giorno vi porterò in Canada alla scoperta delle tappe del nostro prossimo on the road in Nord America. Buona serata e Buon Viaggio

Photo by Sam D on Pexels.com

At the end Strasburgo

L’ultima tappa del nostro girovagare europeo è stata la città di Strasburgo in Francia, concludendo un giro che ci ha visto attraversare ben sei paesi, Svizzera, Francia, Lussemburgo, Germania, Belgio e Olanda e ben dieci città Metz, Lussemburgo, Trier (la città romana di Treviri), Lussemburgo, Anversa, Gand, Bruxelles, Bruges, L’Aja, Waterloo e Strasburgo. La città alsaziana, si trova al confine con la Germania, meriterebbe una visita molto più approfondita, noi in realtà ci siamo limitati a visitare il Parlamento Europeo, il più bello dei tre edifici che ospitano l’europarlamento insieme a quelli di Lussemburgo e di Bruxelles e soprattutto la corte europea dei diritti dell’uomo. Qui il centro è veramente meraviglioso e la cattedrale di Notre Dame offre una vista dall’alto del suo campanile su un bel pezzo della regione sul fiume Reno, insomma non c’è che dire la vecchia Argentoratum è un luogo dove tornare assolutamente anche solo per approfondirne la conoscenza. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Photo by Duu0161an Cvetanoviu0107 on Pexels.com

Anversa un diamante vero

Ho lasciato Anversa per ultima, è stata la nostra base durante questi giorni tra le lande del nord europa, una città bellissima e soprattutto moderna, molto ben organizzata e pulita. La cosa che mi ha impressionato è vedere tutti, ma proprio tutti uscire a piedi o con la bicicletta anche con la pioggia o con il forte vento, ma siamo stati molto fortunati, abbiamo preso acqua solo dieci minuti a Bruges. Anche qui nella piazza di Grote Markt era pieno di luminarie e di mercatini di Natale, la città vecchia è molto bella e la torre della cattedrale di nostra signora, che sorge proprio dietro la piazza di Grote Markt, con i suoi 130 metri è una delle torri più alte del vecchio continente, la cattedrale è invece la più grande di tutto il Belgio. Tra i canali si trovano molti musei e tantissimi locali, abbiamo trovati alcuni negozi che vendevano vinili e altri che vendevano strumenti musicali, tra i quali il Guitar bar, un negozio che vende chitarre di livello che ha anche un piccolo spazio dove bere un buon caffè. Nelle chiese, in tutte le chiese, abbiamo trovato quadri di Rubens e di altri artisti fiamminghi, nella cattedrale di Anversa tra i tanti quadri del pittore tedesco, si trova la bellissima Assunzione di Maria un capolavoro del 1626 e le nozze di Cana di Maarten de Vos. Anversa ha il secondo porto commerciale più importante del vecchio continente dopo quello di Rotterdam con il quale vi è una strettissima collaborazione ed è conosciuta al mondo per essere la capitale dei Diamanti, infatti qui c’è un quartiere proprio vicino alla splendida Stazione Centrale ( che è un opera formidabile), dove ancora oggi è possibile trovare molti tra i più grandi artigiani della lavorazione di queste pietre preziose, tanto che il quartiere si chiama appunto Quartiere dei Diamanti.

La città ci è sembrata pulita e sicura e ci è entrata dritta nel cuore come Tromso e Trondheim giusto per stara alle ultime che avevamo visitato prima di Anversa e credo che Anversa sarà in futuro una destinazione che prenderemo assolutamente in considerazione. Buona giornata e Buon Viaggio

Mentre torniamo

La vacanza è quasi terminata, dopo una puntata alla bellissima basilica trappista di Orval, stasera ci aspetta Strasburgo, ultimissima tappa del nostro European tour 2018, intanto questo Hotel con vista sui reattori nucleari nei pressi di Saarbruken non è male vero ? Buona giornata e Buon Viaggio

Ho visto Gent Impressive ( Happy new year Part 2 )

Se un giorno vi capiterà di pensare al Belgio, non potrete fare a meno di visitare Gent, uno spettacolo impressionante con delle chiese gotiche di una bellezza inimmaginabile….Buon Anno e Buon Viaggio

La Butte du Lion

Qualche tempo fa avevo parlato della collina dove il generale Wellington sconfisse Napoleone e il suo esercito imperiale a Waterloo, oggi ci siamo stati e abbiamo fatto i 225 scalini per arrivare in cima, dove una targa è una statua di un gigantesco Leone in bronzo ricordano la battaglia del 1815, una bella emozione. Buona serata e Buon Viaggio

Intervallo ( Three Sisters ) Monument Valley

Viaggio tra le città dell’Nba part 1 (Dallas)

Gli Stati Uniti d’America, sono pieni di contraddizioni e non dico nulla di nuovo ovviamente, ma nella parte buona del nostro foglio voglio metterci lo sport, anche se spesso elevato all’ennesim potenza che tutto può sembrare finzione e chissà magari lo è per davvero, ma se lo fosse sarebbe comunque un grande spettacolo.

Da anni seguo la pallacanestro americana, da quando ragazzo mi sparavo le telecronache di Dan Peterson su italia 1 la domenica mattina, negli anni mi sono sempre più appassionato, mi sono divertito a vedere i Lakers dello shotime targati Magic, ho amato i Bad Boys vincitrici di due anelli consecutivi, che avevano un giovanissimo Denis Rodman e una stella di livello assoluto come Isiah Thomas, per non parlare dei Rockets guidati da un grandissimo Hakeem ” The Dream” Olajuwon, anche se poi ho perso completamete la testa per il più grande atleta di tutte le epoche e di tutti gli sports: sua maestà Micheal Jeffrey Jordan. I Chicago Bulls non avevano mai avuto una squadra così forte prima di MJ e non l’anno più avuto dopo il ritiro del più grande giocatore di sempre, il mio intento però è quello di portarvi in giro come sempre, quindi non perdiamo tempo partiamo.

Voglio partire da Dallas, città simbolo del Texas, conosciuta per la soup opera omonima che raccontava le vicende della famiglia Ewing e per l’assasinio di JFK, a proposito avete visto la serie con james Franco ispirata dal libro di Stephen King ? Se non lo avete fatto…

Dallas, città moderna è la casa dei Mavericks, dove gioca quello che è il giocatore più forte del momento e che probabilmente se saprà mantenersi mentalmente e fisicamente sarà il dominatore del prossimo decennio, si perchè Luka Doncic, sloveno di Lubiana, è protagonista assoluto già da qualche anno del panorama cestistico statunitense, nella squadra che è stata di un altro grandissimo europeo, Bunder Dirk Nowitzki. Ho già programmato un viaggio da quelle parti con partenza da Chicago, ma quella è un’altra storia, posso però dirvi che Dallas, merita una visita assolutamente. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com