Tag Archive for ‘love life’

Good Morning

Questi giorni molto strani, freddi al mattino quasi bollenti nel bel mezzo della giornata e freschi la sera mi ricordano le primavere da bambino, quando durante il giorno, climaticamente e non solo poteva accadere qualsiasi cosa. Per questo al mattino ci sono colori meravigliosi, specialmente oggi, che apre il week end della festa della mamma, forse l’unica festa che ha un senso visto che si festeggia la vita e chi ce la regala. Questo tramonto è per tutte le mamme che sono volate via, velocemente, troppo velocemente, perchè quando una luce si spegne a qualsiasi età non è il momento giusto, mai ! Buona giornata e Buon Viaggio

IMG_0446-EFFECTS.jpg

Deplorable attitudes

Mentre penso a cosa scrivere non ho ancora in mente il titolo per questo articolo, ma fa niente, mi verrà in mente primo di pubblicarlo. Sfogliando una guida di New York di quelle essenziali, ho trovato dentro una multa, la terza della mia vita presa negli States. Tre multe sono molte, ma se consideriamo che sono stato in Nord America quattordici volte e ho percorso almeno centomila chilometri non è poi tantissimo. La prima multa nel lontano 1992, con uno sceriffo che si inventò eventi catastrofici avvenuti poco più avanti di dove ci aveva fermato e sostenendo che andavamo a sessanta miglia orarie mentre il nostro conta chilometri segnavo i cinquantacinque, multa da cento dollari pagata poi al nostro rientro in Italia. La seconda nel 2008 , “inside the Bryce”, ma questa si che è stata una multa, non pecuniaria, ma un avvertimento più che altro, andavamo a quarantacinque e il limite è trentacinque, ci sono gli animali e moltissimi bambini, bisogna rispettare le regole, mi disse il Ranger che ci aveva fermato, questa non è una multa da agare, ma sappi che se ti fermano nuovamente per lo stesso motivo……La terza e per il momento l’ultima(quella appena trovata tra le pagine della guida) è quella che mi ha fatto capire molte, moltissime cose. Mentre stiamo per raggiungere Washington, da Philadelfia, ad un dare precedenza, rallento e visto che non c’è nessuno che arriva da entrambi i sensi di marcia riparto senza fermarmi, dopo neanche cento metri, lampeggiante della polizia che mi intima di fermarmi. Mi fermo, e l’agente che scende dalla macchina, prima ci chiede i documenti e poi con fare spocchioso mi dice che non mi sono fermato allo stop. Io cerco di giusctificarmi e poi gli dico, ma guardi che non c’è nessuno stop. Apriti cielo, inizia ad inveire dicendomi che sopraggiungeve una macchina e io non mi sono fermato, dicendomi che se non volevo pagare allora avrebbe chiamato un giudice e avrei fatto due giorni in cella. Ovviamente gli dico che pago la multa e inizio a cercare di respirare più tranquillamente, mi da il foglietto e mi chiede 110,50 dollari, gli do 200 dollari, due pezzi da cento e mi dice:- Hai capito quanto mi devi dare? Si rispondo io, ma non abbiamo i dieci è ottanta, allora seguimi. Lo seguiamo con mia moglie sempre più spaventata e anche io inizio a perdere la pazienza, ma anche la sicurezza. Arrivamo in uno spiazzo enorme con un Bar, l’agente mi dice di farmi cambiare i duecento dollari in modo che possa dargli quanto devo per la contavvenzione. Entro nel Bar, quasi impaurito con mia moglie chiusa in macchina, esco porgo il dovuto all’agente, lui bofonchia qualche parola e mentre stiamo per ripartire ci sputa sulla macchina. La più brutta esperienza con un agente di polizia che mi sia capitata, era l’Agosto del 2011, ho fatto altri quattro viaggi sucessivamente tra Canada e Usa e fortunatamente non mi è più capitato un incontro con nessun agente.

Le capitali degli States Part 42 (Annapolis Maryland)

Un piccolo centro a metà strada tra la capitale degli States Washington e Baltimora, la città più grande del Maryland, proprio sulla costa di fronte a un altro stato: il Delaware . La capitale del Maryland uno degli stati della costa est degli Stati Uniti d’America, Annapolis è famosa perchè sede dell’Accademia navale di St John, qui si formano i Marines dell’esercito americano, donne e uomini (il 30% sono donne), arrivano qui con il sogno di servire il paese attraverso l’esercito e le missioni in giro per il mondo( spesso non necessarie, ma questo è un mio pensiero). Per il resto Annapolis offre un centro carino con molti musei. Da qui siamo molto vicini alla famosa spiaggia di Chesapeake Bay e il suo Bay bridge, non ci sono molti tour che vi portano da queste parti, ma se organizzate da voi un viaggio on the road , tenete conto che Washington è una splendida città e la costa che passa dal Maryland è un bel posto anche solo per fare una tappa, sia scendendo per la Florida e gli stati del sud, sia che vogliate andare a nord verso New York. Come sempre le scuole sono come sempre di ottimo livello e le strutture della città sono molto buone . Buona giornata e Buon viaggio

Photo by Jacob Morch on Pexels.com

Alberi meravigliosi

Chissà come era bella Palermo verso la metà del mille ottocento, quando ancora l’Italia non era neanche una nazione, il giardino inglese  nacque proprio nel 1851, un bel parco cittadino, non molto grande per la verità, incastonato, tra via Duca della verdura, via Carlo Alberto Dalla Chiesa e via libertà, in quella che una volta era la Palermo liberty assolutamente meravigliosa. Dopo anni di incuria, oggi il giardino inglese è tornato un bel luogo, un po’ come tutta Palermo una città meraviglioso, ecco per oggi lasciatemi qui, tra questi alberi secolari che ispirano fiducia, così ne ho visti solo ad Hing Kong, che in quanto a British ne sa qualcosa Buona giornata e Buon Viaggio

Indovina Indovinello se il posto è sempre quello Shot 100

Questa lunga fila di gradini porta in una delle attrazioni più famose della città, siamo nel continente asiatico, in una delle città più belle in assoluto. Non è difficilissima, ma neanche semplice anche perchè di grotte e caverne se ne trovano moltissime e di splendide in tutto il mondo specialmente in Asia, mentre salite bisogna che stiate attenti alle scimmie che o non vi guardano nemmeno o cercheranno di rubarvi gli occhiali o qualsiasi cosa state mangiando. Qualcuno sa dirmi dove ci troviamo ? Buona serata e Buon Viaggio

Un faro nel Maine

Bea , di Viaggiando con Bea, mi chiede giustamente dove andiamo oggi, intanto per la prima volta, proprio oggi io e mia moglia abbiamo parlato di fare un viaggio, non ci capitava da qualche mese, certo è comunque difficile programmare in queste condizioni, ma bisogna iniziare a farlo assolutamente. Quindi oggi, visto che amiamo moltissimo i fari ci facciamo un giretto nel Maine, uno degli stati più affascinanti del nord est degli States. Andiamo vicino a Portland a visitare uno dei fari più belli della costa est. Il Portland Lighthouse pare sia stato voluto da George Washington in persona, che ne scelse anche il primo guardiano, ci troviamo nella zona di Cape Elizabeth a sud di Portland è uno splendido faro tra le rocce di questo meraviglioso angolo del Maine, non è l’unico, ma di certo uno dei più i suggestivi, oltre ad essere il più antico faro dello stato, qui di fronte sull’isola di Ram island, si trova un altro fare, questo proprio in mezzo al mare, insomma per essere il primo maggio una bella visita qui non sarebbeper niente male, se ci andate ho un localino a Portland dove si mangia pesce fresco cucinato molto bene . Buona giornata e Buon Viaggio

Buona festa dei lavoratori

Stamattina ho approfittato della pausa dalla pioggia e molto presto sono uscito per la consueta nonchè consolidata sgambata, non mi ricordavo neanche che oggi è il primo Maggio, la festa dei lavoratori in tutto il mondo. In questo periodo queste feste e certe ricorrenze hanno subito la situazione, non so neanche (ma credo di no) se faranno il concerto a Roma. Comunque vi auguro una buona giornata, che siate lavoratori o meno, vi regalo un momento che ho catturato stamane, di qualcuno che non smette mai di lavorare, neanche il Primo Maggio. Buona giornata e Buon Viaggio

Scatto d’annata T come Tulum

Il mare della riviera Maya nello stato messicano dello Yucatan è meraviglioso, lunghe spiagge di sabbia bianca e palme fanno da contorno alle acque turchesi che bagnano queste coste. Dalla famosissima Cancun alla biosfera di Sian Ka’an è un ripetersi di baie dalle acque turchesi, Tulum con il suo “El Castillo” nella foto, è l’unica città Maya sul mare, basterebbe questo per visitarla, certo non è imponente come Palenque o Chichen itzà, ma è un luogo di storia, l’unica cosa alla quale dovrete prestare attenzione, sono le Iguane, qui tra gli scogli e in acqua se ne possono avvistare alcune, almeno così era quando moltissimi anni fa mi immergevo tra le calde acque di questo mare meraviglioso non lontano dal Santa Barbara Reef, la seconda barriera corallina più grande al mondo. ma questa è un’altro viaggio. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

img491

Il Professore Pazzo

In questa foto, di qualche anno fa ormai, mi ritrovo fuori dal castello d’Issogne, nella splendida Valle d’Aosta in attesa di fare un giro al suo interno con la guida, solo io e mia moglie, un vero colpo di fortuna. Avevo deciso di tagliare la barba quando sarebbe nata Rebecca, mancava ancora un mesetto più o meno, non l’ho più lasciata crescere così tanto. La barba c’è ancora, il sorriso è lo stesso di sempre, il cappello non c’è più, ma ci sono tante altre cose e soprattutto c’è Rebecca, una forza della natura, trascinante e sempre vogliosa di fare eseperienze e soprattutto amante del Rock . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Mi manca fare una foto così

Nonostante da anni il reef sia in cattive condizioni ovunque nel mondo, in alcune zone del mondo sopravvivono colori e acque cristalline. Purtroppo test atomici, come quelli francesi negli arcipelaghi dei mari del sud, hanno provocato danni enormi, l’inquinamento ha fatto il resto, tutta colpa del genere più distruttore che ci sia, quello umano. Leggevo da qualche parte che oltre l’ottanta per cento delle specie viventi si sono estinte sotto il prepotente dominio dell’uomo, ma d’altronde non abbiamo interesse per i nostri simili come possiamo averne per altri esseri che spesso ritieniamo inferiori? Tutto questo che è drammatico, alcune regole di comportamento quando ci si trova in presenza di queste meraviglie bisogna conoscerle. In non toccare nulla, il reef e un ecosistema complesso e delicato e quello che a noi può sembrare niente, magari può generare una catastrofe, quindi occhi aperti e mani in tasca …..io sono comunque convinto che il giorno che la razza umana si estinguerà, la natura si riorganizzerà alla grande e festeggierà per secoli, sino al ritorno dell’uomo ….Buona giornata e Buon Viaggio

img477
La Custode della Luna

Segreti e misteri di una strega "lunatica"

HIC SUNT LEONES

Sintesi del Tavellismo in piena libertà...o quasi

It’s raining cats and dogs

Self-deprecating everyday casualties

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: