Il calcio è globale


A sinistra la maglia della nazionale Svedese numero dieci, quella di Zlatan Ibrahimovic, che anche quando si era ritirato dalla nazionale rimaneva la maglia più venduta nel paese scandinavo; A destra invece il murales in una viuzza tra Santa Monica e Venice Beach, che vede ritratto il gigante svedese con la maglia dei Los Angeles Galaxi, insomma cambiano i continenti, ma Zlatan non cambia mai. Meno male che la Superliga non partirà, guarda caso tra le più dure a mollare ci sono le squadre con più debiti al mondo Real, Barca e Juve, faranno loro il triangolare della Tim? Mi piacerebbe che molte delle cose che non sono considerate buone venissero affrontate e abbattute così, rapidamente e senza violenza, anche se la violenza da parte dei dodici clubs è sembrata esagerata. Di contro, rimane il fatto che i cosiddetti grandi club, hanno una marea di debiti che non riusciranno a ripianare se vogliono continuare a competere ad alti livelli . Che fare ? Buona giornata e Buon Viaggio

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

7 pensieri su “Il calcio è globale”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.