Emozioni a casa di Cesare Pavese


Una giornata infuocata nelle terre piemontesi dove si produce ottimo vino, ma dove la storia del secolo scorso ci ha regalato un gigante come Cesare Pavese. A Santo Stefano Belbo, la fondazione dedicata allo scrittore offre una visita al museo e la casa dove lo scrittore è nato. Due ore meravigliose, con una guida Veronica, che ha saputo emozionarci, ne è valsa veramente la pena, due ore di “poesia” che mi ha fatto venire in mente due amici, Flavio Almerighi e Daniela Cerrato. Io ho respirato aria di antifascismo che male non fa. Buona giornata e Buon Viaggio

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

7 pensieri su “Emozioni a casa di Cesare Pavese”

  1. Allora mi sembra di dovere citarti una delle sue più belle frasi che secondo me fa da cornice a questa tua giornata…”Non si ricordano i giorni, si ricordano gli attimi.” , Ecco… Credo che voi abbiate vissuto degli attimi indimenticabili…😊

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.