This is Our Planet


Finalmente ha smesso di piovere, un po d’acqua ci voleva, non pioveva da mesi, almeno con questa intensità, come al solito alcune regioni del nord ovest dopo due giorni di pioggia hanno visto esondare torrenti e fiumi come al solito, spero che in questo PNRR ci sia qualche miliardo per mettere in sicurezza il territorio, francamente non se ne può veramente più, mi dispiace molto per tutti ovviamente e saluto gli amici della Val Bormida, tra le aree più colpite. Dicevano della messa in sicurezza del territorio, in Italia sappiamo che la situazione è grave quasi in tutte le regioni, ma mi soffermerei per un attimo su quanto accaduto sulle coste della California, già martoriata dagli incendi che hanno e stanno devastando il nord dello stato. Nelle acque di Huntington Beach sulla costa tra Los Angeles e San Diego, per una perdita da una piattaforma petrolifera, sono stati sversati in mare CINQUCENTOMILALITRI di petrolio, un disastro ambientale che ahimè non è senza precedenti ne in California e nel nostro pianeta, mentre tutti parlano di disastro ambientale nel paradiso dei surfisti, io invece immagino quanti miliardi di creature marine di ogni specie e dimensione abbiamo perso la vita in questo disastro. Una volta potevo capirlo, ma oggi abbiamo le tecnologie per smetterla definitivamente di utilizzare carburanti fossili, la transizione potrebbe essere lunga, ma bisogna accellerare assolutamente, se vogliamo dare un pianeta alle prossime generazioni. Se vogliamo avere ancora luoghi come quello della foto dobbiamo migliorare assolutamente. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Jeremy Bishop on Pexels.com

Pubblicato da

Massi Tosto

Il fumo svanisce come i sogni che non si avverano mai Mwt

3 pensieri su “This is Our Planet”

  1. pensare che questi paradisi naturali possano deteriorarsi da un giorno all’altro a causa dell’uomo fa davvero incazzare. Proprio oggi sentivo di una nave abbandonata dopo essere stata rubata nel Golfo Persico, davanti allo Yemen. Dicono che ormai è sull’orlo di cedere, potrebbe addirittura esplodere, riversando una quantità immane di petrolio in mare, e nessuna per ora ha fatto niente….

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.