Il Museo dell’Oro a Bogotà Colombia

Ovunque vi troviate in questo pianeta, statene certi che troverete un museo da visitare, un museo che narra la storia del luogo dove vi trovate o un museo pieno di reperti storici o opere d’arte patrimonio dell’umanità. Comunque sia, ogni giorno è una bella  giornata per passarla a contemplare il mondo sotto altri punti di vista. Per esempio, se oggi fossimo in Colombia e precisamente a Bogotà, la sua splendida capitale, vi  inviteremo al Museo de l’oro, uno dei più belli al mondo, anche se fare una classifica è difficile, ogni Museo vive grazie alle sue peculiarità.  Il Museo del’oro nasce nel 1939, il primo pezzo esposto fù il Popolo Quimbaya, un recipiente adibito al contenimento della calce in polvere che veniva masticata con le foglie di coca. Dopo mille vicissitudini nel 2008 il museo è stato ingrandito e adesso ospita circa 34000 pezzi in oro, la più importante collezione di manufatti  preispanici del mondo. Un buon motivo per visitare la Colombia e soprattutto la sua capitale.Buona giornata e Buon Viaggio

Una foto dall’Argentina

Un’amica mi manda questa foto bellissima da Buenos Aires, un viale con un tappeto di fiori color lilla, il Flor de Jacaranda, tipico del sud america e di altre aree tropicali. Mi ha rasserenato un po questa immagine, forse perchè c’è solo la natura e nessun altra cosa a deturpare il paesaggio, il tappeto di fiori poi, invita ad una pennichella. Anche l’Argentina non deve essere affatto male come meta, lo dico sempre e mi ripeto, ci vorrebbe una vita solo per viaggiare e altre due o tre per fare il resto o forse due o tre per viaggiare e una per tutto il resto, non so, fate voi. Buona serata e Buon Viaggio

Il meraviglioso Pantanal

Proprio stanotte si è giocata in Brasile la finale della Coppa America di calcio, vinta dall’Argentina per uno a zero con golasso di Di Maria, pare che ci fossero alcuni tifosi brasiliani che per protestare contro il simpatico (manco sott’olio) Bolsonaro, hanno tifato per gli eterni rivali dell’albiceleste. Intanto nella regione amazzonica è sparita una fetta di area protetta grande quattro volte l’area di New york. Nonostante tutto il Brasile ha degli angoli che sono di una bellezza impressionante. Il Pantanal è certamente uno di questi luoghi, una delle pianure più belle di tutto il pianeta, si estende per 150000 chilometri quadrati e abbraccia gli stati del Brasile, del Paraguay e della Bolivia. La ricca presenza di fauna e flora ne fanno un santuario per i naturalisti, oltre che un sito patrimonio mondiale, sotto la tutela dell’Unesco, un viaggioper chi ama il viaggio di scoperta e per chi ama vedere gli animali dal vivo, nel loro ambiente naturale. Tra le cose più belle di questa regione c’è il Giaguaro, il grosso felino sudamericano è oggetto di avvistamenti sempre più frequenti, qui lungo i fiumi  è possibile ammirare questo possente animale, il Pantanal è una riserva protetta, quindi gli animali non hanno paura dell’uomo e difficilmente scappan , Il periodo migliore  per visitare questo paradiso è durante la stagione secca da Luglio a Settembre, qui si può fare anche self drive, ma il consiglio è di affidarvi a qualche agenzia in loco. Ricordate che questo è un santuario della natura quindi la precedenza ce l’hanno i residenti, Capibara, Pappagalli di ogni genere e colore, giaguari, caimani, cervi, e le impressionanti spire delle anaconda, noi in quanto ospiti possiamo ammirare, senza toccare e soprattutto tenendo ben presente le regole di comportamento con gli animali selvatici …..questo è uno dei viaggi che metto nella mia Bucket List e voi cosa ne pensate…..Buona Domenica e Buon Viaggio