I fatti miei

Alla fine un viaggetto on the road di qualche giorno sta diventando un viaggio a tutti gli effetti, ieri ho prenotato gli Hotels delle due tappe intermedie, eravamo indecisi tra Treveri, la splendida città “romana” adagiata sulla Mosella in territorio tedesco al confine con la Francia, una città che ci riporta all’impero romano e Gaio Giulio Cesare. Poi tra le possibili tappe c’era anche Lussemburgo, il piccolo stato che con Belgio e Olanda, forma quello che è il Benelux, ma lo abbiamo scartato senza motivi particolari e quindi abbiamo scelto due spettacolari tappe, una in andata a Metz, cittadina francese con uno splendido centro medievale e di ritorno Strasburgo, splendida città dell’Alsazia e una delle tre sedi del parlamento Europeo. Insomma un viaggio nella storia del vecchio continente che mi piacerebbe iniziasse a cambiare marcia sotto molti punti di vista. Buona Domenica e Buon Viaggio

Photo by Eugene Deshko on Pexels.com

Zaanse Schans

Mentre sto preparando il nostro on the road nella parte più occidentale del vecchio continente, Belgio e Paesi Bassi, tra una cattedrale germanica e una fiamminga, mi ricordo che da piccolo mi piacevano molto i mulini a vento, quindi ho iniziato a cercare quale fosse il luogo migliore dove vedere queste meravigliose costruzioni del passato ed è qui che mi sono imbattuto in Zaanse Schans. Un luogo perduto nel medioevo, pochi chilometri a nord di Amsterdam, Zaanse Schans una volta poteva contare su centinaia di Mulini a vento, il periodo migliore è certamente durante la fioritura dei tulipani, ma credo che il freddo di fine anno risulterà se non proprio colorato, se non altro affascinante. Tra le altre cose risulta molto vicino alla nostra base che è situata nel cuore di Anversa, la città dei diamanti. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by ElsaR silva on Pexels.com