Tag Archive for ‘ontheroad’

Le capitali degli States Part 45 (Columbia South Carolina)

Per me NC( North Carolina), significa soprattutto Micheal Jordan e il titolo NCAA vinto con il college nei primi anni ottanta. La sua capitale Columbia, si trova a sud di Charlotte lungo al interstate 77. La città è sede della South Carolina University e ha un molti parchi e musei, una città frizzante, specialmente nella zona di Soda city, lungo la main street, una strada affollatissima(almeno prima della pandemia), piena di locali e di mercatini di ogni tipo. Qui si trova Fort Jackson, uno dei centri di istruzione e recrutamento dell’esercito americano, non che sia un’attrazione, ma è visitabile e a qualcuno potrebbe piacere. Per il resto la seconda città dello stato, ha un bel centro, dove ci sono teatri e musei e dove si respira aria fresca di gioventù, in quegli stati del sud cari a Mark Twain. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Kannan Sundaram on Pexels.com

Scatto d’annata S come Shark

Era da qualche anno che non vedevo questa foto, all’epoca avevo 22 anni e il sogno americano non si era ancora completamente impossessato di me. Siamo a Disneyland, nella periferia di Los Angeles, ad Anaheim nel primo parco di divertimenti aperto dalla Disney. Lo squalo nella foto è quello utilizzato da Steven Spielberg per il suo film The Jaws, un successo planetario del regista americano, uno dei primi se non altro. Io ero al primo viaggio oltre oceano e venivo da una decina di giorni passati in Jamaica dei quali non ricordo nulla……ah ah ah ah ah, Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Le capitali degli States Part 44 (Concord New Hampshire)

Uno degli stati più piccoli degli stati Uniti, sulla bella e affascinante costa est del paese, non troppo distante dal confine canadese. Il New Hampshire è un piccolo gioiello, famoso per il foliage che da queste parti si accende di rosso, arancione e giallo in pieno autunno, quando lo spettacolo degli alberi è impressionante, Concord è una piccola, ma ridente cittadina che ha poco più di quaranta mila abitanti e molti musei, in giro per la città si trovano molte statue di personaggi che hanno reso quest’area famosa negli Stati Uniti, uno su tutti Franklin Pierce, quattordicesimo presidente degli Stati Uniti, qui a concord si trova tra le altre cose il suo mausoleo. Nonostante sia un piccolo centro, oltre al Campidoglio, si trovano alcune università, ce ne sono più di una, in un piccolo paese, se penso che da noi ci sono città che non hanno ne università e neanche distaccamenti ……lasciomo perdere. Per il resto Concord è un luogo molto tranquillo, vi potrebbe capitare di passarci se vi fate un giro sulla east coast o anche solo nel New England, ma se ci passate di certo vi riposerete e se siete nel pieno del foliage autunnale, allora Concord e il New Hampshire non lasceranno mai più il vostro cuore. Buona giornata e Buon Viaggio

Un viaggio meraviglioso lungo la Us 101

Una delle strade più belle degli stati uniti è la 101, leggendaria arteria che dal nord ovest nello stato di Washington vi porterà a dritti a sud, in California, costeggiando anche lo stato dell’Oregon, tra meravigliose e lunghissime spiagge e splendidi fari, attraverso foreste come quella meravigliosa del Redwoods National Park, per giungere a Los Angeles. La 101, si incrocia in California con un altra strada dannatamente famosa, la Highway 1, raccontata da kerouac e mito della Beat generation, la strada del viaggio on the road. Se conoscete la canzone degli america, Ventura Highway, sapete allora di cosa sto parlando. La 101 parte poco fuori da Olympia, la capitale dello stato di Washington, sale a nord per la Olympic peninsula, dove si trovano alcune delle foreste pluviali del nord america, come la Quinault Forest e il celeberrimo Olympic National Park, che le racchiude tutte, per poi rituffarsi a sud, passando per Aberdeen, dove incontrerete la storia del grunge (qui nacquero i Nirvana), poi mentre scende in picchiata verso sud, ha un piccolo tratto interno e poi è quasi tutta lungo il pacifico, quasi tutta sino a Redwoods nelle splendide foreste di Sequoia. Poco prima della Mendocino National forest, lascia completamente la costa alla Highway 1 e si tuffa nel sud della California passando per San Francisco e tornando per un tratto sulla costa appena dopo San Luis Obispo e la splendida Pismo Beach. Poi giù in picchiata sino ad LA, un viaggio meraviglioso di oltre tremila chilometri che vi farà assaporare l’essenza dell’Ovest americano. Io ho avuto la fortuna di farlo per intero nel 2018, in quel viaggio pazzesco dove abbiamo sfiorato i diecimila chilometri tra il Canada e gli States, ma se mi chiedete se sono pronto a rifarlo, bene sappiate che sono pronto a partire. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com

Nidarosdomen, la cattedrale di Trondheim

Nel cuore di una delle città più belle della Norvegia, Trondheim, si tova il Nidarosdomen, costruito sulla tomba di Olav il santo, Re di norvegia intorno all’anno mille. Distrutta e ricostruita più volte, questo luogo di culto è insieme, l’edificio medievale più grande del paese scandinavo, in una delle sue cappelle sono conservati i gioielli della corona norvegese. la cattedrale risale al 1300 circa ed è costruita in stile gotico normanno, la sua imponenza si può ammirare anche dal fiume Nidelva che scorre placido poco distante, come poco distante si trova la Gamle Bybro, il ponte che vi porta nell’old town di Trondheim, una splendida zona di case coloratissime e locali pittoreschi. Tutta la Norvegia è fantastica, ma per me le due T, Trondheim e Tromso sono il top. ah proposito, mi sento molto molto bene, Buona giornata e Buon Viaggio

sunset and snow

www.instagram.com/p/CPRNFKOH04o/

Il vaccino J&J si muove, una febbriciattola leggera e un leggero mal di testa . Meno male che nonostante tutte le porcherie, nel mondo che ci piace consolo immagini vere che ci allietano e ci fanno sognare. Ho un paio di viaggi on the Road da pianificare, uno che è quello che mi gusta di più, prevede passaggi continui tra Idaho e Oregon, magari proprio a fine giugno, ma non so di quale anno . Intanto godiamoci questo spettacolo di tramonto. Buona giornata e Buon Viaggio

Deplorable attitudes

Mentre penso a cosa scrivere non ho ancora in mente il titolo per questo articolo, ma fa niente, mi verrà in mente primo di pubblicarlo. Sfogliando una guida di New York di quelle essenziali, ho trovato dentro una multa, la terza della mia vita presa negli States. Tre multe sono molte, ma se consideriamo che sono stato in Nord America quattordici volte e ho percorso almeno centomila chilometri non è poi tantissimo. La prima multa nel lontano 1992, con uno sceriffo che si inventò eventi catastrofici avvenuti poco più avanti di dove ci aveva fermato e sostenendo che andavamo a sessanta miglia orarie mentre il nostro conta chilometri segnavo i cinquantacinque, multa da cento dollari pagata poi al nostro rientro in Italia. La seconda nel 2008 , “inside the Bryce”, ma questa si che è stata una multa, non pecuniaria, ma un avvertimento più che altro, andavamo a quarantacinque e il limite è trentacinque, ci sono gli animali e moltissimi bambini, bisogna rispettare le regole, mi disse il Ranger che ci aveva fermato, questa non è una multa da agare, ma sappi che se ti fermano nuovamente per lo stesso motivo……La terza e per il momento l’ultima(quella appena trovata tra le pagine della guida) è quella che mi ha fatto capire molte, moltissime cose. Mentre stiamo per raggiungere Washington, da Philadelfia, ad un dare precedenza, rallento e visto che non c’è nessuno che arriva da entrambi i sensi di marcia riparto senza fermarmi, dopo neanche cento metri, lampeggiante della polizia che mi intima di fermarmi. Mi fermo, e l’agente che scende dalla macchina, prima ci chiede i documenti e poi con fare spocchioso mi dice che non mi sono fermato allo stop. Io cerco di giusctificarmi e poi gli dico, ma guardi che non c’è nessuno stop. Apriti cielo, inizia ad inveire dicendomi che sopraggiungeve una macchina e io non mi sono fermato, dicendomi che se non volevo pagare allora avrebbe chiamato un giudice e avrei fatto due giorni in cella. Ovviamente gli dico che pago la multa e inizio a cercare di respirare più tranquillamente, mi da il foglietto e mi chiede 110,50 dollari, gli do 200 dollari, due pezzi da cento e mi dice:- Hai capito quanto mi devi dare? Si rispondo io, ma non abbiamo i dieci è ottanta, allora seguimi. Lo seguiamo con mia moglie sempre più spaventata e anche io inizio a perdere la pazienza, ma anche la sicurezza. Arrivamo in uno spiazzo enorme con un Bar, l’agente mi dice di farmi cambiare i duecento dollari in modo che possa dargli quanto devo per la contavvenzione. Entro nel Bar, quasi impaurito con mia moglie chiusa in macchina, esco porgo il dovuto all’agente, lui bofonchia qualche parola e mentre stiamo per ripartire ci sputa sulla macchina. La più brutta esperienza con un agente di polizia che mi sia capitata, era l’Agosto del 2011, ho fatto altri quattro viaggi sucessivamente tra Canada e Usa e fortunatamente non mi è più capitato un incontro con nessun agente.

Le capitali degli States Part 42 (Annapolis Maryland)

Un piccolo centro a metà strada tra la capitale degli States Washington e Baltimora, la città più grande del Maryland, proprio sulla costa di fronte a un altro stato: il Delaware . La capitale del Maryland uno degli stati della costa est degli Stati Uniti d’America, Annapolis è famosa perchè sede dell’Accademia navale di St John, qui si formano i Marines dell’esercito americano, donne e uomini (il 30% sono donne), arrivano qui con il sogno di servire il paese attraverso l’esercito e le missioni in giro per il mondo( spesso non necessarie, ma questo è un mio pensiero). Per il resto Annapolis offre un centro carino con molti musei. Da qui siamo molto vicini alla famosa spiaggia di Chesapeake Bay e il suo Bay bridge, non ci sono molti tour che vi portano da queste parti, ma se organizzate da voi un viaggio on the road , tenete conto che Washington è una splendida città e la costa che passa dal Maryland è un bel posto anche solo per fare una tappa, sia scendendo per la Florida e gli stati del sud, sia che vogliate andare a nord verso New York. Come sempre le scuole sono come sempre di ottimo livello e le strutture della città sono molto buone . Buona giornata e Buon viaggio

Photo by Jacob Morch on Pexels.com

Signals from the planet ” Bill Peyto” Banff Canada

Il ritratto dell’uomo che campeggia nel grande cartello di benvenuto nel parco nazionale di Banff tra le montagne rocciose canadesi, nello splendido stato dell’Alberta, è Bill Peyto . Mister Peyto, al quale è stato dedicato anche uno dei laghi più belli della zona, il Peyto Lake appunto, è stato una delle prime guide dell’area, era un trapper, un esploratore e cacciatore che viveno per lo più lungo il versante canadese delle Rockies, sia la splendida cittadina di Banff, che il parco sono due gemme da non perdere assolutamente se fate un giro da queste parti del pianeta….Buon pomeriggio e Buon Viaggio

IMG_0431

Idaho understimate State

Molti neanche sanno dove si trova, ma vi assicuro che il piccolo stato dell’Idaho nella parte ovest degli Stati Uniti è una gemma . Boschi, foreste e soprattutto moltissime cascate come quella della foto, bella città a misura d’uomo e tanta tantissima natura, non lontano dai parchi più belli degli States. Non siete d’accordo con me ? Allora non fermatevi alla California, ma andate più in su verso nord e li che si trovano le sorprese più belle . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

www.instagram.com/p/COJ7A9fH_1E/

Le foci dell'Eufrate

ovvero le frasi che urlo di notte

Serenità interiore

il mio mondo fra le ombre

La Custode della Luna

Segreti e misteri di una strega "lunatica"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: