La mia piazza

Se c’è una piazza che amo più di tutte a Milano è certamente Piazza Fontana, non tanto per la bella Fontana del Piermarini di fine settecento, ma per quello che da oltre cinquant’anni questa piazza significa per Milano, i milanesi e il nostro paese. Questa era la piazza dove anticamente c’era un grande mercato e guarda caso, la banca nazionale della agricoltura è proprio qui di fronte alla fontana. Quella banca squarciata da un ordigno il 12 dicembre del 1969, a futura memoria va ricordato che gli attentatori e i mandanti sono conosciuti , anche se non hanno pagato nessun conto con la giustizia e con il popolo italiano, anzi alcuni di queste sporche figure( avrei utilizzato aggettivi più pesanti) hanno vissuto una vita tranquilla, come molti dei loro amici, mentre le famiglie che hanno perso i loro cari in quell’esplosione, portano il peso di quella tragedia anche per noi. Nel piccolo giardino a fianco della fontana, si trovano anche due lapidi entrambe in ricordo di Pinelli, una del comune di Milano e l’altra dei giovani democratici della città Meneghina, riportano le stesse parole, tutte tranne una, che fa la differenza per la verità . Buona giornata e Buon viaggio

Un Viaggio lungo 50 anni

Che poi ricordare queste atrocità non è che faccia bene , soprattutto di questa storia , la storia che diede inizio ad uno dei periodi più brutti che il nostro paese abbia conosciuto, un incredibile vicenda , una porcheria che compie 50 anni : Piazza Fontana . Non so per quale motivo sia legato a questa tragedia , forse perché abbiamo la stessa età , forse perché nonostante tutto e tutti siamo ancora qui a parlarne , nonostante i colpevoli siano conosciuti , ma sono liberi come qualsiasi onesto cittadino della nostra cara Italia, ogni volta che penso a Piazza Fontana mi viene da piangere , da sempre e per sempre ….Buon 12 Dicembre è un saluto alle vittime di quel vile attentato (purtroppo non l’unico)

download