Tag Archive for ‘NYC’

Scatto d’annata B come Bowling Green

Siamo quasi alla fine del duemila, erano i primi giorni di novembre a New York, c’era un mondo che di lì a un anno scomparve. Il “toro di Wall street ” è ancora lì, ma tutto la zona del financial district è mutato, quello che c’era allora oggi è un lontano è tragico ricordo e non solo per le torri gemelle, ma per tutta questa area che dominava Loewe Manhattan e anche il mio mondo di lì a poco si capovolse…..Buona giornata e Buon Viaggio

Capital World

Qui ci sono venuto qualche volta(1992/1995/2000/2008/2009/2011/2015), spero di venirci almeno altre volte è una delle città che ho visto di più nel mondo, assolutamente una delle mie preferite, la città che molti disprezzano senza conoscere, la città dove tra le storture più grandi e le disparità più assurde si può trovare qualsiasi cosa, la città che non dorme mai, la città che amo, perché anche quando dorme si sveglia presto come me.

  1. High Line : Una passeggiatina su questa via pedonale che era un tratto di ferrovia e che oggi rivive in una passeggiata tra i  grattacieli di Midtown, passando da Chelsea e dal Meatpacking district.
  2. Top of the Rock : all’interno del Rockfeller Center c’è la Rockfeller Tower, dalla quale si gode della migliore vista di New York dall’altro a parer mio non ci sono posti migliori, nemmeno la nuova Freedom Tower, anche se, per chi ha visto NYC dalle Twins Tower, il nuovo grattacielo del WTC regala qualche emozione, la vista dall’Empire State Building non è male, ma è senza l’Empire, quindi …
  3.  Central Park : Passeggiare al suo interno e visitarne ogni angolo è decisamente meraviglioso, anche se bisogna avere molto tempo, perché il polmone verde di Manhattan è molto grande, molti sono gli angoli nascosti e caratteristici, tanti li avete visti nei films, come per esempio la statua di Balto, il cane che salvò i bambini dalla difertite, la cui storia è narrata molto bene in un bellissimo film d’animazione, per chi ha amato invece John Lennon da non perdere, strawberry field, un giardino che commemora il grande musicista inglese assassinato a Nyc, nel 1980. Central Park è splendido in ogni punto e vi farà sentire lontano dal chiasso della città.
  4. Brooklyn Bridge  : Una bella passeggiata, per chi è allenato direttamente dall’Hotel al ponte più famoso del mondo. Anche un bel giro per Brooklyn non è male, una volta er abitato dagli Italiani, oggi è cosmopolita come tutta la città, di italiano sono rimasti alcuni ristoranti  anche nella zona dei Brooklyn heights lungo la riva dell’Hudson, da dove si vede la skyline di NYC in tutta la sua bellezza .
  5. New York Public Library : Una delle cose più belle della città, una biblioteca enorme, milioni di volumi e splendide sale dove poter leggere in tutta tranquillità, siamo sulla Fifth Avenue, all’incrocio con la 42th st, qui a destra si va verso il Chrysler Building e il palazzo delle nazioni uniti, mentre girando a sinistra si arriva in quel teatro pazzesco che è Times Square .
  6. Abyssinian Baptist Church : sulla 138th st, nel cuore di Harlem si trova questa chiesa Battista, dove assistere alla messa cantata della Domenica è una bella cosa, può sembrare la classica americanata  per turisti, ma non lo è, anzi è molto coinvolgente, anche se siete atei .
  7. Roosevelt Tramway : Questa non è propriamente un ‘attrazione, ma se la fate (round trip da 4/8 $ ), vi troverete in volo all’altezza dei grattacieli dell’ Upper East side, la corsa dura quattro minuti e una volta arrivati sull’isola e fatto qualche foto ad una parte della skyline di Manhattan da sotto il Queensboro Bridge potete star certi che la ricorderete con piacere
  8. Il Water Taxi : Un modo per girare Manhattan dall’acqua, dalla 42th si arriva alla statua della libertà, bellissimo al tramonto .

Non perdete la parte di Lower Manhattan, che parte dall’arco di washington square e arriva sino a battery park , attraversando alcuni dei quartieri più famosi e alla moda della grande mela, come il Village, SoHO e Tribeca, dove il grande Bob De Niro è di casa, per non parlare della miriade di proposte culturali, tra musei e teatri. Buona giornata e Buon Viaggio

Why Big Apple

Molte sono le leggende metropolitane che raccontano di questo nick, quella che mi piace di più è quella secondo la quale i musicisti Jazz, negli anni trenta definivano suonare in un club di New York: una grande mela, per sottolineare che veniva pagata bene. Addirittura c’era un club chiamato “Big Apple Night Club”, aperto nel 1934 Bertram Errol Hicks all’angolo tra la 135th e la 7 Avenue, che insieme alla moglie Adelaide Hall, grande cantante Jazz di quesgli anni, ospitavano i più grandi musicisti della scena newyorchese e non solo. Ma ce ne sono molte di leggende che parlano di Big Apple, ognuno può scegliere quella che vuole, tanto per rimanere con gusti diversi. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Zichuan Han on Pexels.com

Scatto d’annata T come Towers

Sono stato a New York tante volte, tre volte prima della tragedia del 2001. Eppure delle Twin Towers ho pochissimi scatti, questa l’ho trovata da qualche giorno e della mia seconda volta nella grande mela, nel settembre del 1995, mamma mia detta così potrei sembrarvi vecchio .😂😂😂 Non lo sono, però mi sono innamorato di questa città da subito un po’ come avvenne per Roma è sono sincero, quando vado nella zona di Fulton St, nel financial distict mi mancano quei due giganti di vetro e cemento, davano un tocco affascinante a quella zona che per lunghi tratti era senza grattacieli e ricordava e ricorda la New York degli anni trenta, con i suoi tombini fumanti è quella pioggia gentile che abbiamo amato in molte pellicole americane . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

World Famous Streets ” Badford St ” New York City

Chissà in quanti andando a New York si perdono questa piccola chicca , la casa più stretta di New York , siamo nel pieno del Village , a pochi passi da Houston Street , una grossa arteria con qualche ottimo ristorante ( all’angolo con Broadway c’è un buon ristorante messicano : Dos Caminos , ma questa è un’altra faccenda , però si mangia bene e ricordo cosa avevamo mangiato io e mia moglie nel 2009) , questa casa si trova al 751 di Bredford Street , una zona tranquillissima piena di belle case e viali alberati , un oasi di tranquillità nella grande mela , strade tranquille senza il caotico traffico delle vie più affollate della città che non dorme mai . Se mai doveste andare a New York , fateci un giro , così anche solo per farmi felice ……Buona giornata e Buon Viaggio

Incanto d’autunno a Central Park

Siamo nella parte centrale del parco cittadino più famoso del mondo , i colori sono quelli autunnali , questo è il Bow Bridge circondato da un calore senza eguali . Questo scatto arriva da un’altra bella pagina sulla rete : Season’s splendor , ricca di immagini come questa .Buona giornata e Buon Viaggio

Photo da Season’s splendor

World Famous Streets ” 42th Street ” Manhattan NYC

Questa è di certo una delle mie strade preferite , forse perchè durante le mie visite a NYC , le ho vissute spesso , forse perchè da est a ovest ci sono tantissime cose da vedere e forse semplicemente perchè è la mia via preferita di Midtown  . Dicevamo da est a ovest , si perchè sulla quarantaduesima partendo da est , si trova la United Nation Plaza , che dalla 42th alla 45th costituisce il quartiere delle nazioni unite , da visitare assolutamente . Venendo verso il west side , troviamo prima il Chrysler Building , uno dei più famosi grattacieli di New york , ma del mondo in generale e poi la grand central terminal, la splendida stazione di Manhattan o meglio la più bella e la più grande , tutta in stile Art Decò con le sue enormi aquile fuori dal grande ingresso . Poi all’incrocio con una delle icone della città , la fifth Avenue , si trova la New york public Library , la biblioteca della città , con i due leoni sulla scalinata che vi danno il benvenuto in questo luogo di cultura , dove sono conservati milioni di testi e di riviste da tutto il mondo , proprio accanto al tranquillo Bryant Park , un piccolo polmone verde all’ombra dei grattacieli , dove il traffico di Manhattan sembra scomparire , andando avanti , all’incrocio con la Broadway , incontriamo nel bel mezzo del Theater District , Times Square , un incredibile mix di colori , suoni , ma anche rumori  , pecerie e tantissimo altro ancora , per finire dall’altra parte del Hudson river , dove si può prendere il water taxi per spostarsi nella città sul fiume , insomma la 42th è il cuore di Manhattan senza ombra di dubbio ……Buon pomeriggio e Buon Viaggio

IMG_2571

Indovina indovinello se il posto è sempre quello shot 76

Questo scatto è del settembre del 2000 , si intravedono le Twin Towers , da un luogo molto distante , un posto pieno di gente , almeno prima di questa pandemica epoca . Qualcuno sa dirmi da dove è scattata questa foto in quel centro multiculturale , multirazziale , musicale , epocale , sensazionale , spettacolare che è la città di New York ? Un luogo spesso visto nei film americani , un bel posto a Manhattan …..è facilissimo . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Day 30 : Strawberry Fields a New York

C’è sempre un anziano chitarrista , almeno l’ultima volta che sono stato a NY , suona le canzoni di Lennon ,In quest’area di circa 10000 m2 all’interno di Central Park , dove sorge questo piccolo giardino con piante rare che arrivano da  tutto il mondo, dedicato alla memoria di John , voluto fortemente da Yoko Ono .

Quest’area sorge di fronte ai Dakota Apartments , in un angolo quasi appartato di Central Park dove viveva l’ex Beatle  con la moglie , qui ci sono anche targhe commemorative con i nomi degli stati che hanno aderito a questo progetto (oltre 190) , il mosaico che forma l’immagine è stato realizzato da artisti Campani e donato dal comune di Napoli a New York …….una chicca per vera per questa grandissima città Buona giornata e Buon Viaggio

Day 18 : East Coast & Canada

D’altronde Lella non aveva visto neanche la East coast , quindi nel settembre del 2011 , voliamo nuovamente a New York (tra le altre cose con un grosso colpo di ……fortuna , perchè la British , causa un overbooking , ci piazza in prima classe ),per quello che sarebbe stato un lungo e meraviglioso viaggio attraverso la costa est degli States e del Canada . Anche se ero già stato in territorio canadese , quando nel 1995 attraversammo il confine per godere della splendida vista sulle cascate del Niagara , questo è stato il mio primo vero appuntamento con il Canada , paese del quale ci saremo innamorati subito . Un paio di giorni nella grande mela , con temperature elevatissime e un miliardo di gente in giro , poi Philadelfia e la storia americana , poi Washington , il centro del potere . Arriviamo in territorio canadese proprio a Niagara , qui notte sulle cascate e poi via per Toronto , la splendia Ottawa , Montreal e quel gioiello di Quebec city , nel mezzo qualche parco e qualche incontro meraviglioso con la natura , le Thousand Islands , il parco della Maurice e tanti piccoli centri , sempre tutti rigorosamente puliti e ordinati . Poi riattraversiamo il confine e scendiamo in uno degli stati più verdi degli States: il Maine , di qui a Portland , dove siamo costretti a fermarci una notte in più , per il passaggio dell’uragano Irene , poi Boston e infine il ritorno a New York , dove però decidiamo di non fermarci , anzi torniamo un po indietro per andare a Central Valley , dove praticamente passiamo le ultime ventiquattro ore a fare Shopping all’interno del Woodbury Premium Outlet dove in quel periodo era si , una meraviglia fare acquisti per via del cambio favorevolissimo Euro Vs Dollaro . Si è vero amo il continente Nord Americano , si vede , non lo nascondo …..Buona giornata e Buon Viaggio

Twiki World

La legge mistica scardinata dai più profani angoli del mondo

Pensieri Parole e Poesie

Sono una donna libera. Nel mio blog farete un viaggio lungo e profondo nei pensieri della mente del cuore e dell anima.

Featherstonej

...vola solo chi osa farlo...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: