Tra Utah e Arizona

Nella zona sud orientale dello stato dei mormoni lo Utah, al confine con l’Arizona si trova una vasta area piena di deserti e di pueblo ancestrali, qui vissero gli indiani Anasazi, gli antichi in lingua Navajo. Qui in mezzo alla Valley of the gods, si trovano alcuni villaggi rupestri imperdibili, magari organizzate un’escursione con le guide locali che sono le uniche che vi possono portare nelle zone remote di quest’area, visitare tutta questa zona è sempre un piacere, i Navajo sono le uniche guide ammesse nella Navajo Nation, alcuni dei parchi sono interamente gestiti dalla popolazione natia e qui vige anche un differente fuso orario. Natural bridges è uno dei luoghi più fotografati da queste parti, si trova nella zona del Lake Powell in Arizona, poi ci sono le rovine del Mule Canyon che contano una decina di abitanti e Wash Ruins, un piccolo villaggio rupestre abitato fino al 1300 dagli Anasazi della zona di Kayenta, piccolo centro alle porte della Monument Valley. Il rosso da queste parti è certamente il colore predominante. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Clu00e9ment Proust on Pexels.com

Intervallo ( Arches NP) Utah

Prescott Arizona

Se volete godere di paesaggi incontaminati, valli e foreste ricche vegetazione e fauna, allora la US 89 nord che passa da Prescott e arriva fino al Grand Canyon allora fa al caso vostro. L’area intorno a Prescott in Arizona è ricoperta di foreste e laghi, con splendide pinete e una piccola strada la Mile High trail che si snoda tra grandi massi di granito e rocce rosse tipiche di queste zone degli States. Se poi volete fare una scappata a visitare uno delle cose più belle del mondo, il Grand Canyon, allora percorrete la 89 sino al piccolo centro di Williams, tra i suoi Saloons vi sembrerà di essere ancora nel selvaggio West, da li percorrete la 64 north per arrivare sino a Yaki Point e da li in poi godere di uno dei panorami più belli del nord america. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Connor Gibson on Pexels.com

Intervallo ( Antelope Canyon) Arizona

Teton National Park

Sono stato da queste parti molte volte, almeno quattro negli ultimi 22 anni, ma a parte passarci non sono mai andato a visitare questo che è uno dei gioielli dell’ovest americano .

Ecco il perché il Teton Range, nello stato del Wyoming, divenne Grand Teton, prima ancora di divenire uno dei parchi nazionali più belli dell’ovest americano. Il Grand Teton infatti è praticamente confinante con il parco per eccellenza: Yellowstone. Furono dei Trappers Francesi a dare il nome a questo picco, Le Trois Tetons, che divenne in seguito Grand Teton, ci vuole molta immaginazione, ma a noi va bene cosi . Questa foto scattata in una fresca mattinata di un giorno di settembre del 2012, mentre ci accingevamo a raggiungere la Lamar Valley partendo dalla piccola cittadina di Jackson Hole è anche l’unica foto da me scattata a queste montagne spettacolari, il Grand Teton mi manca, me lo tengo per il mio prossimo viaggio da quelle parti …..Buona giornata e Buon Viaggio

DSCF1285

In California il mare bello…

Siamo non molto lontani dal mito Holliwoodiano, in questa splendida  località a sud di Los Angeles a circa una ventina di chilometri a nord di San Diego. La Jolla si trova in una parte della costa Californiana, la Torrey Pines State Natural Reserve, nella quale si intervallano scogliere mozzafiato e promontori spettacolari, come il monte Soledad una collina a strapiombo sul mare sulla quale sommità, si innalza al cielo una grossa croce di  cemento, la Mount Soledad Cross diventata un monumento ai caduti della guerra di Corea da dove si gode di un meraviglioso panorama sulla costa. In questa zona pratica Surf e si gioca a golf negli splendidi campi del celeberrimo Torrey Pines Golf Course, In questo centro balneare ha sede  l’università di San Diego UCSD e molti istituti e laboratori di ricerca legati alle varie università del Southern California, un ambiente giovane, mare e tanto altro vi accoglieranno in questo piccolo centro, Prospect Street, una delle vie del centro  vi offrirà ristoranti e bei negozi, con uno sguardo sul mare una risposta alla Losangelina Malibù. Buona Sabato e Buon Viaggio

Signals From The Planet “South Dakota”

Nello splendido scenario delle Black Hills, si trova uno dei luoghi più amati dagli americani, il Mount Rushmore, dove le granitiche facce dei quattro presidenti, viste da vicino, sono ancora più impressionanti. Siamo in South Dakota, nelle grandi praterie americane, in uno dei luoghi più affascinanti d’america, non lontano da qui, da anni si sta tentando faticosamente di finire il monumento a Crazy Horse, cavallo Pazzo, celeberrimo capo indiano, considerato l’ultimo Sioux. Se attraversate le grandi pianure, non perdetevi i Presidenti, Jefferson, Washington, Lincoln e Theodore Roosevelt sono incredibili, credetemi, tra le facce scolpite nel granito potreste vedere anche la faccia di Donald, imbronciato come un bambino al quale hanno rubato le caramelle, visto il risultato delle elezioni di mid term. Buona giornata e Buon Viaggio

My Top Five Destinations

La mattinata è iniziata presto, mi sono alzato prima delle cinque, non so perchè, ma non avevo più sonno e quando mi si aprono gli occhi mi devo alzare, quindi volevo iniziare con la prima mia classifica, la prima in assoluto legata al primo pensiero che si ha quando si decide di fare un viaggio: la destinazione. Questa è la mia Top five attuale, spero di poterla stravolgere tra qualche anno, vorrà dire che ho visto molto altro.

5th Place

Australia

Ho avuto la fortuna di visitare il grande paese dell’Oceania due volte a distanza di dieci anni, la prima volta nel 1993 e la seconda nel 2002. Un paese enorme in senso proprio di grandezza, con tantissime cose da fare e da vedere, Sydney, Melbourne, una natura meravigliosa e le isole della grande Barriera Corallina, qui ho avuto il primo incontro con le balene nel novembre del 1993.

4th Place

Norway

Il paese scandinavo più a occidente è stata la meta dei due ultimi viaggi on the road in questa era di Covid, il primo nel 2019, quando arrivammo sino a Capo Nord partendo da Stoccolma e finendo a Stoccolma, tra fiordi e i ghiacci. Il Secondo lo scorso giugno (2022), sempre partendo da Stoccolma, arrivando sino alle Lofoten, un luogo decisamente magico, con spiagge dai colori caraibici, ma con la temperatura dell’acqua glaciale, immagini indelebili che rimangono nel cuore. Il paese più verde mai visto, un paese che sa di magico, pulito e soprattutto adatto ad un viaggio on the road come nessun altro nel vecchio continente, limiti di velocità bassi, un modo per godersi appieno le tante bellezze di questo paese, città incredibilmente pulite e organizzate, un paese che ha scommesso sui giovani e dove i giovani sanno di avere un mondo di opportunità.

3th Place

Malesia

Il mio primo viaggio in oriente, era il 1994 un viaggio on the road da Kuala Lumpur, sino a Mersing, passando per la splendida isola di Tioman, in un paese musulmano, che però si è dimostrato aperto con gli altri culti, non è difficile, specialmente a Kuala Lumpur, la capitale del paese, trovare chiese accanto a templi induisti o buddisti o moschee. Un popolo fiero e disponibile con il viaggiatore, una natura incontaminata e una parte del paese ancora oggi selvaggio, come il Borneo. Nella parte nord di fronte alla città di Kuala Terranganu, si trovano isole che nulla hanno da invidiare ai paradisi di mare di altri paesi, come Palau Redang, ma ce ne sono moltissime di isole attorno a questo paese che vale la pena visitare. Kuala Lumpur, vale Hong Kong e Singapore, anche se non può vantare la pulizia delle due grandi metropoli, ma conserva ancora edifici dell’epoca coloniale britannica, come lo splendido palazzo del Sultano, i mercatini di chinatown e le grandi firme lungo la Jalan Bukit Bintang, ci regalano sapori di epoche diverse, in uno dei più bei paesi d’oriente.

2th Place

Stati Uniti d’America

Gli Stati Uniti sono stati per anni la mia meta preferita e devo essere sincero, li metto in seconda posizione solo per fare un po di scena, i miei tanti viaggi negli Usa sono indimenticabili e spero vivamente di doppiarli. La California, ma anche tutti gli altri stati dell’ovest, la costa est e New York, le grandi pianure e le tantissime grandi città, in cima a tutte San Francisco e New York. In realtà i luoghi e le cose più belle si trovano nel cuore rurale del più grande paese occidentale, gli splendidi parchi nazionali, il cuore pulsante degli Usa, Yellowstone, il Grand Canyon e tantissimi altri, tornerò negli States, presto, forse molto presto e soprattutto devo pianificare un on the road degli stati del sud che sono quelli che mi mancano insieme al più grande degli stati, l’Alaska, mi servirebbe almeno un’altra vita per tutto quello che devo fare…

Canada

1th Place

Il Canada, altro grande stato del nord america, uno spettacolo in termini di natura e città super organizzate, da est a ovest, passando per le fredde pianure del Manitoba, ovunque andiate in questo paese vi troverete alla grande, città meravigliose, come Ottawa e Vancouver, le montagne rocciose, con i parchi più belli del continente americano, quelli di Banff e Yoho, le cascate del Niagara, in condivisione con gli States, anche se la vista più bella è proprio del Canada. Il Nord del paese è tutt’ora selvaggio ed è rimasto come durante la gold rush di fine ottocento, specialmente nella costa ovest.

Spero di suscitare la vostra curiosità, non ho nessuno da impressionare, il mio motto rimane: I’m in competition with no one ! Buona serata e Buon Viaggio

Photo by James Wheeler on Pexels.com

Scatto d’annata L come Lower Manhattan

La più recente delle foto della grande mela è esattamente di sette anni fa, sette come le volte che sono stato a New York. la zona di Lower Manhattan, vista dalla sponda di Brooklyn è la Skyline, lo era con le torri gemelle, lo è ancora adesso. Questa negli anni è divenuta la più bella delle zone di Manhattan, lower inizia appena sopra Canal street, appena a nord di Tribeca e poco più a sud di SOHO, qui ci sono i ristoranti più alla moda e i locali più cool, Chinatown e Little Italy, il financial district e il Dow Jones a Wall Street, il Bowling green e la Trinity Church, insomma qui batte il cuore della grande mela, ma lo avrei detto di tutte le altre zone di New York. Buona serata e Buon Viaggio

dsc_0212.jpg

Cose dal passato

Siamo a Los Angeles  agosto 1992, camera da quattro, io e tre donne (una era la mia fidanzata le altre due sue amiche), il motel dove pernottiamo è lo Stardust Motel lungo il Wilshire Boulevard, più verso Santa Monica che verso Downtown LA. Tornerò  a LA almeno altre sei volte nella mia vita, la seconda volta è nel Luglio del 1997, la prima cosa che facciamo passando dal Wilshire è andare all’indirizzo dove solo cinque anni prima trovammo una stanza allo Stardust Motel..non c’è più, nel 1997 era già stato buttato giù per far posto ad un immenso negozio di fiori. Ci Spostiamo in Australia Sydney Ottobre 1993, a Potts Point non lontano da King Cross, lo Chateau Sydney ci regala un upgrade in una delle Suite dell’Hotel, bella vista sulla baia di Elizabeth Bay, quasi dieci anni dopo, torniamo in Australia, neanche a dirlo giretto in zona Potts Point, neanche a dirlo cerchiamo quell’Hotel dove il personale gentile ci aveva omaggiato di una suite, neanche a dirlo lo Chateau Sydney Hotel ha lasciato posto ad un mega condominio… Le cose spesso non si trovano più, ma i ricordi  specialmente quelli belli rimangono nella mente e nel cuore, teneteli sempre aperti, fate entrare tutte le sensazioni piacevoli e le emozioni che la vita vi offre non chiudete le porte ai ricordi, ogni tanto lasciateli respirare, vi piacerà . Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Juan Samudio on Pexels.com