Museum Mile, New York

Se vi trovate nella ” Nella grande Mela”(adesso finalmente è di nuovo possibile) come viene anche chiamata New York, sappiate che sulla Fifth Avenue, nel tratto che va dalla 79th e la 106th Street, si concentrano alcuni tra i più importanti musei del mondo in quello che viene definito come “Museum Mile”. Il Metropolitan Musuem of Art, La Neue Galerie e il Salomon Guggenheim Museum, in quello stupefacente edificio a spirale uscito dalla mente di  Frank Lloyd Wright. Opere strabilianti e collezioni vastissime sono un ottimo motivo per visitare questi Musei e passare una bella giornata  in questa area della città.Tutto intorno, la città si muove a volte sorniona, talvolta aggressiva come solo New York è capace di essere. Qui nell’Upper East Side tutto è contrasto, con la ricchezza degli edifici, i negozi della Upper West Side e la confusione che regna ad East Harlem dove le comunità latino americane sono sempre in fermento, al centro la parte settentrionale di Central park con la calma imperturbabile  del Reservoir, dove si rispecchiano le facciate dei condomini circostanti . Buona giornata e Buon Viaggio

download (8)

Memories

Oggi sei anni fa ero certamente in giro per Manhattan, mi alzavo prestissimo per via de fuso non ancora assorbito e uscivamo alle 5/5:30, poca luce e poche persone in giro, ma poi appena ti fermavi a bere un caffè ti rendevi conto di non essere solo al mondo. New York, la città che non dorme mai, ma che in realtà, sulla quinta la sua arteria più famosa, all”alba non c’è nessuno, ovvio tutti i negozi sono chiusi, anche se mi ricordo che l’Apple store era aperto H24 , però non sono certo. Di certo Facebook mi ricorda che mi avviavo verso la High Line che non era ancora completata del tutto, ma che offriva già scorci bellissimi di una città intensa è meravigliosa. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Una Passeggiata tra i Cast Iron di SoHo New York

Tra le parti più belle della grande mela, anzi tra le mie preferite in assoluto, la zona di lower Manhattan è certamente una di queste, qui appena dopo l’arco di Washington Square, iniziano i quartieri più belli di New York. Uno dei quartieri più belli e frequentati dai giovani Newyorchesi e nono solo è certamente il quartiere di SoHo. Incastonato appunto a Lower Manhattan, tra Canal St e la 6th Avenue da una parte e Lafayette St e Houston St dall’altra, SoHo è uno dei quartieri più trendy della grande mela, da qualche anno, qui si sono trasferiti artisti, divi del cinema, musicisti e insieme a grandi firme della moda e del design hanno trasformato questo quartiere in un quartiere meraviglioso. i suoi Cast Iron, ristrutturati, sono considerati patrimonio storico del paese, ma cosa sono i Cast Iron? Sono gli edifici della metà dell’ottocento, con le scale antincendio all’esterno, quelli che spesso avete visto nelle pellicole girate a New York. Se poi cercate qualche buon ristorante, anche italiano o un locale alla moda, allora siete nel quartiere giusto per passare una bella serata ….Buona giornata e Buon Viaggio

Capital World

Qui ci sono venuto qualche volta(1992/1995/2000/2008/2009/2011/2015), spero di venirci almeno altre volte è una delle città che ho visto di più nel mondo, assolutamente una delle mie preferite, la città che molti disprezzano senza conoscere, la città dove tra le storture più grandi e le disparità più assurde si può trovare qualsiasi cosa, la città che non dorme mai, la città che amo, perché anche quando dorme si sveglia presto come me.

  1. High Line : Una passeggiatina su questa via pedonale che era un tratto di ferrovia e che oggi rivive in una passeggiata tra i  grattacieli di Midtown, passando da Chelsea e dal Meatpacking district.
  2. Top of the Rock : all’interno del Rockfeller Center c’è la Rockfeller Tower, dalla quale si gode della migliore vista di New York dall’altro a parer mio non ci sono posti migliori, nemmeno la nuova Freedom Tower, anche se, per chi ha visto NYC dalle Twins Tower, il nuovo grattacielo del WTC regala qualche emozione, la vista dall’Empire State Building non è male, ma è senza l’Empire, quindi …
  3.  Central Park : Passeggiare al suo interno e visitarne ogni angolo è decisamente meraviglioso, anche se bisogna avere molto tempo, perché il polmone verde di Manhattan è molto grande, molti sono gli angoli nascosti e caratteristici, tanti li avete visti nei films, come per esempio la statua di Balto, il cane che salvò i bambini dalla difertite, la cui storia è narrata molto bene in un bellissimo film d’animazione, per chi ha amato invece John Lennon da non perdere, strawberry field, un giardino che commemora il grande musicista inglese assassinato a Nyc, nel 1980. Central Park è splendido in ogni punto e vi farà sentire lontano dal chiasso della città.
  4. Brooklyn Bridge  : Una bella passeggiata, per chi è allenato direttamente dall’Hotel al ponte più famoso del mondo. Anche un bel giro per Brooklyn non è male, una volta er abitato dagli Italiani, oggi è cosmopolita come tutta la città, di italiano sono rimasti alcuni ristoranti  anche nella zona dei Brooklyn heights lungo la riva dell’Hudson, da dove si vede la skyline di NYC in tutta la sua bellezza .
  5. New York Public Library : Una delle cose più belle della città, una biblioteca enorme, milioni di volumi e splendide sale dove poter leggere in tutta tranquillità, siamo sulla Fifth Avenue, all’incrocio con la 42th st, qui a destra si va verso il Chrysler Building e il palazzo delle nazioni uniti, mentre girando a sinistra si arriva in quel teatro pazzesco che è Times Square .
  6. Abyssinian Baptist Church : sulla 138th st, nel cuore di Harlem si trova questa chiesa Battista, dove assistere alla messa cantata della Domenica è una bella cosa, può sembrare la classica americanata  per turisti, ma non lo è, anzi è molto coinvolgente, anche se siete atei .
  7. Roosevelt Tramway : Questa non è propriamente un ‘attrazione, ma se la fate (round trip da 4/8 $ ), vi troverete in volo all’altezza dei grattacieli dell’ Upper East side, la corsa dura quattro minuti e una volta arrivati sull’isola e fatto qualche foto ad una parte della skyline di Manhattan da sotto il Queensboro Bridge potete star certi che la ricorderete con piacere
  8. Il Water Taxi : Un modo per girare Manhattan dall’acqua, dalla 42th si arriva alla statua della libertà, bellissimo al tramonto .

Non perdete la parte di Lower Manhattan, che parte dall’arco di washington square e arriva sino a battery park , attraversando alcuni dei quartieri più famosi e alla moda della grande mela, come il Village, SoHO e Tribeca, dove il grande Bob De Niro è di casa, per non parlare della miriade di proposte culturali, tra musei e teatri. Buona giornata e Buon Viaggio

Why Big Apple

Molte sono le leggende metropolitane che raccontano di questo nick, quella che mi piace di più è quella secondo la quale i musicisti Jazz, negli anni trenta definivano suonare in un club di New York: una grande mela, per sottolineare che veniva pagata bene. Addirittura c’era un club chiamato “Big Apple Night Club”, aperto nel 1934 Bertram Errol Hicks all’angolo tra la 135th e la 7 Avenue, che insieme alla moglie Adelaide Hall, grande cantante Jazz di quesgli anni, ospitavano i più grandi musicisti della scena newyorchese e non solo. Ma ce ne sono molte di leggende che parlano di Big Apple, ognuno può scegliere quella che vuole, tanto per rimanere con gusti diversi. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Zichuan Han on Pexels.com

Scatto d’annata T come Towers

Sono stato a New York tante volte, tre volte prima della tragedia del 2001. Eppure delle Twin Towers ho pochissimi scatti, questa l’ho trovata da qualche giorno e della mia seconda volta nella grande mela, nel settembre del 1995, mamma mia detta così potrei sembrarvi vecchio .😂😂😂 Non lo sono, però mi sono innamorato di questa città da subito un po’ come avvenne per Roma è sono sincero, quando vado nella zona di Fulton St, nel financial distict mi mancano quei due giganti di vetro e cemento, davano un tocco affascinante a quella zona che per lunghi tratti era senza grattacieli e ricordava e ricorda la New York degli anni trenta, con i suoi tombini fumanti è quella pioggia gentile che abbiamo amato in molte pellicole americane . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Il buon vecchio Empire State Building

Proprio ieri il grattacielo più iconico del nostro mondo ha compiuto novanta anni. Già proprio così, era il primo maggio del 1931 quando venne inaugurato l’Empire State Building, alla presenza dell’allora governatore dello stato Franklin Delano Roosevelt che di li a due anni sarebbe stato eletto presidente degli Stati Uniti d’America, l’unico ad essere stato eletto per ben quattro mandati. la struttura Art Decò dell’empire, lo rende immortale e allo stesso tempo attualissimo, chi va a New York per la prima volta, mette tra le sue priorità di vedere la città dall’alto dalla terrazza posta al ottantaseiesimo piano, con una vista a tecentosessanta su Manhattan. Per molti anni è stato il grattacielo più alto del mondo, con i suoi quattrocentoquarantatremetri, poi con la costruzione delle Twin Towers perse il primato, oggi non è neanche tra i primi dieci per altezza e anche a New York è il secondo, dopo la costruzione della Freedom Tower, nell’area dove sorgevano le torri gemelle, ma è certamente il più affascinante di tutti, potete scommetterci . Questo scatto è del Dicembre del 2009, quando salimmo sul top of the rock per ammirare Manhattan e soprattutto lui, il Grattacielo . Buona Domenica e Buon Viaggio

Sandy la Naked Cowgilr di TS

L’ultima volta che ho visitato la grande mela non l’abbiamo incontrata, ma questa simpatica signora, mi pare si chiami Sandy, è uno spettacolo. Simpaticissima e ormai non più giovanissima, la signora ha una storia molto affascinante e se cercate sulla rete ne rimarrete affascinati. New York riesce a stupirvi anche in queste cose, come del resto solo una città così sa fare, qui a Times Square pare ci sia stata una guerra tra la nostra Sandy e il Naked Cowboy che invece fa o faceva la felicità delle ragazze a due dollari la foto. Non so cosa ne sia della signora Sandy, spero stia bene, ad ogni modo viva la libertà . Buona giornata e Buon Viaggio

Stati Uniti ago 2008 543

Once upon a time , Times Square

Non è certo il posto più bello di New York , non ha il fascino per esempio di alcune zone del Village o di Tribeca , non ha grattacieli particolarmente famosi , ma Times Square è senza dubbio il cuore pulsante della grande mela. Oggi non è più la stessa , ci sono moltissime cose diverse rispetto a questa foto del Settembre del 1995 , per esempio allora non vi era ancora la scala rossa che ha fatto molto discutere e qui ancora era possibile attraversarla in macchina in ogni senso di marcia , per qualche anno è diventata pedonale , poi l’anno riaperta , poi richiusa , insomma qui , si trovano alcune dei crocevia di New York più incredibili , intanto lungo il tratto della Broadway che attraversa Times Square ci sono alcuni dei teatri più famosi di NYC , proprio sotto la scala rossa , si trovano dodici sportelli che vendono tutti i biglietti per gli spettacoli della città , qui ci sono moltissimi ristoranti , negozi di souvenirs , Hotels , artisti di strada , per esempio qui si trova Mr Burck , meglio noto come Naked Cowboy e soprattutto ci trovate gente ad ogni ora del giorno e della notte , qui lo spreco di energia elettrica credo che sia al massimo . Se non siete stati a Times Square , allora non siete stati a NYC …..Buona giornata e Buon Viaggio

img512

Al numero 200 di Fifth Avenue

Non tutti lo sanno , ma non lontano dal Madison Square Garden è quasi di fronte al Flat Iron , si trova quello che è conosciuto come l’orologio d’oro di Manhattan o anche come Tiffany Street clock , perché si trova non lontano dal quartier generale di Tiffany nella grande mela . Essendo in una parte della città tra le più visitate , vale certamente la pena fotografarlo , i dettagli come spesso accade fanno la differenza e spesso molti non si accorgono di questo vecchio orologio , troppo impegnati a guardarsi attorno , tra Macy’s , il Flat Iron , l’Empire etc etc , la prossima volta che andate a Manhattan , mi aspetto almeno una foto ….Buona serata e Buon Viaggio