Scatto d’annata V come Vancouver

Era il giugno del 2013, quando per la prima volta arrivai a Vancouver, la splendida città del British Columbia nella parte ovest del Canada. Ci arrivammo in macchina da Seattle po, senza bagagli perché li avevano smarriti a Parigi( arrivarono un paio di giorni dopo). Con Vancouver è stato amore a prima vista, la città con l’età media più bassa al mondo, incredibilmente moderna e affascinante. La skyline presa da Stamley Park, lo splendido polmone verde della città, anche se potrebbe sembrare la solita città del Nordamerica, questa è una città meravigliosa, piena di boschi a nord e adagiata sul mare a sud, base di partenza per un tour nel West Canada e la sua natura selvaggia. Buona serata e Buon Viaggio

Scatto d’annata C come Caribe

Ho poche foto di me in topless, ma quelle poche che ho sono di livello. Siamo a Grand Cayman, il tratto di mare è quello di fronte alla splendida Seven Mile beach, una delle spiagge più belle e più conosciute di tutto il caribe, la tartaruga che si è fatta fotografare insieme a me, mi ha riconosciuto ed ha inziato a gridare come una fan impazzita: – Wolf Wolf Wolf- al che mi son dovuto fermare, fare la foto di rito e soprattutto farle l’autografo sul carapace. Sappiate che quando farò la classifica delle spiagge più belle della mia vita, un posto tra le prime cinque lo troverà proprio questa spiaggia, per tanti motivi non solo per il mare splendido e coloratissimo, per il momento mi limito a ricordare, forse quest’anno torneremo a fare qualche giorno di mare, chissà…Buona giornata e Buon Viaggio

img169

Scatto d’annata L come Lower Manhattan

La più recente delle foto della grande mela è esattamente di sette anni fa, sette come le volte che sono stato a New York. la zona di Lower Manhattan, vista dalla sponda di Brooklyn è la Skyline, lo era con le torri gemelle, lo è ancora adesso. Questa negli anni è divenuta la più bella delle zone di Manhattan, lower inizia appena sopra Canal street, appena a nord di Tribeca e poco più a sud di SOHO, qui ci sono i ristoranti più alla moda e i locali più cool, Chinatown e Little Italy, il financial district e il Dow Jones a Wall Street, il Bowling green e la Trinity Church, insomma qui batte il cuore della grande mela, ma lo avrei detto di tutte le altre zone di New York. Buona serata e Buon Viaggio

dsc_0212.jpg

Scatto d’annata s come skyline

Una delle città più affascinanti del mondo è ovviamente New York, la grande mela è senza ombra di dubbio unica nel suo genere, non potrà certamente competere con le grandi capitali europee per monumenti e storia, ma New York è affascinante, come una signora sopra i cinquant’anni. Questo mio scatto del dicembre del 2009, ci regala una vista sui grattacieli di Columbus circle e della parte a nord di Times Square. <vi ho già detto che mi manca un viaggetto da quelle parti ? Si si, ne avevo già parlato qualche giorno fa, la nostalgia a volte mi coglie d’improvviso e non sento la mancanza solamente degli esseri umani e non, ma anche di qualche luogo nel mondo dove ho ricordi meravigliosi. Buona serata e Buon Viaggio

Scatto d’annata B come Baltico

Uno scatto che mi riporta indietro di qualche decennio. Siamo sul traghetto che da Puttgarden germania ci avrebbe portato a Rodby Danimarca, per poi proseguire in auto sino alla capitale danese Copenaghen, nel secondo on the road della mia vita, eravamo io e Davide, poco più che ventenni, una decina di giorni in terra scandinava e poi saremmo dovuti andare ad Amsterdam, ma durante il viaggio di ritorno, più o meno qualche chilometro a sud di Amburgo, decidemmo che avevamo già dato e facemmo rotta verso Andora, dove ci aspettavano alcuni amici e amiche. Scelta migliore non avremmo potuto fare assolutamente, anche se poi da li le nostre strade si divisero per sempre. Buona giornata e Buon Viaggio

Scatto d’annata F come Fisherman

SIamo a Shanghai nel maggio del 2017, un viaggio in oriente tra i più belli in assoluto, la grande metropoli cinese ci ha conquistati tutti, il ricordo più bello è legato alla vivacità incredibile di Rebecca, che aveva poco più di due anni e si sparava a piedi anche quindicci chilometri per poi arrivare alla sera e crollare sul passeggino al ritorno verso il nostro Hotel. Questo scatto con una statua posto nella grande area fuori dal Ritz Carlton ritrae due pescatori di diversa natura, il primo con un cappello a tesa larga che medita sul fiume immaginario di fronte a lui, il secondo, conosciuto anche come Massimondo, che sorride nella consapevolezza che i sogni sono spesso a portata di mano. Buona giornata e Buon Viaggio

Scatto d’annata N come National Park

Siamo in epoca giurassica, qui avevo poco più di ventidue anni, il mio primo incontro con i parchi nazionali americani, il Grand Canyon è stato il primo di quelli “rocciosi”, il colorado river che lo attraversa da millenni e che continua ad eroderne la struttura ha fatto un lavoro meraviglioso, non solo qui, ma anche in altri parchi più o meno vicini. Questo è senza dubbio il viaggio che ha fatto di me un lupo viaggiatore, perchè se c’è qualcosa che posso dire di aver fatto, sono proprio i viaggi e tanti ancora ne farò. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata W come West Side story

Sono Passati esattamente sette anni da questo scatto, era la fine di settembre del 2015, l’ultimo viaggio a New York, un viaggio molto particolare. Stavo pensando che non sono mai passati così tanti anni tra un viaggio e l’altro nella grande mela, devo dire che il richiamo rimane fortissimo, nonostante gli anni. In realtà tra il 2000 e il 2008 erano passati esattamente otto anni tra il mio terzo e il mio quarto tra i grattacieli di Manhattan, ma considerando le nostre prossime mete credo che New York ci mancherà ancora per qualche anno. In Questo scatto sul west side, si intravede la sagoma del Madison square garden visto al tramonto dall’Empire state building. Buona giornata e Buon Viaggio

Stati Uniti ago 2008 516

Scatto d’annata H come Hammock

Il mar dei caraibi un’amore da sempre, il mio primo mare fuori dall’Europa, il mio primo viaggio transoceanico, un’amore che non finisce nonostante non ci vada da molti anni. Il mio primo viaggio fu in Jamaica, troppo giovane e poco educato per capire cosa significhi veramente viaggiare, ma qui avevo già qualche anno in più e qualche altro viaggio nel mio bagaglio di esperienza, ero ancora un giovanissimo viaggiatore che aveva molta voglia di imparare. Qui siamo sulla splendida Seven mile beach, non la più bella, ma certamente la più famosa tra le spiagge di Grand Cayman, nella parte nord occidentale delle isole Cayman, quello spettacolo naturale a metà strada tra Cuba e la jamaica, dove sembra di essere un po in Svizzera e un po alle Cayman, il mese era novembre e l’anno il 1996 una vita fa. Buona giornata e Buon Viaggio

img120

Scatto d’annata M come Mother Road

Sono cresciuto con il mito della route 66, quella strada che taglia in due gli Stati Uniti da Chicago sino al pier di Santa Monica a Los Angeles. Nel 1998 abbiamo deciso di percorrerla tutta e quindi siamo arrivati a Chicago in una caldissima estate (anche se nella città sul lago Michigan faceva piuttosto freschino), una di quelle indimenticabili non tanto per gli eventi, ma per le altissime temperature un po come accade ormai da qualche anno. La route 66 è indiscutibilmente un mito, un po come lo è Nordkapp nel continente europeo, noi abbiamo percorso i quasi quattromila chilometri in poco più di dodici giorni, fermandoci, nelle cittadine che sono diventate anche loro mito, alcune presentano musei sulla mother road, altre sono poco più di città fantasma. Flagstaff, invece ha una bellissima università ed è una città famosa per essere la porta del Grand Canyon. Insomma nonostante lo stato di abbandono di molti tratti di questa lunga strada americana, il mito non si è ancora del tutto spento. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

ba729-download2b2528192529