Le Strade Più belle del Nord America Part 16 (California 190 )

Ci sono luoghi che quando li attraversiamo si trattengono un pezzettino del nostro cuore, questo per me è certamente uno di questi.

Una delle strade più belle degli Stati del sud è certamente quella che attraversa il grande deserto della Valle della Morte, la 190, la strada più calda degli Stati Uniti d’america e di tutto il continente nord americano, qui le temperature nella stagione estiva possono arrivare anche oltre i cinquanta gradi. Meravigliose foto nel bel mezzo del nulla, in questa strada dai rettilinei lunghissimi che taglia in due il parco nazionale della Death Valley, per uscire poi lungo la 95, altra strada bellissima che a nord vi porta a Yellowstone, mentre a sud vi farà fare un tuffo tra le luci di Las Vegas. Qui siamo a Stowepipe Wells, non lontano dalle dune di Mesquite Flats, un luogo che vale la pena vedere almeno una volta nella vita. Buona giornata e Buon Viaggio

Scatto d’annata W come Wolf

Un viaggio splendido quello del 2013, tra le montagne rocciose del versante canadese e la parte nord della 101 negli States. Qui un singolare esemplare di lupo de lupis in quel di Lake Louise, in una fresca giornata di giugno. Un viaggio quello tra parchi dell’ovest del Canada che consiglio a tutti, ma proprio tutti. Buona giornata e Buon Viaggio

Una talpa nel giardino

Nella vita la fortuna più grande è certamente quella di incontrare persone che ci arricchiscono profondamente. Qui invece un altro essere vivente, che non solo ci arricchisce profondamente, ma che ci dà gioia, non avevo mai visto una talpa, non avevo idea di che piccolo gioiello fosse, avevo sempre visto soltanto la terra smossa in molti campi o giardini, un pelo lucidissimo è una faccia dolce… Buona giornata e Buon viaggio

Gooseberry Falls State Park

Qui tra gole profonde e loop decisamente per tutti, nello splendido scenario del Gooseberry State Park, sulla splendida highway 61, resa famosa dall’album di Bob Dylan Highway 61 Revisited del 1965.Una delle strade meno conosciute d’america (ma anche una delle più lunghe, visto che parte da St Louis nel  Missouri )  in quella zona conosciuta come regione dei grandi laghi, che dal Minnesota vi porterà sino in Canada, lungo la costa ovest del Lake Superior sino alla splendida Thunder Bay. Poco dopo lo splendido faro di Two Harbors, l’unico funzionante del Minnesota (vale una sosta), troverete il Gooseberry State Park, qui vi aspettano cinque cascate spettacolari, con alcuni sentieri che vi consentiranno di guadare il fiume per non perderne nemmeno una, se siete amanti della natura vi consiglierei di dedicare almeno due o tre giorni a questa zona, in modo da poter vivere appieno i boschi e le cascate, insomma ci siamo quasi è ormai ora di partire , Buona serata e Buon Viaggio.

Hall of Moss Trail


Ne ho parlato spesso di questo luogo, uno dei veri splendori del nordamerica. Uno dei luoghi più belli dell’intero Olympic National Park, nello stato di Washington parte dell’estremo Nord Ovest degli Stati Uniti d’America. Qui, all’interno di una delle foreste pluviali più belle del nostro pianeta, la Hoh Rainforest, si trova un sentiero, Hall of Moss Trail che è semplicemente incantevole. I muschi che crescono sui rami, licheni e felci che ricoprono il terreno e qualsiasi cosa cada su di esso, vi regala una sensazione unica, qui tutto è verdissimo, ma di un verde molto chiaro, sembra di essere in un luogo fatato e probabilmente lo è, se credete alle creature dei boschi, qui vi sentireste a vostro agi , magari riuscirete anche ad avvistare uno dei pochi esemplari di Cervo di Roosvelt che vivono da queste parti, pressoché indisturbati. Se scegliete una visita guidata avrete certamente più possibilità di gustarvi tutta questa meraviglia, ovviamente la visita in solitaria è tutta un’altra faccenda, anche se, in alcuni periodi dell’anno, il rischio di trovare sentieri e strade chiuse è molto alto. Una Meraviglia tutta naturale ….Qui tutto è Cold green, il posto ideale per Paola Pioletti70Paola Pioletti vero CG ?Buona giornata e Buon Viaggio

Old Tree

La Natura si racconta anche da morta, un albero come una sequoia, anche se sradicato dalle sue radici, dalla corteccia e dal suo tronco può fornire agli studiosi migliaia di informazioni sulla sua vita, ma anche sulla conformazione del terreno, nel quale probabilmente ha vissuto migliaia di anni certo che nonostante tutto rimane un peccato vivere qualche migliaio di anni, radicati sempre nello stesso punto avendo solo un punto di vista limitato. Per questo e altri motivi, viaggiare è una delle cose più importanti della nostra vita, perché ci permette avere punti di vista diversi, ci insegna a stare con persone diverse e a comprenderne la vita. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

img767

In the heart of Bryce

Se ne avete la possibilità, andate a vedere l’alba al Bryce Canyon, lo spettacolo è sensazionale e soprattutto vi godrete la frescura prima che il caldo torrido abbia la meglio sul mattino. Poi visto che ci siete, seguite uno dei tanti sentieri che si inoltrano nel cuore del parco, tra i camini delle fate e le grotte di questo, che è senza dubbio il più affascinante tra i canyon americani, noi avevamo scelto il Navajo Loop, che parte da Sunset point, uno dei punti più belli dal quale ammirare questo meraviglioso anfiteatro di rocce naturali, ma ce ne sono molti altri, per esempio da Sunrise point, parte il lungo Queens garden trail, che si unisce nella parte di ritorno proprio al Navajo loop e vi regalerà un’esperienza veramente unica. Buona settimana e Buon Viaggio

237 (1)

Scatto d’annata Z come Zabriskie Point

Di certo uno dei luoghi più belli del deserto californiano, il simbolo della Death Valley il parco nazionale tra California e Nevada. Il grande Michelangelo Antonioni lo ha reso famoso con un film nel 1969, io ho avuto la fortuna di vederlo più di una volta, l’ultima proprio nel settembre 2018, all’epoca del nostro ultimo viaggio (per il momento) in territorio nord americano. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Always on the road

Mi viene un po da sorridere pensando che il più grande stato degli Stati Uniti d’America, in realtà fino al 1867 era terra sovietica. Un grandissimo affare quello che fecero gli americani alla fine dell’ottocento, quando comprarono lo stato dell’Alaska per soli 2 centesimi ad acro, credo che visto le guerre di questi ultimi trent’anni, lo stato dell’Alaska avrebbe scatenato assolutamente la guerra delle guerre, visti le vastissime risorse naturali. Ma qui non ci occupiamo di politica o meglio ce ne occupiamo poco, io a mia la dico sempre, non mi sottraggo, ma in questo spazio preferisco parlare della bellezza del pianeta e non della bruttezza dei suoi abitanti. Intanto questo splendido scatto della Alaska Highway è seplicemente fantastico. La pagina istagram di Travel Alaska ne offre di icredibili, in Alaska ci sono i parchi nazionali americani più estremi, qui il vasto territorio offre rifugio a milioni di animali di molte specie, lupi e orsi sono i dominatori incontrastati di tutto lo stato e anche il mare glaciale regala meraviglie come le orche e le grandi balene, per non parlare del paesaggio spettacolare, tra grandi baie con ghiacciai a picco sul mare e vette innevate praticamente tutto l’anno. L’Alaska è certamente uno dei luoghi più estremi del nostro pianeta, uno dei viaggi più selvaggi e affascinanti che si possono fare on the road, il viaggio dei sogni per noi e per molti altri. Buona giornata e Buon Viaggio

Scatto d’annata D come Delicate

Proprio ieri pomeriggio nella biblioteca de paese, parlavo con una mamma della splendida biblioteca di Moab, splendida non per i volumi in essa custoditi, ma per l’organizzazione di quel piccolo centro nello stato dei Mormoni, lo Utah. Si perché nonostante poco più di cinquemila abitanti, la biblioteca della piccola cittadina alle porte dell’Arches National Park è un grande esempio di organizzazione, tante postazioni per consultare testi e qualche pc per navigare su internet e poi molti volumi catalogati in modo molto ordinato. Ma in realtà, Moab è bella perché è a solo tre chilometri da questa meravigliosa architettura della natura: Delicate Arch. Buon pomeriggio e Buon Viaggio