Elk Island national Park ” Alberta ” Canada

I preparativi per il prossimo viaggio vanno avanti con molta pazienza, stiamo facendo fin qui un buon lavoro, tappa per tappa stiamo spulciando tra le pagine delle guide in nostro possesso tutto ciò che è possibile visitare. Mi sono imbattuto in questo parco del nord dell’Alberta, lo stato canadese delle montagne rocciose, la guida di national geographic lo dipinge come uno dei parchi più belli del Canada e allora lo abbiamo appuntato sul nostro itinerario. Il parco è considerato uno dei luoghi di conservazione dei grandi bisonti delle pianure, delle grandi Alci e di altri animali tipici del nord america, si trova a qualche decina di chilometri ad est di Edmonton, capitale dello stato dell’Alberta, in una regione famosa per il lago Tawayilk, per vedere le grandi mandrie di bisonti pascolare libere in queste aree, basta seguire la Bison loop road, un anello lungo il quale è facilissimo incontrare questi mastodontici amici a quattro zampe, amici si, ma possono diventare pericolosi se si arrabbiano, quindi prudenza ed educazione sono necessarie, come del resto in tutti i momenti della nostra vita, rispettare gli spazi degli animali è semplicemente un atto di convivenza civile… Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Brett Sayles on Pexels.com

Glacier bay

Uno dei parchi più giovani del Nord America, si trova tra le acque ricche di vita al largo di Juneau capitale dell’Alaska, il Glacier Bay National Park fu istituito soltanto nel 1980, qui in mezzo al mare si possono ammirare grandi firme di ghiaccio e soprattutto ghiacciai ancora in forma nonostante i cambiamenti climatici. Juneau è più vicina allo Yukon che al resto del Alaska, ci si può arrivare o in traghetto da Haines o in aereo, ma il viaggio vale tutto, senza alcun dubbio. Anche se risulta un po’ scomodo, un on the Road in Alaska non può prescindere dalla sua capitale, poi viene tutto il resto…Buona serata e Buon Viaggio

Finally

Non ci crederete perchè anche io stento a crederci, ma finalmente siamo riusciti a fissare il nostro viaggio premio con Lufthansa, abbiamo cambiato le date come volevamo noi e quindi ci aspetta il Nord America, il Canada per la precisione. Non solo abbiamo fissato il volo, ma abbiamo anche definito il nostro on the road, almeno nelle tappe, simile a quello che avevamo impostato per lo scorso Giugno, ma leggermente più corto, doveva essere infatti di 22 giorni, ma abbiamo accorciato di qualche giorno, Vancouver, Calgary e le montagne rocciose, fino a Regina nelle pianure del Saskatchewan e ritorno per passare qualche giorno nello splendido scenario di Vancouver Island per vedere le Orche. Speriamo di incontrare tantissimi orsi tra i laghi O’Hara e Peyto, tra Valemount e Banff e spero anche di riuscire a farmi qualche corsetta specialmente nello splendido scenario di Stanley park…stay tuned 2023 will be start ina few days…Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com

Parco del Tortuguero Costarica

Il Costarica in se rimane  una delle mete più belle del centro America, per la sua storia e soprattutto per il verde incredibile della sue foreste, ma qui in questo luogo rende meglio l’idea, il parco nazionale del Tortuguero, un luogo incantato dove regnano da sempre le Tartarughe Marine, che qui (come in tanti altri luoghi del pianeta) hanno scelto di venire a deporre le uova, qui i mezzo ai Bradipi ai tapiri e altri animali, tra i quali i grandi felini (difficili però da vedere), le tartarughe sono le padrone assolute di questo splendido angolo di mondo sulla costa Settentrionale del paese, le sue spiagge bagnate dal mar dei caraibi completano  il viaggio. In questo parco si arriva soltanto in canoa o in aereo (ma non vale la pena), le vie fluviali in mezzo alla foresta sono ricche di incontri che vi lasceranno a bocca aperta e non durano che due/tre ore,  il ritorno da Moin è decisamente spettacolare, tra coccodrilli, bradipi e molti altri animali affascinanti, insomma un angolo di paradiso da preservare assolutamente… Buon Pomeriggio e Buon Viaggio

Signals From the Planet ” The Bow Valley Parkway”

Quante volte ve ne ho parlato, alcune volte e forse avevo già postato qualcosa su questa strada meravigliosa tra gli splendidi parchi canadesi delle montagne rocciose, qui nello stato dell’Alberta in Canada, la natura selvaggia la fa da padrone. Gli avvistamenti di orsi, alci e altri grossi animali è una cosa normalissima, specialmente nel periodo tra fine maggio e fine luglio, quando, gli orsi per esempio, sono soliti fare escursioni lungo le strade e il limitare delle stesse tra le splendide zone boschive di questa bellissima area. Se mai vi capiterà di andare in Canada, ricordatevi di venire in Alberta, perchè se c’è uno stato meraviglioso è proprio questo. Buona Giornata e Buon Viaggio

Scatto d’annata J come John Ford Point

Era la lunga estate del 2008, ero di nuovo solo, con un gruppo di amici decidemmo di andare a fare un viaggio nell’America del West, prima di arrivare a questo spettacolo chiamato Monument Valley, dormimmo un macchina, si perché arrivato a Kayenta, piccolo centro a ridosso della Monument, non riuscimmo a trovare nemmeno una camera. Quindi dopo una cena squisita nel ristorante dell’ Holiday Inn, decidemmo di dormire in macchina. Dormire risultò un parolone, ma così riuscimmo a vedere la Monument Valley all’alba, ma ancora dobbiamo digerire la cena dal 2008. Buona giornata e Buon Viaggio

Intervallo ( Arches NP) Utah

Teton National Park

Sono stato da queste parti molte volte, almeno quattro negli ultimi 22 anni, ma a parte passarci non sono mai andato a visitare questo che è uno dei gioielli dell’ovest americano .

Ecco il perché il Teton Range, nello stato del Wyoming, divenne Grand Teton, prima ancora di divenire uno dei parchi nazionali più belli dell’ovest americano. Il Grand Teton infatti è praticamente confinante con il parco per eccellenza: Yellowstone. Furono dei Trappers Francesi a dare il nome a questo picco, Le Trois Tetons, che divenne in seguito Grand Teton, ci vuole molta immaginazione, ma a noi va bene cosi . Questa foto scattata in una fresca mattinata di un giorno di settembre del 2012, mentre ci accingevamo a raggiungere la Lamar Valley partendo dalla piccola cittadina di Jackson Hole è anche l’unica foto da me scattata a queste montagne spettacolari, il Grand Teton mi manca, me lo tengo per il mio prossimo viaggio da quelle parti …..Buona giornata e Buon Viaggio

DSCF1285

Always in the west

Un giorno giuro che rifarò il mio primo on the road negli States, ma in inverno, mi piacerebbe vedere i parchi innevati, specialmente quelli rocciosi come il Grand Canyon e soprattutto Bryce. Il mio primo viaggio negli States ha compiuto trent’anni esattamente ad agosto di quest’anno, allora ero un giovane di belle speranze, oggi sono un giovane con un esperienza trentennale, che non è male. Lo sguardo sul Grand canyon è sempre meraviglioso, in qualsiasi momento dell’anno. Qui siamo a yavapai, non lontano dalla osservatorio e dal museo di geologia del parco. la vista è una delle migliori senza ombra di dubbio, ma se ne avete la possibilità, scendete sulle acque del Colorado river, da sotto la vista è mozzafiato. Un viaggio nel grand canyon secondo me dovrebbe durare una settimana, ma spesso il tempo non basta e quindi oer vedere più cose bisogna accontentarsi. Buona giornata e Buon Viaggio

DSCF1200

Nostalgia of the west

Ovviamente per i capelli ormai non c’è alcuna speranza, il sorriso si è potenziato da allora, fisicamente dovrei perdere giusto quesì dieci chili, per non parlare della camicia a maniche lunghe in un viaggio agostano, ma quello che manca è lo sfondo alle spalle, quello o qualsiasi altro sfondo che si accoppi con il mio sorriso più bello, quello è qualsiasi altra cosa che mi faccia sentire in un altro mondo in un altro continente in un altro paese… Buona giornata e Buon Viaggio