Archive for ‘viaggi’

Scegliere un viaggio On The Road

Ci eravamo lasciati qualche tempo fa , mentre stavo lavorando al nostro prossimo viaggio , un coast to coast del Canada , dalle Cascate del Niagara a Victoria su Vancouver Island , nel frattempo stiamo vedendo una serie su sky che si intitola : Alaska:Missione Animali , si parla prettamente di animali selvatici che vengono curati in diversi centri per poi venire reintrodotti in natura , quando possibile , ma le immagini delle zone limitrofe , delle foreste e della natura in generale sono incredibilmente belle , quindi in questo momento il nostro coast to coast del Canada è diventato un impegnativo On the road lungo la strepitosa Alaska Highway , partendo da Calgary e attraversando tutto il British Columbia , lo Yukon per passare a Tok il confine e arrivare poi a Fairbanks e di li il parco nazionale di Denali , Talkeetna , Anchorage , la Kenai Peninsula , Homer , Portage etc . Ma c’è ancora tanto tempo per pensarci , magari lavorerò ad entrambi , per il momento io sono più attratto dal Coast to Coast canadese che sarebbe anche meno dispendioso sotto tutti i punti di vista .

18 su 59,ecco perchè spesso gli States

Proprio ieri , leggendo una vecchia rivista sui parchi americani , mi sono reso conto che nonostante io sia convinto di conoscere molto bene il nord america , in realtà son ben lontano anche da un misero 50 per cento , questo almeno per quanto riguarda i Parchi , chiaramente , per gli Stati sono bel oltre . Poi mi sono soffermato su un aspetto , dei bel 41 parchi nazionali americani che mancano alla mia lista , ce ne sono una decina che sono in Alaska , territorio vastissimo che comporterebbe un enorme investimento in denaro e tempo , quindi difficili se non con uno o più viaggi , uno , che è tra quelli che vedrei più volentieri , è alle Hawaii , il Volcanoes National Park .Sull’isola di Hawaii , dove ogni anno quesi due monelli del Kilauea e Mauna loa , spruzzano di lava e aumentano la grandezza dell’isola a colpi di grandi euruzioni si possono fare tante cose , ma anche qui ci vuole un organizzazione perfetta . Ma quelli che ho messo nel mirino da anni , sono il parco di Great Smoky Mountains , tra la Carolina del Nord e il Tennessee e lo spettacolare Shenandoah nel West Virginia , dove si trova una delle strade americane più bella da fare durante il foliage: La Skyline Drive , che taglia in due lo splendido parco attraverso le Blue Ridge Mountains . Ecco questi due , sarebbero fattibili in un unico viaggio essendo non molto distanti tra loro , i due parchi distano infatti poco più di quattrocento miglia , seicento cinquanta chilometri circa . Quindi che fare , se non provare a studiare il tracciato ? Per il resto non credo che farò tutti i parchi americani , ce me sono alcuni che non mi interessano , ma mai dire mai , la vita è imprevedibile e spesso sa regalare grandi sorprese …..Buona giornata e Buon Viaggio

I Dieci luoghi che vorrei vedere almeno una volta nella vita Part 1

Tenendo presente che vorrei andarmene dopo aver visitato tutto il mondo e non ponendomi limiti assolutamente , vorrei però dirvi quali sono i dieci posti che non ho ancora visto e che mi piacerebbe vedere almeno una volta . Citando Micheal Jordan (per me lo sportivo più grande di sempre) ” I limiti , come le paure spesso sono solo un illusione ” . Quindi partiamo con il primo luogo che è l’Alaska , lo stato americano ancora selvaggio per la maggior parte del suo territorio , uno dei luoghi più estremi del pianeta . Il secondo luogo è il Vietnam , sono stato qualche volta in oriente , qualche volta in estremo Oriente , questo paese mi ha sempre attirato per la sua notevole varietà di attrazioni soprattutto naturalistiche . Il terzo luogo è l’Africa dei grandi animali , il mio sogno da almeno una trentina di anni è : discendere il fiume Zambesi sino alle cascate Vittoria per poi visitare i parchi del Botswana Chobe e Hwange un sogno importante . Poi per il quarto luogo , un altro paese meraviglioso : L’Iran , la Persia un paese ricco di storia e di monumenti talmente belli da togliere il fiato . Il quinto luogo è l’unico paese Sudamericano che mi attira da sempre , il Cile a maggior ragione adesso che un privato ha donato migliaia di dollari per costruire una strada che attraversa il paese da Nord a Sud e renderlo visitabile con un viaggio On the road tra i più affascinanti . Il Sesto è un luogo di mare , anche qui un sogno nel cassetto da molti anni , sfiorato un paio di volte , ma non ancora raggiunto , l’arcipelago delle isole Yasawa , uno dei paradisi dei mari del sud , il più bello secondo il mio modestissimo (poco) parere . Per il momento mi fermo qui , troppe emozioni solo a parlarne . Insomma , niente male direi , poi ci sono anche i luoghi dove vorrei ritornare , ma quella è un’altra storia ……Buona giornata e Buon Viaggio

 

I Dieci luoghi che vorrei vedere almeno una volta nella vita Part 2

Eravamo rimasti alle prime sei destinazioni che animano spesso i miei sogni di viaggiatori , quindi andiamo avanti . Al settimo posto ci metterei un’altra splendida destinazione che dai tempi del primo Squalo di Spielberg mi affascina , le Bahamas , magari arrivandoci dopo aver percorso le Florida Keys e la splendida Highway 1 . All’ottavo posto ci metterei il Marocco magari la mia amica ed ex collega Marina, si prenderà una pausa e deciderà di accompagnarci in un viaggio tra le città imperiali e il Sahara , Marina si è trasferita da qualche anno nel paese nord africano . Al nono posto mi piacerebbe fare la parte Ovest del continente australiano , l’unico che mi manca per completare l’Australia , il deserto dei Pinnacoli , la città di Perth , il Ningaloo Reef e la spiaggia di  Monkey Mia . In fondo metterei quello che è stato il mio primo sogno di viaggiatore , un viaggio che necessita di molto tempo , perché lungo ed esagerato , partenza da Milano , con una Jeep o un Van accessoriato per le grandi traversate , passando per l’est Europeo , il Kazakistan , la Mongolia per raggiungere Shanghai , da lì attraversare il mare del Giappone sino a Hokkaido e ridiscendere il paese del sol levante sino a Osaka . Arrivati a Osaka lasciare il mezzo e con un aereo raggiungere le Isole Cook e rimanere quanto ne abbiamo voglia , chi si vuole aggregare ?…..Buona giornata e Buon Viaggio

Stringray City la città delle razze

Sempre i caraibi come sfondo , il bellissimo mare turchese , che a ore di navigazione dalla costa regala esperienze meravigliose . Siamo a circa tre ore di navigazione dalle coste di Grand Cayman , con un catamarano , una secca in mezzo all’oceano , il mare ha dei colori incredibili , siamo a Stringray City , quello delle Caymans , si , acnhe perchè la città delle razze esiste anche in altri luoghi nel mondo , ma questo ha un fascino particolare , l’acqua bassa è la ” piscina ” naturale per questi bellissimi esseri viventi , qui in questi mari , neigli anfratti più profondi nuotano anche le grandi Mante , le razze sono molto più piccole e sono più simpatiche , ma rispettatele come rispettereste una grande manta o uno squalo balena , perchè il loro pungiglione , posto all’estremità della coda è velenoso è può causare danni anche estremi . Però nuotare con le razze è speciale , io lo farò anche in altri luoghi del mondo e mi reputo fortunato , penso che la vita dovrebbere essere al contrario , bisognerebbe nascere con un fondo per lo studio e per i viaggi , poi iniziare a lavorare intorno ai qurantacinque anni , per ripagare ciò che si è avuto precedentemente , mi sembrerebbe equo o no ? Intanto le razze continuano a godersi il mare dei caraibi e quello di tutto il mondo , meglio di noi , almeno in questo momento .Buona giornata e Buon Viaggio

 

 

 

Quintana Roo Mexico

Forse una delle zone del Messico più battute da americani e europei , dove i nostri connazionali vengono più volentieri , dico vengono e non venovano , semplicemente perchè considero questa situazione una pausa da tutto . Dicevamo , Quintana Roo  è un stato del Messico , confinante con lo Yucatan a Nord e con lo stato di Campeche a sud , questo stato gode di spiagge e mare spettacolari , ahimè oggi con grandi resort turistici , alcuni esagertamente grandi , ma la vegetazione e la natura sono uno spettacolo , il Santa Barbara Reef è la seconda barriera corallina più grande del pianeta dopo quella australiana e i piccoli centri lungo la Riviera Maya , sono semplicemente incantevoli , qui si trova (ne abbiamo parlato spesso ) , anche l’unica città Maya sul mare , qull’incanto che è Tulun . A nord di Playa del Carmen , si trova Cancun , la Miami messicana , con grandi Hotel , casinò e una vita notturna da fare concorrenza a South Beach . Poco distanti dalla costa si trovano due belle isole , Cozumel e Isla Mujeres , meta di molte escursioni , per nuotare , tra barracuda e squali nutrice . Il mondo coloratissimo di questa zona e il mare , vi faranno dimenticare le cose brutte della vita , che siate in una piccola posada sul mare o in un grande Hotel , state certi che questo luogo vi rimarrà nel cuore . Io ricordo benissimo , quando scendemmo dal Taxi , che ci aveva lasciato alla fermata dei Bus a Playa del Carmen , ricordo quante volte , mentre percorrevamo la strada per andare a piedi verso il nostro Hotelito , guardando tra i vicoli e scorgendo il mare , ricordo quante volte mi sono girato per dire ai miei compagni di viaggio : Mamma che mare c’è …” , sin quando non arrivammo all’Hotel , il Pellicano Inn , appena aperto sulla spiaggia , chissà se è ancora li …..Buona giornata e Buon Viaggio

Day 29 : Una salto Fitzroy Island

Questa foto potrebbe sembrare una delle splendide spiagge di la Digue , la meravigliosa isola dell’arcipelago delle Seychelles , invece ci troviamo nel Pacifico , sulla grande barriera corallina australiana , siamo sulla spiaggia di Fitzroy Island , qui il reef della grande barriera corallina si infrange sulla splendida foresta pluviale , siamo a meno di un’ora di navigazione da Cairns , nel Queensland settentrionale , un isola parco nazionale che vi regalerà , un soggiorno meraviglioso , tra grandi Cacatua e pesci colorati , tra acque cristalline e splendide passeggiate nella foresta , insomma una meta da segnarsi quando si arriva a Cairns ….Buona giornata e Buon Viaggio

img454

Day 28 : Cosa mi piace del Nord America

Inutile ripetersi , ma quando arrivo in quel continente , mi sento a casa , la sensazione è la stessa , non appena esco dal parcheggio del rental car , mi sento come se fossi a casa mia , anche se la voglia di guidare è maggiorata rispetto al solito , in questi spazi enormi e spesso senza traffico quasi ti riposi e mentre guidi ti godi anche i paesaggi . Cosa mi piace di questo grande territorio , soprattutto le cose piccole , un po come accade in Italia , sono i piccoli centri a fare la differenza , troppo facile innamorarsi di Roma o di New York , ma innamorarsi di Provo ? o di Loveland ? Ecco , i piccoli centri degli Stati Uniti e del Canada sono la mia parte preferita dei nostri viaggi on the road , ci sono dei gioiellini incredibili , specialmente a Ovest di entrambi gli stati , mi viene in mente per esempio Telluride , in colorado , uno spettacolo incredibile tra le montagne rocciose o magari la piccola chiesa di Hope , nel British Columbia , insomma i piccoli centri sono certamente più affascinanti , almeno per noi e poi , sono quelli solitamente più vicini ai parchi , come Moab , nello splendido dei mormoni , lo Utah , che è ha soli tre chilometri da Arches e a una ventina da Canyonlands , tra le altre cose qui c’è anche un buon ristorante cucina tex-mex con un bel giardino Zen . I viaggi on the road sono l’essenza della libertà e non solo in viaggio ….Buona giornata e Buon Viaggio , mi raccomando fate i bravi

Day 27 : La Svizzera , al di la del confine

Questo paese è stato il primo che ho visitato , anche se ero un bambino di soli otto anni , quando mi recai , con i miei genitori , in visita a mia cugina , che allora viveva a Ginevra . Con gli anni , la Svizzera è stata uno dei luoghi che ho frequentato di più , specialmente il Canton Ticino , ancora oggi , prima di questa strana situazione . Bellinzona e i suoi splendidi castelli , Lugano e il suo lago , con la bellissima collina d’oro , a Montagnola  dove ha vissuto e riposa uno dei più grandi scrittori di sempre , Hermann Hesse , Locarno e il festival del cinema , Mendrisio per i suoi buoni vini e lo shopping al Fox Town , Ascona e i bei sentieri del bosco delle sculture , Zurigo e Sure , il passo del San Bernardino , nella svizzera tedesca , Basilea e Losanno dove nel 1991 con Davide , andammo a trovare Caroline a Yverdon , nel 1990 , ci perdemmo usciti dal passo del San Bernardino , eravamo diretti in Svezia , la strada era ancora molto lunga , finimmo in mezzo ai monti tra splendidi panorami e pascoli pieni di bestiame , ma non incontrammo nessuno sino a Chur , da li giù per Zurigo per riprendere il viaggio . Con il mio socio Ale poi , negli anni novanta eravamo di casa a Lugano , passavamo spesso da queste parti era come fare un viaggio in un altro mondo e forse lo è davvero un altro mondo , di certo i tantissimi paesini montani sono spettacolari , come anche le città , all’avanguardia e ordinatissime ……Buona giornata e Buon Viaggio

Inserisci una didascalia

IMG_0293

DSC_0025

download (14)

Day 25 : 2018 Us & Canada Tour

Già , sentivamo la mancanza , ma anche qui in realtà mi sono “sacrificato” , avevamo promesso a Marti , che se si fosse laureata , come regalo le avremmo pagato il viaggio negli States in termini di vitto e alloggio . Uno dei viaggi più lunghi in termini di chilometraggio , ci siamo persi spesso , come quando , uscendo da Yellowstone , per andare a Great Falls nel Montana , imboccando una strada nuova (forse le nostre cartine nn erano aggiornate ) , fatto sta che girammo per ore e ore , alla fine , mi fermai in una stazione e mentre prendevo un caffè , prenotai al volo un Hotel non lontano . L’indomani alzandomi , mentre aspettavo le tre donne , faccio due passi verso la strada e scorgo un cartello con le indicazioni per West Yellostone (68 miglia) , praticamente avevamo percorso oltre trecento chilometri , per tornare al punto di partenza . A Parte questo e un po di maltempo a Vancouver , il viaggio come al solito è stato molto bello , emozionante , oltre novemila chilometri da Los Angeles , passando per la Valle della Morte , Las Vegas , Yellowstone , la splendida Going to the Sun road nel Glacier National Park , per puntare poi su Calgary prima , Edmonton(strepitosa) poi , Vancouver , Aberdeen , la casa dei Nirvana e il suo Kurt Cobain Memorial Park poi le foreste di Quinault e Hoh , nello splendido scenario dell’Olympic National Park . Poi la costa dell’Oregon , spiagge immense e grandi fari , su promontori a picco sul pacifico , la Giant Avenue nel Redwood National Park , Haight & Asbury , San Francisco , la Costa della California lungo la mitica 101 , per poi tornare nuovamente a Los Angeles , Santa Monica e Venice Beach . Mi credete , lo rifarei domani mattina ….Buona giornata e Buon Viaggio

Nature photography blog la maro

Blog for Nature photo lovers

◦ ღ ☼ Elena e Laura ☼ ღ ◦

Si scrive soltanto una metà del libro, dell'altra metà si deve occupare il lettore (Joseph Conrad)

The Caustic Misanthrope

My2Cents • Sono Solo Miei Pensieri...

The Readers Desk

Happy Reading!!

La Romagna Da Vivere

Un viaggio attraverso la natura, l'enogastronomia e il patrimonio artistico e culturale del territorio romagnolo!

non ti perdere

viaggi & curiosità in pillole

amankumar000

A storyteller with a poetic heart

Globo Viajero

Ama, vivi, viaggia

A.&V.

WHEREVER YOU GO, GO WITH ALL YOUR HEART.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: