John Simon Ritcie aka Sid Vicious

Proprio stamattina, avevo intenzione di scrivere due cose su Sid Vicious e sulla sua morte prematura, avvenuta il 2 Febbraio del 1979. Poi ci ha lasciato un’icona del nostro cinema: Monica Vitti e mi sono un po smarrito dietro ai tanti ricordi. Dicevamo, il due febbraio del settantanove, veniva trovato il corpo senza vita del bassista britannico, probabilmente ucciso da un overdose di eroina che gli fu fatale, se andate a cercare la storia di questo musicista, vi accorgerete di quanto siano stati brutti gli ultimi anni della vita del componente dei Sex Pistols, voluto fortemente da Lydon che è anche colui che gli aveva affibbiato il nome d’arte. John Simon Ritchie lasciò questo mondo per andare in un’altra dimensione a soli ventuno anni, una vita persa troppo velocemente. Pare abbia lasciato uno scritto con la richiesta di essere sepolto vicino alla sua Nancy, la sua ragazza morta in circostanze mai chiarite nella stanza del Chelsea Hotel di New York. Ma la di lei madre si oppose e quindi non se ne fece nulla. Non si è mai capito quanto fosse bravo musicalmente il giovane Sid, non abbiamo avuto il tempo di percepirlo, di certo abbiamo percepito la sua voglia di farsi del male. Buona Serata e Buon Viaggio

Books For Travelers ” Redemption Song , La ballata di Joe Strummer ” J.Salewicz

Sto leggendo da qualche giorno questo libro sulla vita di una delle leggende del Rock e del movimento punk: Joe Strummer, all’anagrafe John Graham Mellor, figlio di un diplomatico britannico e di un’infermiera scozzese. Se vogliamo sapere cosa sono stati i Clash, allora dobbiamo leggere assolutamente la biografia del poeta del gruppo, Joe Strummer. Oltre ad essere un grande frontman era anche un leader naturale e anche un finissimo politico. La mia copia mi piacerebbe fosse autografata da Joe, l’autografo e la dedica la chiederò a lui quando ci incontreremo in un’altra dimsensione, ma è ancora presto. Per il resto, questo bel librone ci racconta chi era “Woody”, altro soprannome del musicista inglese e non solo la storia della band, quella scritta da Salewicz, amico intimo di Strummer è certamente la biografia più completa del leader dei Clash, scritta da chi i Clash li ha visti crescere dai pub ingles , sino ai grandi palcoscenici in giro per il mondo e ci racconta storie e anedoti semplicemente affascinanti, un libro imperdibile, per chi ama la musica, ma anche per chi vuole capire il fermento politico degli anni a cavallo tra settanta e ottanta …..Buona pomeriggio e Buon Viaggio

Music For Travelers “ Special Edition “ Never Mind The Bollocks “ Sex Pistols

Music For Travelers ” The Passanger ” Siouxsie and the Banshees

Splendida questa versione di The passenger , cantata da Siouxsie , che riprende la splendida canzone scritta da Iggy Pop . Certo io preferivo Spellbound , ma anche questa versione è molto bella . Siouxsie and The Banshees sono stati uno dei gruppi punk e post punk che più anno influenzato la scena musicale della fine degli anni settanta , spettacolari assolutamente …..Buona serata e Buon Viaggio

Music For Travelers “Tommy Gun” The Clash

Altro grandissimo pezzo della band Inglese , anche se l’ispirazione di Joe Strummer è discutibile (anche se in quegli anni forse non lo era) , il pezzo è di una potenza incredibile , come molti dei pezzi dei Clash , uno dei gruppi punk più grandi di sempre , musica eccellente , impegnata politicamente , grandi strumentisti e leader nato come Strummer ….. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

 

Back to the Past

Era il 1976 , l’anno di Hotel California degli Eagles , l’anno nel quale prendeva corpo una delle Band che ha fatto la storia della musica come gli U2 , in Italia Tina Anselmi fu nominata ministro , era la prima volta nella storia del nostro paese per una donna , se ne andava il leader cinese Mao Tse Tung , e Steve Jobs , insieme a Steve Wozniak fondava Apple . Un anno decisamente pieno di grandi avvenimenti , ma siamo a metà degli anni settanta , il fenomeno Punk , da Londra aveva spiccato il volo verso il mondo , questa è la locandina di un tour epocale dei Sex Pistols , la band di Rotten e Vicious si esibiva in Inghilterra e come band d’appoggio aveva una Band come i Clash , altri tempi , altra musica , altro mondo …..Buona giornata e Buon Viaggio

73579088_289108058676957_6973587576476918998_n

Museum of London : London Calling

Il 14 Dicembre di quaranta anni fa, usciva il terzo album dei Clash: London Calling per l’appunto. Per celebrare l’evento, al Museum of London, non lontano dalla St Paul Cathedral, dal 15 Novembre scorso c’è una bellissima mostra gratuita, con alcuni oggetti personali dei membri della band, foto e tanto altro. Per chi va nella capitale britannica un evento da non perdere, io un pensierino lo farò certamente, non si sa mai …Buona Giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers “ Stand and deliver “ Adam & the ants

Incredibile lo stile di Adam Ant , famosi soprattutto negli anni ottanta , più che per la musica per i lori costumi , anche se qualcuno dice che siano stati i precursori del movimento Grunge o negli gli ispiratori di gruppi come Nirvana e Pearl Jam , buona serata e Buon Viaggio

youtu.be/4B2a6l6wM2k

Music For Travelers ” The Guns of Brixton” The Clash

Uno degli album più belli di sempre , almeno per chi ama il Punk , il Post punk e il rock alternativo , London Calling dei Clash . Questo è il mio preferito della Band di Joe Strummer & Co . In questo pezzo , The Guns of Brixton , il basso di Simonon e la sua voce la fanno da padrone , un gran bel pezzo per concludere il vostro e nostro sabato sera …..Buona serata e Buon Viaggio