La porta dell’Inferno in Turkmenistan

Nonostante questo spettacolare cratere non sia in realtà naturale, il luogo ha un chè di inquietante e di mistico, le porte dell’inferno in Turkmenistan sono frutto in realtà di un esperimento mal riuscito di alcuni scienziati Russi( te pareva), che durante delle trivellazioni sul posto, videro letteralmente crollare il terreno sotto i loro piedi, formando una gola lunga circa settanta metri e profonda venti. Da qui si che è tutto naturale, la fuoriuscita di gas che continuano a bruciare hanno dato vita a questo spettacolo. oggi questo sito nel pieno del deserto turkmeno è forse il luogo più visitato dai turisti che si recano in questo paese, per fare un viaggioin Turkmenistan paese musulmano ci vogliono dei permessi oltre che al visto che viene consegnato alla frontiera e che pare sia a numero chiuso, ma chi riesce a fare un viaggio in queste zone non rimarrà deluso (quasi tutti viaggi organizzati), un’altro di quei luoghi da non perdere in questo meraviglioso pianeta…..Buon Sabato e Buon Viaggio

Lazi: Filippine meravigliose

Siamo nella provincia di Siquijor, nel cuore dell’arcipelago delle isole filippine, molto a sud della capitale Manila. Nello splendido scenario della foresta a nord di Lazi, si trovano le splendide cascate di Cambugahay, una location meravigliosa, dove fare un bagno rilassarsi tra una lussureggiante vegetazione ed un’acqua cristallina. la foto arriva dal Web e credo renda bene l’idea rispetto a ciò che un viaggiatore possa aspettarsi da queste parti. Poi potremmo parlare del mare coloratissimo che costeggia le centinaia di isole che formano lo stato asiatico delle Filippine, ci sono alcuni luoghi che non temono paragoni con nessuna delle mete esotiche del nostro meraviglioso pianeta. Buona giornata e Buon Viaggio

At Tienanmen Square

Questa piazza è bella, anzi meravigliosa, non tanto per le sue architettur , ma tanto per quello che ha significato per la Cina e per il mondo, qui alla fine degli anni 80 si radunarono, le menti libere di questo paese, studenti soprattutto, ma anche impiegati e operai che occuparono la piazza in segno di protesta contro il governo del paese. La foto simbolo di quella protesta è un uomo di fronte ad una fila di  carri armati inviati dal governo per smorzare la rivolta. Nel mondo occidentale conosciuta come la primavera Cinese avvenne nel 1989 in concomitanza con la caduta dei regimi comunisti in tutto il mondo, purtroppo, la feroce repressione fu violenta e ancora oggi non si conosce l’esatto numero delle vittime, di certo rimane il fatto che piazza Tienamen simboleggia la rivolta pacifica di un popolo contro i suoi governanti. Purtroppo cambiano i governanti, ma in Cina sembra non cambiare nulla, soprattutto parlando di diritti civili e libertà personale. Oggi come ieri, questa piazza è uno dei luoghi più visitati dai turisti che si recano a Pechino. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Zbigniew Bielecki on Pexels.com

Scatto d’annata F come Fisherman

SIamo a Shanghai nel maggio del 2017, un viaggio in oriente tra i più belli in assoluto, la grande metropoli cinese ci ha conquistati tutti, il ricordo più bello è legato alla vivacità incredibile di Rebecca, che aveva poco più di due anni e si sparava a piedi anche quindicci chilometri per poi arrivare alla sera e crollare sul passeggino al ritorno verso il nostro Hotel. Questo scatto con una statua posto nella grande area fuori dal Ritz Carlton ritrae due pescatori di diversa natura, il primo con un cappello a tesa larga che medita sul fiume immaginario di fronte a lui, il secondo, conosciuto anche come Massimondo, che sorride nella consapevolezza che i sogni sono spesso a portata di mano. Buona giornata e Buon Viaggio

Intervallo ( Jing’an Temple ) Shanghai

Tra templi e foglie di Tè

Questa è una delle quattro statue del sito di Vatadage, il tempio circolare nella zona di Polonnaruwa, la statua raffigura il Buddha del Gal Vihara. Se anche il paese asiatico sia stato spesso attraversato da violenti scontri, rimane uno dei paesi più belli del pianeta, tantissimi reperti storici, bellissime foreste, templi buddisti e soprattuto colline coltivate, la vecchia Ceylon rimane senza dubbio l’isola del Tè. Anche adesso per esempio, ci sono ampie zone del paese dove è meglio non andare, ma qui è tutto ancora come secoli fa. Splendido Sri Lanka

Librerie del Mondo: “Book Worm”, Beijing China

La Cina nonostante la censura e nonostante una libertà d’informazione che lascia a desiderare (per usare un eufemismo), offre specialmente a Shanghai e Pechino un pò di librerie di ottimo livello con migliaia di  volumi e decisamente al passo con i tempi.

Questo luogo oltre ad essere uno dei pionieri di ciò che sono le librerie “All in one”è quasi un luogo di culto. All’interno della libreria  si può gustare il pranzo mentre si legge, si può fare  due chiacchere con un amico mentre si consulta un testo, si può cenare mentre si sceglie un libro, insomma questo posto è il massimo per gli appassionati della lettura. Oltre 15000 titoli a disposizione, un vero e proprio paradiso per i lettori, un luogo molto frequentato da studenti e turisti, molto bella, anche la struttura che ospita questo luogo incantato, che sembra lontano anni luce dalla caotica capitale cinese, un po come accade per le splendide librerie di Shanghai…Buona giornata e Buon Viaggio

What a Paradise

Siamo nell’incantevole scenario delle isole della Sonda, Nusa Tengaara le piccole isole della sonda che si trovano a metà strada tra Bali a ovest e Timor est a oriente, in uno dei mari più belli e affascinanti del pianeta. Questo paradiso è costituito da una miriade di isole e isolette dove vivono ancora tribù dal fascino antico, case con tetti di paglia enormi monoliti funerari e mercatini coloratissimi. Tra le splenide lagune delle isole a largo di Flores, si possono fare immersioni meravigliose e nuotare con i grandi squali balena immersi nelle splendide acque turchesi del mar cinese meridionale, fare trekking isole e vulcani attivi da queste parti del mondo è possibile ancora trovare autenticità e natura primordiale, anche ahimè una tribù che caccia i grandi capodogli su piccole imbarcazioni, con gli arpioni in una lotta tra specie, che a volte può determinare la sopravvivenza degli uni o degli altri. In questo mare sconfinato di isole ci si arriva tranquillamente in volo o via mare con piccole imbarcazioni da Bali, isola nella quale sarebbe sempre il caso di fermarsi qualche giorno…Buona giornata e Buon Viaggio

What a City

Mi sono sempre ritenuto un uomo fortunato, ho avuto la possibilità di fare della mia e nella mia vita tutto quello che ho voluto o quasi, in termini di viaggi soprattutto. L’oriente tutto, al pari del Nordamerica è un altro dei miei luoghi preferiti, Indonesia, Malesia, Singapore e Hong Kong, ma anche Shanghai e Bangkok, che bella rima. Proprio da Bangkok arriva questo scatto meraviglioso, che riprende il grande Buddha della capitale Thailandese durante un tramonto. Bangkok l’ho vista una sola volta di sfuggita tornando da un viaggio in Australia, ma me ne hanno sempre parlato benissimo. Gli amanti della religione Buddista troveranno in questa terra l’antico Siam, templi e luoghi meravigliosi in tutto il paese, ma questo enorme statua del Buddha nel centro di Bangkok è semplicemente emozionante. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Cambiamo casa e vita

Finalmente sono riuscito a spostare il volo per il Canada senza spendere nulla stesse date a parità di tariffa per il 2023. Intanto sto lavorando molto, non si può stare ad aspettare gli eventi alcuni bisogna anticiparli correndo loro incontro. Intanto come ogni anno, iniziano ad arrivare le classifiche più svariate, avevamo detto di Tokyo come la città più sicura del mondo e ci ritroviamo a parlare di città più vivibili, guarda caso anche qui, in cima alla classifica c’è una riconferma, Vienna. La capitale Austriaca è la città più vivibile del mondo, non è la prima volta e probabilmente non sarà nemmeno l’ultima, mi piace notare come nella classifica delle prime dieci, non vi siano città Americane e fatta eccezione per Copenaghen (in nona posizione) , ci sono le stesse ” facce “, nelle prime dieci infatti ci sono ben tre città Canadesi, Calgary, Vancouver e Toronto, tre Australiane,Melbourne, Sydney e Adelaide e due Giapponesi, Tokyo appunto e Osaka. Sono convinto come dicevo, che questa classifica non cambierà per generazioni, da molti anni le stesse città si condividono le prime posizioni, scambiandosele talvolta, ma sempre loro, non mi stupisco, anzi penso che non ci siano molti errori, aparte le Giapponesi, le altre otto le ho visitate, almeno un paio di volte e posso dirvi che non mi dispiacerebbe viverci, anche se forse prediligerei le canadesi dell’Ovest…e voi dove vivreste a parte casa vostra ? …Buon Pomeriggio e Buon Viaggio