Seconda Tappa

La seconda tappa del nostro on the road tra il Canada dell’ovest sarà Calgary, una bella cittadina nel cuore delle montagne rocciose, la più grande delle città dello stato dell’Alberta. Calgary avremmo dovuto visitarla nel nostro primo viaggio da queste parti nell’ormai lontano giugno 2013, ma l’esondazione del Bow River ci costrinse a stare qualche giorno in più a Banff, visto che molte delle strade delle montagne rocciose non erano percorribili e che Calgary era sotto l’acqua, mi stupì la grande organizzazione nell’evacuazione della città, perirono due persone, ma la maggior parte dei cittadini si salvò grazie e soprattutto alla protezione civile. Siamo stati a Calgary un paio di giorni nel Settembre del 2018, ma non abbiamo visto molto, arrivavamo sempre stanchi in Hotel dal nostro peregrinare tra i parchi delle Rockies e complice la lontananza del nostro Hotel dal centro, ci siamo persi la bellezza di questa città. Ci riproviamo questa volta, abbiamo ben tre giorni da passare a Calgary e soprattutto questa volta il nostro Hotel è centralissimo e quindi non ci perderemo nessuna delle belle attrazioni di questo gioiello…Stay Tuned. Buona serata e Buon Viaggio

Photo by David Vincent Villavicencio on Pexels.com
Pubblicità

On the Road

Ieri abbiamo ricevuto l’approvazione da parte del governo canadese per entrare nel paese, abbiamo completato l’Eta, il visto elettronico che permette di recarsi nel paese nord americano, la durata è di circa tre anni per noi adulti, ma non ho capito invece perchè la scadenza di tale visto per Rebecca duri un anno in più. approfondirò per curiosità più che altro. Quindi, manca soltanto qualche dettaglio e il viaggio è bello che pronto, non manca che partire, ma con calma, c’è ancora un pochino di tempo, anche se non vedo l’ora di ritornare tra le Rockies e le foreste dell’Alberta e soprattutto siamo molto curiosi di vedere per la prima volta anche lo stato del Saskatchewan, dove faremo un passaggio nella moderna città di Saskatoon. Poi Vancouver e Vancouver Island anche solo per vedere le orche…Stay Tuned Buona giornata e Buon Viaggio

World Famous Streets ” Stephem Avenue Walk Calgary

La capitale economica dello stato dell’Alberta, Calgary, una delle città più confortevoli del pianeta, una di quelle sempre al top per vivibilità e servizi, molto curata pulita e soprattutto fresca tutto l’anno, tanto è vero che le temperature che ci aspettano in Alberta e sulle Rockies sono molto basse e sono previste abbondanti nevicate (ogni volta che ci siamo andati la neve ci ha sempre sorpresi). Stephen Avenue Walk è una bellissima strada pedonale piena di negozi e ristoranti, molto ordinata e con qualche “vecchio” edificio che ha cambiato destinazione d’uso, tra le vie del centro è una delle più gettonate …Buona giornata e Buon Viaggio

Cambiamo casa e vita

Finalmente sono riuscito a spostare il volo per il Canada senza spendere nulla stesse date a parità di tariffa per il 2023. Intanto sto lavorando molto, non si può stare ad aspettare gli eventi alcuni bisogna anticiparli correndo loro incontro. Intanto come ogni anno, iniziano ad arrivare le classifiche più svariate, avevamo detto di Tokyo come la città più sicura del mondo e ci ritroviamo a parlare di città più vivibili, guarda caso anche qui, in cima alla classifica c’è una riconferma, Vienna. La capitale Austriaca è la città più vivibile del mondo, non è la prima volta e probabilmente non sarà nemmeno l’ultima, mi piace notare come nella classifica delle prime dieci, non vi siano città Americane e fatta eccezione per Copenaghen (in nona posizione) , ci sono le stesse ” facce “, nelle prime dieci infatti ci sono ben tre città Canadesi, Calgary, Vancouver e Toronto, tre Australiane,Melbourne, Sydney e Adelaide e due Giapponesi, Tokyo appunto e Osaka. Sono convinto come dicevo, che questa classifica non cambierà per generazioni, da molti anni le stesse città si condividono le prime posizioni, scambiandosele talvolta, ma sempre loro, non mi stupisco, anzi penso che non ci siano molti errori, aparte le Giapponesi, le altre otto le ho visitate, almeno un paio di volte e posso dirvi che non mi dispiacerebbe viverci, anche se forse prediligerei le canadesi dell’Ovest…e voi dove vivreste a parte casa vostra ? …Buon Pomeriggio e Buon Viaggio

Una Brutta Sorpresa Part 2

Vi devo un aggiornamento, mentre si corre arriva più sangue al cervello, quindi dopo una corsetta ristoratrice e la conseguente doccia, ho iniziato a mettere a soqquadro il Web e a cercare di capirne di più, gira che ti rigira, trovo un prezzo che si avvicina moltissimo a quelli di sempre in quell’area e quindi decido di chiamare questa grande compagnia di autonoleggio per verificare e chiedere delucidazioni. Mi risponde un certo W con accento romanesco molto marcato e mi spiega che questi prezzi sono veri, perchè pare che tutte le compagnie abbiano lo stesso problema, il parco macchine è scarso. Ma poi quando gli faccio notare che ho trovato un prezzo con ritiro dell’auto a Calgary che invece è nella norma, mi spiega che la situazione si sta via via normalizzando e che quindi mi consiglia di aspettare qualche mese ancora prima di prenotare. Ovviamente io non avevo ancora intenzione di prenotare alcunchè, ma questo me lo sono tenuto per me, non ci resta che aspettare il 2022 per vedere cosa succede, anche perchè il costo dei voli è sotto la media degli anni scorsi. Così tanto per tranquillizzarvi e tranquillizzarmi, però nel frattempo abbiamo comunque deciso. Da Calgary all’Alaska scendendo poi per i fiodi del British Columbia… Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Photo by Donovan Kelly on Pexels.com

Una foto un viaggio , Shot 20

Eravamo tornati da Hong Kong , qundo alcune cose della nostra vita stavano prendendo una piega diversa , a Marzo terminavo il mio lavoro nell’azienda che mi aveva visto crescere come uomo soprattutto , di li a poco avrei vissuto strane sensazioni , decidemmo così di festeggiare questo evento con un altro viaggio , un viaggio super , tra le montagne rocciose del Canada e la zona più a ovest degli States, per visitare una parte del Nord America che non avevamo ancora neanche sfiorato . Il viaggio che ci ha fatto innamorare definitavemente del Canada , che in questa parte è selvaggia e strepitosa , ma ha anche città speciali , come Vancouver , Calgary e quel piccolo gioiello che è Edmonton , per non parlare poi della maestona natura di Vancouver Island . Degli States abbiamo visitato Seattle , da dove siamo arrivati e ripartiti e la costa tra gli stati di Washington e l’Oregon che ci avrebbe ammaliato qualche anno dopo , al ritorno abbiamo avuto una legnata pazzesca , ma quella è un’altra storia , nella foto il parlamento del British Columbia a Victoria isola di Vancouver…..Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Peace Bridge a Calgary

Un ponte sopra le tumultuose acque del Bow River , il fiume delle montagne rocciose che attraversa la splendida città dello stato dell’Alberta , siamo a Calgary . Il peace Bridge è un ponte pedonale che collega la zona di Sunnyside con il centro cittadino , un ponte giovanissimo , inaugurato nel 2012 è un must se siete in Alberta , magari al tramonto , magari anche solo per fare due passi sul fiume . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

La Stampede a Calgary

Non amo particolarmente i giochi o le fiere con gli animali , non amo il circo in generale , anche se quando ne vedo uno , sono solito fermarmi per vedere come sono trattati i nostri amici a quattro zampe e il più delle volte mi arrabbio  per le loro condizioni  , non amo la corrida e non amo nemmeno i rodei , ma se siete in Alberta , per l’esattezza a Calgary , nel mese di Luglio variano i giorni , ma di solito una decina di giorni a metà del mese , potreste imbattervi nella famosa Calgary Stampede, una manifestazione che ha il suo clou nei  rodei  che si svolgono quotidianamente . I rodei potreste anche perderli , ma tutto il tourbillon che è generato da questa manifestazione è incredibile , tutta la città è allo Stampede Park , qui gli unici che soffriranno sono i vegetariani , perché qui si mangia carne ovunque , i biglietti per il rodeo vanno dai settantaquattro USD agli oltre cento ottanta USD per un posto in prima fila . Io Calgary l’ho vista , mi è rimasta nel cuore , come molti luoghi del nordamerica , ma non ci sono mai stato durante la Stampede …..Buona giornata e Buon Viaggio

Day 25 : 2018 Us & Canada Tour

Già , sentivamo la mancanza , ma anche qui in realtà mi sono “sacrificato” , avevamo promesso a Marti , che se si fosse laureata , come regalo le avremmo pagato il viaggio negli States in termini di vitto e alloggio . Uno dei viaggi più lunghi in termini di chilometraggio , ci siamo persi spesso , come quando , uscendo da Yellowstone , per andare a Great Falls nel Montana , imboccando una strada nuova (forse le nostre cartine nn erano aggiornate ) , fatto sta che girammo per ore e ore , alla fine , mi fermai in una stazione e mentre prendevo un caffè , prenotai al volo un Hotel non lontano . L’indomani alzandomi , mentre aspettavo le tre donne , faccio due passi verso la strada e scorgo un cartello con le indicazioni per West Yellostone (68 miglia) , praticamente avevamo percorso oltre trecento chilometri , per tornare al punto di partenza . A Parte questo e un po di maltempo a Vancouver , il viaggio come al solito è stato molto bello , emozionante , oltre novemila chilometri da Los Angeles , passando per la Valle della Morte , Las Vegas , Yellowstone , la splendida Going to the Sun road nel Glacier National Park , per puntare poi su Calgary prima , Edmonton(strepitosa) poi , Vancouver , Aberdeen , la casa dei Nirvana e il suo Kurt Cobain Memorial Park poi le foreste di Quinault e Hoh , nello splendido scenario dell’Olympic National Park . Poi la costa dell’Oregon , spiagge immense e grandi fari , su promontori a picco sul pacifico , la Giant Avenue nel Redwood National Park , Haight & Asbury , San Francisco , la Costa della California lungo la mitica 101 , per poi tornare nuovamente a Los Angeles , Santa Monica e Venice Beach . Mi credete , lo rifarei domani mattina ….Buona giornata e Buon Viaggio

 

Scatto d’annata N come Nightmare

Questa che sembra solitamente è una splendida cascata , che viene tra le altre cose molto bene in foto , in questo scatto è allarmante , la furia del Bow River scatenò un inondazione di alcuni centri nell’Alberta meridionale , tanto che , nella sola città di Calgary , quasi trecentomila persone vennero evacuate , siamo nel giugno del 2013 e qui siamo fortunatamente a Banff , dove per fortuna sono state chiuse alcune strade , costringendoci a soggiornare più del dovuto nella piccola cittadina delle Rockies Canadesi . La natura quando ci si mette fa davvero molta paura e spesso anche molti danni , ma sappiamo tutti di chi è la colpa vero ? …..Buona giornata e Buon Viaggio

 

 

DSC_0317