Tag Archive for ‘northamerica’

Meraviglie lungo l’Oregon Trail

Ci sono luoghi che sono casa anche se sono lontani da casa , l’ovest del continente nord americano , la frontiera come veniva chiamata questa vasta aree è una di quei luoghi dove mi sento a casa . Da queste parti sento il profumo della libertà come in nessun altro luogo , nonostante oggi si è indotti a dubitarne , che sia Stati Uniti o Canada , questa parte di mondo la considero da molti anni la mia seconda casa , probabilmente in una vita precedente devo aver vissuto parecchio da queste parti ….Buon pomeriggio e Buon Viaggio

La “Giza” sul Saskatchewan

Una delle mie città preferite , entrate nella mia personalissima classifica solo da un paio di anni è Edmonton , cioè da quando ho avuto il piacere di visitarla nel nostro viaggio on the road , tra Canada e Stati Uniti del settembre del 2018 . Edmonton è una città molto , ma molto ben organizzata , bella , frizzante e giovane , una bella città della frontiera canadese , capitale dello stato dell’Alberto , qui si trova il parlamento dello stato , proprio qui a Nord di Calgary , non lontano dai grandi e splendidi parchi delle Rockies Canadesi . Tra le tante cose belle , ne troviamo una particolare , Serre Muttart , una serie di piramidi di vetro , che ospitano piante tropicali ed esotiche che arrivano dall’altra parte del mondo e che sotto questo vetro crescono riglogliose , questa zona è chiamata da queste parti la La “Giza” sul Saskatchewan , perchè le piramidi di vetro ricorderebbero lo splendido sito Egiziano , ci vuole molta fantasia , ma qui ne hanno moltissima , quindi non stupitevi d questo assurdo paragone e godetevi questa splendida città , tagliata in due dal lunghissimo fiume Saskatchewan , se andate ad Edmonton , posso suggerirvi , tra le altre cose un ristorante e uno splendido luogo dove fare shopping …..Buona serata e Buon Viaggio

Le Capitali degli States Part 22 (Olympia Washington)

Proprio mentre ieri è andato in un onda il primo “duello” tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti , noi torniamo a parlare del grande paese nordamericano . Secondo alcuni analisti e commentatori , questo è stato il peggior dibattito tra due aspiranti presidenti , non vi è alcun dubbio che Donald sia stato uno dei presidenti peggiori della storia , ma Biden sarà abbastanza incisivo da poterlo battere ? Vedremo , nel frattempo noi ci godiamo il paesaggio americano e parliamo di viaggio e non di politica , che certamente è una cosa migliore .

Uno degli stati più belli del continente Nord Americano , lo stato del Grunge e dei grandi marchi come Starbucks , Microsoft e Boeing giusto per citarne alcuni , qui la città più famosa è certamente Seattle , ma la capitale dello stato di Washington è un’altra : Olympia . Ci troviamo a Sud ovest rispetto a Seattle , qui si trova il bellissimo State Capitol , sede del governo dello stato e molti parchi in mezzo alla natura . A Nord invece si estende la splendida Olympic Peninsula che ospita uno dei parchi nazionali più piovosi del continente nord americano , l’Olympic National park , bagnato dal pacifico e pieno di splendide foreste pluviali , con una fauna meravigliosa , orsi , lupi e cervi . Olympia è un piccolo centro che tra le altre cose fa parte dell’area metropolitana di Seattle , un piccolo controsenso , ma la città è comunque ben organizzata , come tutta la provincia americana . Non lontano da qui , si trova Turmwater , se ci andate chiamatemi , potrei avere un consiglio da darvi …..Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Le Strade più belle Del Nord America Part 7 (Blues Highway)

Una delle strade più incredibili degli stati del SUd , il tratto più bello di questa strada va da Memphis Tennessee a Bentonia Mississipi , passando per l’Arkansas ; qui nel cuore del profondo sud , dove sono nati il Blues e il Rock ‘n roll , tra i campi di cotone in un periodo buio come quello della schiavitù , si trovano una miriade di Club e locali storici , che hanno visto all’opera mostri sacri del calibro di Howlin Wolf , Muddy Waters , Count Basie e tanti altri , seguendo l’itinerario verso sud si arriva a Indianola , qui si trova il BB King museum , il grandissimo chitarrista Blues , famoso tanto quanto la sua splendida chitarra Lucille , tornava in questo luogo ogni anno per un concerto gratuito durante il BBking Homecoming Festival . Il grande bluesman , nacque a Berclair , qualche chilometro a est di Indianola , dove crebbe , rimasto orfano di madre a soli quattordicianni dovette lasciare questa zona per andare a vivere con il padre , ma non abbandonò mai questa area e dobbiamo dire grazie a quella vecchia volpe di Sonny Boy Williamson , che dopo un incontro negli anni quaranto , lo portò in radio e lo lanciò nel panorama musicale americano . Come avrete capito , questa strada vi porterà alle radici della musica Blues , nata tra i campi di cotone e di tabacco negli stati del sud , durante la schiavitù , tra la finel dell’ottocento e il novecento , in un’america che forse era un po peggio di quella odierna …..Buona giornata e Buon Viaggio

Signals From The Planet ” South Dakota “

Nello splendido scenario delle Black Hills , si trova uno dei luoghi più amati dagli americani , il Mount Rushmore , dove le granitiche facce dei quattro presidenti , viste da vicino , sono ancora più impressionanti . Siamo in South Dakota , nelle grandi praterie americane , in uno dei luoghi più affascinanti d’america , non lontano da qui , da anni si sta tentando faticosamente di finire il monumento a Crazy Horse , cavallo Pazzo , celeberrimo capo indiano , considerato l’ultimo Sioux . Se attraversate le grandi pianure , non perdetevi i Presidenti , Jefferson , Washington , Lincoln e Theodore Roosevelt , sono incredibili , credetemi . Buona giornata e Buon Viaggio

World Famous Streets ” White Street ” New York

Siamo nella zona di lower Manhattan , nel quartiere modaiolo di Tribeca , qui tra Broadway a Nord Ovest e Lafayette street a sud est , si trova White St , qui ci sono alcuni edifici storici (per New York) di fine ottocento , con le scale e le balconate in ghisa , quelli che abbiamo sempre visto nei film ambientati a New York negli anni settanta e ottanta (anche oggi direi ) , la zona di Tribeca è divenuta una delle zone più belle di lower Manhattan , negli anni ottanta quando molti artisti iniziarono a spostarsi da queste parti della città per sfuggire agli affitti carissimi del Greenwich e di Soho , qui Robert De Niro , alla fine degli anni ottanta , trasformò un vecchio magazzino in uno studio cinematografico , dal quale all’inizio del 2002 è nato il Tribeca Film Festival , se siete a New York , questa è una delle zone da non perdere assolutamente , magari con una bella e lunga passeggiata per le vie della grande mela ……Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata D come Delusion

All’interno della Tipi con l’aquila abbiamo passato una notte , insonne , rumorosa , ma avventurosa. Siamo all’interno del parco della Maurice nel Canada Nord Orientale , nel Quebec tra Montreal e Quebec city , un bel parco . La leggenda narra che siamo venuti sin qui , per avvistare le Alci e gli orsi , abbiamo pagato salato questo pornettomento che le due escursioni , ma per questi animali non cè prezzo . Dopo pranzo (eravamo arrivati al mattino) , ci assegnano la famosa Tipi con l’aquila , ci spiegano come accendere il fuoco e dove trovare la legna , nel pomeriggio abbiamo l’incontro con l’orso nero americano al quale non possiamo arrivare in ritardo. La prima delusione , l’Orso lo vediamo , anzi ne vediamo due , da un gabbiotto per cacciatori , ma ben presto ci accorgiamo che gli orsi erano giunti in quel luogo perchè era stato messo del salmone , nascosto tra due tronchi d’albero ; quindi torniamo indietro senza nessun entusiasmo , anzi  il nostro primo incontro con l’orso rimane una vera delusione .Dopo aver cenat , almeno abbiamo mangiato bene , ce ne andiamo in tenda , all’interno della tipi fà freddo , quindi decidiamo di accendere il fuoco , dimenticandoci di aprire la tenda dall’alto , dopo un paio di minuti stavamo soffocando , esco e con una pertica di qualche metro apro , quello che diventa il cumignolo , ma ahimè appena rientro , inizia a piovere quindi il fuoco si spegne generando un fumo ancora più fastidioso sembravamo il ragionier Fantozzi e il fido FIlini . Riusciamo ad addormentarci , ma alle 3 e mezza ci dobbiamo alzare , abbiamo appuntamento al fiume per l’escursione che ci porterà all’incontro con le Alci…..Un freddo incredibile , mia moglie davanti non pagaia , ma batte i denti in continuazione , io pagaio per circa tre ore , in un ovattato lago boschivo , delle alci nemmeno l’ombra , dopo tre ore , con la guida affranta e costernata per non esser riuscita ,nemmeno con i richiami , a farci vedere neanche un alce travestito , rientriamo alla tipi , facciamo colazione e ripartiamo alla volta di Quebec City . Appena saliti in auto  mia moglie mi guarda e mi dice: ” Questa è stata la mia prima ed ultima escursione in canoa” , come darle torto ………Buon Viaggio e Buona caldissima giornata

 

 

.dsc_0458

World Famous Streets ” Stephen Avenue Walk” Calgary Alberta

Tra le città più vivibili del mondo ,  ebbene , qui a Calgary a parte il grande freddo invernale , si sta proprio bene . Calgary dista un paio di ore di auto dalla capitale dello stato Edmonton (altro bellissimo luogo dove vivere) ed è praticamente alle porte dei bellissimi parchi sulla splendida Icefield Parkway , una città giovane , molto bella e soprattutto all’avanguardia , Stephen Avenue Walk , è una delle isole pedonali più belle del centro della città , , non lontano dal lento , ma talvolta tumultuoso Bow River . Qui ci sono una marea di locali e negozi , molti viaggiatori sono attratti dalle pulizia e dai fiori appesi sui lampioni , che mi ricordano un’altra bellissima città del Canada : Vancouver . Insomma se volete farvi una bella passeggiata tra i grattacieli dell’Alberta , qui siete nel posto giusto ….Buona giornata e Buon Viaggio

download (6)

In viaggio sulla Icefields Parkway West Canada

Per me una delle strade più affascinanti e piene di vita che il nostro pianeta possa regalare, nello stato dell ‘Alberta tra le cittadine di Jasper e Banff , scorre per circa 290 chilometri la AB 93 , meglio conosciuta come Icefields Parkway . La Strada Percorre e collega i due parchi nazionali di Jasper appunto e di Banff e attraversa parte delle Rockies Mountain Canadesi .Qui tra laghi con acque turchesi , vette innevate e ghiacciai , cascate rumorose , vi è una natura quasi incontaminata , il regno dei grandi Orsi Grizzly , dell’orso nero Americano , dei puma e delle Alci per citarne solo alcuni .Partendo da Jasper la prima tappa  sono le Athabasca falls , un bellissimo spettacolo d’acqua creato tra le rocce e le insenature del omonimo fiume , noi le abbiamo visitate all’alba senza nessun altro a rubarci lo spettacolo .Mentre perorrerete verso sud (mi raccomando andate piano) vi potrà capitare di imbattervi in qualche famigliola di Grizzly generalmente mamma con prole al seguito , fate tante foto , ma siate prudenti , specialmente in presenza dei piccoli , mamma Orso potrebbe diventare un avversario insuperabile , meglio rispettare le distanze. Ad un certo punto arriverete al Columbia Icefield , qui potreste fare una sosta , per fare un escursione sui ghiacciai , oppure , accontentarvi di una passeggiata a piedi , non particolarmente faticosa fino all’Atabascha Glacier , un ghiacciao a portata di mano (si fà per dire).

Qulche chilometro più a sud , prima di Lake Louise c’è la deviazione per Yoho National Park , qui potreste anche decidere di fare una sosta più lunga e farvi una caminata di circa un ora e mezza sul Icefield trekking lungo 22 km per la maggior parte di questi a bordo ghiacciaio , e poi visitare l’Emerald Lake , in una giornata di sole potreste scattare le foto più belle del viaggio , acque turchesi e insenature mozzafiato fanno da cornice a questo splendido lago raggiungibile in auto. Ritornando sulla 93 a pochissimi chilometri troverete Lake Louise , famosa per le olimpiadi di sci alpino che si sono tenute a Calgary qualche anno fà , un lago con un Hotel/castello la rendono una meta gettonatissima a pochi chilometri dall’altro bellissimo parco Canadese , forse il più conosciuto , Banff..Sia Banff che Jasper possono tranquillamente essere Basi per una settimana di soggiorno nella zona , qui ci sono Hotel e ristoranti , infocenter e negozi di ogni tipo , chiaramente non mancano quelli di souvenirs , se siete amanti delle lunghe passeggiate , dei paesaggi di montagna , qui troverete il vostro eden.

Il Mio consiglio è quello di nolleggiare un Camper , a Clagary o a Vancouver , ma anche in macchina va bene , il Camper però vi offre una libertà incredibile , attenti agli animali , sono uno spettacolo da vedere , ma abbiate rispetto , quindi niente schiamazzi e soprattutto se siete alla guida , prudenza , anche perchè qui le multe le fanno .Enjoy your trip……Buona Giornata e Buon Viaggio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prescott , Lungo il fiume San Lorenzo

Ci troviamo a sud della capitale canadese Ottawa , proprio in quel tratto dove il fiume San Lorenzo , divide il confine tra Stati Uniti e Canada , siamo a Prescott , piccolo centro dello stato dell’Ontario . Qui in molti vengono per il famoso Festival Shakespeariano , che si tiene ogni anno tra luglio e agosto , ma in tanti vengono per visitare le belle case lungo il fiume , dove si trova anche un piccolo faro del 1838 . Qui si trova anche Fort Wellington . un sito storico , costruito nel 1812 per la guerra , oggi rimane un fortino , un museo e alcuni alloggi degli ufficiali completamente restaurato , a Prescott , ci si capita , magari andando a visitare le non lontane Thousand Islands , il vero gioiello di queste zone del Canada . Buona serata e Buon Viaggio

Manuel Chiacchiararelli

Scrittore, Fotografo, Guida Naturalistica, Girovago / Writer, Photographer, Naturalist Guide, Wanderer

IL CANTO DEGLI OCCHI

Possiedo il canto degli occhi, possiedo il profumo della dolcezza!

Sobre Monstruos Reales y Humanos Invisibles

El rincón con mis relatos de ficción, terror y fantasía por Fer Alvarado

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: