Pavia di notte

Tramonto sul lago di Comabbio

Oggi ci siamo fatti il giro di mezzo Lombardia, partendo da casa provincia di Pavia, siamo stati a Milano per prendere e accompagnare mia Suocera a casa, quindi dalla provincia di Milano, siamo poi passati per la provincia di Como per approdare infine a Biandronno provincia di Varese. Poi mentre tornavamo a casa, abbiamo catturato questo bel riflesso sul lago di Comabbio, che si trova tra il lago Maggiore e il Lago di Varese, un bel tramonto lacustre, per la domenica che vola via. Buona serata e Buon Viaggio

Il Castello di Montecalvo Versiggia

L’autunno sta per arrivare e i suoi colori caldi ci regaleranno bellissime sensazioni, l’oltrepo pavese è uno dei luoghi dove il foliage autunnale è senza dubbio tra i più belli del nostro paese.

Siamo tra le colline dell’alta val Versa, questo maniero del XII secolo è diventato negli anni quaranta del novecento anche un rifugio di partigiani, molte leggende sono legate a questo luogo. Tra i proprietari risultano tra gli altri i Beccaria, il castello che dalla collina domina le valli sottostanti è oggi una proprietà privata e quindi visibile solo dall’esterno, un vero peccato, ma questo capita ormai per molti dei manieri del pavese e non solo, ma una passeggiata in queste colline vale la pena farla comunque, anche per vedere un castello soltanto dall’esterno e poi qui vicino a Santa Maria la Versa si mangia e soprattutto si beve alla grandissima, di grande qualità…Buona Domenica e Buon Viaggio

download

Land Art in Lomellina

Lungo la strada provinciale 26, appena dopo Mortara è stata una sorta di Mandala di oltre seimila metri quadrati, rappresentante una Rosa dei venti. La tecnica che viene spesso utilizzata dai monaci Buddisti è stata importata da Livio Bourbon, che coinvolgendo alcuni studenti ha realizzato l’opera, per celebrare i novant’anni dell’ente nazionale risi. Sono stati utilizzati tre tipi di riso di diverso colore, che crescendo muta di colore e verrà tagliato il 2 ottobre, giorno del anniversario dell’Ente. Dal satellite è uno spettacolo, dalla strada si vede a occhio nudo, anche se non vi sono ponti o collinette dalla quale ammirare questa meraviglia, ma se passate da queste parti dateci un occhiata. Buona giornata e Buon Viaggio

Panchine Giganti a Retorbido

Siamo al principio della valle Staffora , nello splendido scenario dell’Oltrepo pavese , Retorbido è un minuscolo centro di poco più di millecinquecento anime , ma ha una bella storia e qualche eccellenza . Il cartello che vi accoglie venendo da Voghera , dice che questo è il paese di Bertoldo e del buon vino , su Bertoldo non so cosa dire , ma del buon vino non mi stupirei , l’oltrepo ha colline dove si produce ottimo vino .Il centro è piccolo con una chiesa del milleseicento , ma noi siamo venuti perchè , qui in questo piccolissimo centro tra le colline pavesi è stata istallata una panchina gigante , alla quale ci si accede con una passeggiata tutta in salita di circa quindici minuti . La panchina fa parte del circuito delle Big Benches , la panchina numero 124 , è arancione e da qui si gode di uno splendido panorama che va dalle Alpi lombarde a quelle marine nell’alto Piemonte . Buona giornata e Buon Viaggio

Le Grotte di San Ponzo

Sulla strada che porta nel cuore dell’oltrepo e della valle Staffora , appena qualche chilometro dopo Ponte Nizza , si trova un piccolissimo borgo medievale ben tenuto , siamo arrivati a San Ponzo . Il nome lo si deve appunto a San Ponzo , che nel III secolo dopo cristo si converti alla religione cristiana e visse in continuo pellegrinaggio nelle valli e nei piccoli borghi del Oltrepo , fina a quando si stabili definitivamente in una grotta proprio sopra il centro del paese , alla quale si accede dopo una camminata di salita in mezzo ai boschi , la salita sino alle grotte parte dal cuore del piccolo borgo e ci vuole poco più di un ora per arrivare in un grande spiazzo attrezzato per picnic , prima del quale c’è una piccola deviazione e un ultimo strappo che dura qualche nìminuto che vi porterà alla grotta . Ci sono molte leggende che raccontano la storia di San Ponzo e di queste grotte , alcune dicono che queste grotte siano miracolose ed è meta di molti credenti che vengono qui in raccoglimento . La grotta è di dimensioni ridotte , ma insieme al bosco e alla piccola cappella , rendono questo luogo affascinante e carico di misticismo , in autunno è una meraviglia ….Buona serata e Buon Viaggio

Buongiorno

Finalmente si può andare , quindi siamo in Oltrepò , esattamente nel piccolo centro di San Ponzo , borgo medievale minuscolo , che farà basa di partenza per le grotte di San Ponzo dopo una lunga passeggiata tra i boschi , buona giornata e Buon Viaggio

La Valle Staffora e l’Oltrepò Pavese

L’estensione del territorio Pavese è incredibile , dal Piemonte a nord al Piacentino al sud è un susseguirsi di piccoli centri agricoli e non che punteggiano questo vastò territorio . Uno dei luoghi che preferisco nel Nord Italia , anzi il mio preferito insieme alla Valle D’Aosta , è l’oltrepó , famoso per il suo vino e per alcuni prodotti tipici , gli splendidi paesaggi collinari di questa area sono veramente meravigliosi . Ieri abbiamo fatto una scappata a Fortunago , passando per Zavattarello e scendendo poi per Varzi , tre tra i borghi più belli d’Italia . A Fortunago abbiamo fatto una bella e breve passeggiata per un paese incredibilmente deserto , quindi abbiamo potuto godere del luogo con il massimo silenzio , quasi mistica questa passeggiata , sino alla Rocca , un centro pulitissimo e ben tenuto , peccato solo che in questo paese si creda poco nella cultura , a parte un cartello con uno schermo , non abbiamo incontrato nessuno , lo schermo praticamente contro sole, non offriva le necessarie informazioni che si proponeva di dare . I paesaggi a valle sono però veramente incantevoli , i prati verdi e i fiori rendono questi luoghi un vero spettacolo per gli occhi . Zavattarello è un centro leggermente più grande con il suo castello del Verme che domina il paese dall’alto , un bel borgo medievale , anche esso tenuto estremamente bene , scendendo poi tra valli e tornanti siamo passati da Varzi , il più grande dei tre , famosissimo centro di produzione di salame DOP , il centro storico di Varzi è un vero gioiello . Insomma , da queste parti ci si innamora di certo , qui si percepisce l’amore della natura per questo pianeta , Buon giornata e Buon Viaggio

Un piccolo borgo : Breme Lomellina

A circa 50 km ad ovest di Pavia si Trova il comune di Breme , un piccolissimo centro della Lomellina che conta meno di un migliaio di abitanti, ma con alcuni siti  di interesse storico come l’abbazia di San Pietro del X/XV Secolo , la cripta dell’abbazia del X Secolo e la cucina dei frati del XIV Secolo , se state girovagando per l’antica via Francigena , fate una deviazioni da queste parti non ve ne pentirete. Breme è famosa anche per la produzione della famosa cipolla rossa , un prodotto alimentare di grande spessore , tanto che il comune ha istituito il certificato De.c.o (Denominazione comunale di origine ).Solitamente la seconda domenica di Giugno se ne celebra la Sagra , con vendita e la possibilità di mangiare la cipolla in tutte le sue varianti . Il Paese conta poco più di settecento abitanti, ma il lavoro della ProLoco è ottimo , grazie ai molti volontari ….Buona serata e Buon Viaggio

Il Castello di Frascarolo

Siamo partiti da casa , meno male che diffidiamo del navigatore , quindi spesso controlliamo , così anziché finire a Frascarolo nel varesotto , arriviamo regolarmente a Frascarolo , piccolo centro della provincia di Pavia , dove c’è un bellissimo Castello (chiuso purtroppo) , ma comunque molto bello e soprattutto , aiutati dalla temperatura mite e da una splendida luce , abbiamo fatto delle belle foto e qualche scenetta con mia figlia nei panni della principessa . Il Castello è proprietà privata , ha in bellissimo giardino ben curato e un fossato che gira tutto intorno al maniero , che sembrerebbe essere dell’ottocento , ma non sono certo del periodo . Buona serata e Buon Viaggio