Scatto d’annata N come Norway

Questo è il tempo che abbiamo trovato quasi tutti i giorni nel nostro viaggio on the Road tra Svezia, Finlandia e Norvegia o meglio questo è il tempo che abbiamo trovato in tutti i giorni norvegesi. Nonostante ciò, la Norvegia ci è entrata da subito nel cuore, città come Trondheim, Tromsø e Alesund ci hanno fatto innamorare, la prossima volta faremo la parte centrale e le Lofoten, magari prima di quanto si possa immaginare. Era il 2019, un anno meraviglioso, specialmente se paragonato agli ultimi tre trascorsi. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scandinavia Part 3

La tappa numero nove ci porta da Nordkapp, al cuore della Lapponia finlandese, abbiamo passato una notte in una delle bellissime casette del Santa Claus Village e anche se non c’era la neve e anzichè il buio silenzioso del periodo invernale, per la nostra piccola Rebecca è stato un vero divertimento, ha fatto la foto con Santa Claus, ha spedito la sua letterina dal post office e si è divertita un mondo in questo luogo che deve essere semplicemente meraviglioso con la neve. Il giorno dopo, anche se qui in realtà sembra di vivere un unico giorno, visto che la luce ci ha abbandonato solo qualche ora durante tutto il viaggio, arriviamo in territorio svedese, esattamente a Umea, una splendida cittadina che è adagiata sull’omonimo fiume, una città universitaria con tanti bei locali e splendidi scorci verdi, la Svezia brilla da sempre per educazione e organizzazione, Umea vanta anche un museo delle chitarre molto interessante. La tappa numero 11 invece ci porta ancora a sud, una tappa intermedia quella tra Umea e Uppsala, pochi chilometri prima della capitale svedese Stoccolma. Uppsala è un’altra sorpresa, lo splendido quartiere di Fjärdingen, il centro storico della città, ospita l’università più antica di tutta la Scandinavia, l’aria frizzante che si respira da queste parti è dovuta anche all’efferscenza dei giovani che popolano le strade. Uppsala ha anche una splendida cattedrale in stile gotico è seconda solo alla cattedrale di Trondheim e qui vi sono sepolti alcuni illustri svedesi, come Gustavo I, il primo Re svedese. L’ultima tappa ci porta per qualche giorno a Stoccolma, la capitale svedese è molto bella, parchi verdissimi, il bel centro della città vecchia di Gamla Stan, l’isola più piccola dell’arcipelago della città, qui abbiamo passato tre giorni a camminare e visitare alcuni luoghi importanti, come il palazzo reale, le case colorare di stortorget, il museo del Nobel, proprio a Gamla infatti sorge l’accademia dove vengono assegnati i Nobel prize, per non dimenticare per gli amanti degli Abba, il museo a loro dedicato. Questo è stato certamente uno dei più bei viaggi on the road che abbia mai fatto, la Norvegia è un luogo veramente magico, pulitissimo, si percepisce ovunque in scandinavia il rispetto per il bene comune. Molti prima di partire mi davano consigli su dove mangiare, dove alloggiare e dove comprare, perchè la Norvegia non è per nulla economica, in realtà l’ho trovata cara quanto Milano, molto meno di Venezia e Firenze quindi, gli Hotels dove abbiamo dormito erano tutti di buon livello e con colazione compresa, il prezzo era in linea con le maggior città europee, il noleggio dell’auto, una splendida Kia Niro elettrica, costa mediamente la metà rispetto all’Italia, la benzina più o meno come da noi ( ma quasi tutti gli hotels hanno la ricarica per le auto elettriche quindi la spesa per il carburante è vicina allo zero). in alcuni tratti dei fiordi è quasi obbligatorio prendere il traghetto, ci sono stati giorni dove ne abbiamo presi anche tre, i costi sono anche questi abbastanza contenuti, ma sono efficentissimi e puliti oltre che molto puntuali. Il mangiare è di buon livello specialmente se parliamo di pesce, ma potete mangiare ciò che volete, specialemente nelle grandi città. Noi nel campeggio di Nordkapp ci siamo fatti uno spaghettino Rummo con un pesto Barilla. Non comprate acqua, portatevi le borracce e riempitele con l’acqua del rubinetto degli Hotels è spaziale, credete a uno che generalmente beve dai due ai tre litri di acqua al giorno. Insomma un viaggio assolutamente da consigliare e che spero di rifare assolutamente, caro quanto un viaggio on the road in Italia, ma anche meno. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata T come Trondheim

Non lontano dal centro di Trondheim e molto vicino alla splendida cattedrale della città norvegese, si trova l’old town bridge, che vi porta dall’altra parte del Nidelva, il fiume che attraversa la città da nord a sud. Qui si trovano le casette colorate tipiche di quasi tutte le città norvegesi e la città vecchia, nel cuore della quale si sparpagliano localini simpatici, librerie e tante altre cosine belle, qui si passeggia in tranquillità al fresco, forse uno dei pochi luoghi al mondo dove anche in estate si sta decisamente bene. Uno scatto d’annata giovanissimo, visto che è del luglio 2019, il nostro ultimo viaggio di un certo tipo…..sigh! Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Nidarosdomen, la cattedrale di Trondheim

Nel cuore di una delle città più belle della Norvegia, Trondheim, si tova il Nidarosdomen, costruito sulla tomba di Olav il santo, Re di norvegia intorno all’anno mille. Distrutta e ricostruita più volte, questo luogo di culto è insieme, l’edificio medievale più grande del paese scandinavo, in una delle sue cappelle sono conservati i gioielli della corona norvegese. la cattedrale risale al 1300 circa ed è costruita in stile gotico normanno, la sua imponenza si può ammirare anche dal fiume Nidelva che scorre placido poco distante, come poco distante si trova la Gamle Bybro, il ponte che vi porta nell’old town di Trondheim, una splendida zona di case coloratissime e locali pittoreschi. Tutta la Norvegia è fantastica, ma per me le due T, Trondheim e Tromso sono il top. ah proposito, mi sento molto molto bene, Buona giornata e Buon Viaggio

Una foto un viaggio, Shot 25

Una foto dell’ultimo viaggio prima di questo macello incredibile, questo scatto racconta per quello che può il nostro on the road nella penisola scandinava, tra i fiordi norvegesi, il fascino della lapponia finlandese e delle città della Svezia. Un Viaggio fatto di molti spostamenti come un on the road comanda, climi nettamente differenti, la più occidentale delle tre, la Norvegia (che ci è piaciuta molto), ci ha regalato pochissimi sprazzi di cielo sereno, ma noi non ci siamo fatti intimorire anzi, pioggia e freddo non hanno per nulla tolto il fascino a questo splendido paese. La parte più lunga del viaggio sin sopra il circolo polare artico per arrivare a Capo Nord , passando per le splendide Bergen, Alesund, Tromso e tutta una serie di piccoli paesi lungo i fiordi norvegesi, uno spettacolo vero. Il tratto Finlandese è stato velocissimo e dedicato a Rebecca, siamo stati al Santa Claus Village, nelle foreste fuori Rovaniemi la “capitale” della Lapponia e soprattutto la casa di Babbo Natale. Poi c’è stata la discesa verso Stoccolma, passando per le splendide città di Umea e Uppsala uno splendido viaggio, uno dei più belli che abbiamo mai fatto, anche perchè il più bello è sempre il prossimo. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

5800 km , ma di Alci….

Chi mi ha seguito , ricorderà che la prima foto che ho pubblicato sul blog durante il viaggio , è stato un cartelli di segnalazione di attraversamento Alci , per tutta la durata del viaggio e soprattutto in tutte e tre le nazioni , questo cartello ci ha accompagnato , oltre cinquemila e ottocento chilometri e delle alci neanche l’ombra . Mi aspettavo molto , pensavo di vederne non una , ma tante , invece è andata come quella volta al parco della Maurice , nella parte orientale del Canada , con uscita in canoa alle quattro del mattino , pagaiare con un freddo esagerato per ore , per non vedere nulla , si vede che con le alci non siamo fortunati , invece questo signore con questo enorme “corona” in testa lo abbiamo trovato sulla Icefield Parkway , una strada che regala meraviglie ad ogni chilometro , buona giornata e Buon Viaggio

DSC_0236

Signals From The Planet “ Norway Route Signals”

Forse sono troppo abituato ai cartelli americani , quindi mi sarei aspettato dalla Scandinavia , almeno in acume località , dei cartelli stradali degni di questo nome , in realtà c’è ne sono pochi e quelli che ci sono sono incredibilmente anonimi , esattamente come i nostri . Capo Nord e il circolo polare artico , sono a Nord dell’Europa dei fiori all’occhiello , ma neanche qui abbiamo trovato niente di affascinante , il paesaggio direte voi , certamente risponderei io , il paesaggio rimane la cosa più importante , però mi aspettavo qualcosa di più ….Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Voglia di Natale

Che siate bimbi o meno non fa differenza , il Christmas Village a Rovaniemi in Finlandia è un luogo che in qualche modo ci lascerà un segno . Certo , Rebecca non stava più nella pelle : ” Papà , papà ho incontrato Babbo Natale , quello vero !!! Che dire , i suoi occhi , talmente pieni di felicità , hanno riempito di gioia anche i nostri , un bel posto , le case sono estremamente curate , anche se qui tutto è Business , per i bambini è un sogno , possiamo solo immaginare cosa deve essere in inverno , pieno di neve è tutto illuminato , ma anche senza luminarie e con il sole che non tramonta mai è stato divertente , da adesso si scende giù lungo la parte orientale della Svezia , il viaggio è alla fine , ma ci aspettano ancora Umea , Uppsala e Stoccolma , per il rush finale di questa bella storia …Buona serata e Buon Viaggio

Tramonto Norvegese

Siamo arrivati , oggi è stata la giornata dei ritardi , due ore di ritardo a Malpensa , due ore di ritardo sulla strada per Oslo causa piccolo incidente , per il resto tutto bene , la tappa di trasferimento da Stoccolma a Oslo è andata bene . Le prime impressioni sono di una Scandinavia verdissima , il colore che ha dominato questo nostre prime ore e poi i limiti di velocità molto molto bassi , in media 90 km/h . Da domani saremo On The road , Buona notte e Buon Viaggio

Norway Lighthouse

Tra le molte peculiarità della Norvegia ci sono di certo i fari , molti sono quelli che punteggiano piccole isolette , zone costiere ce ne sono anche tra i fiordi , un vero spettacolo per chi come me ama questi giganti di pietra . Ad Alnesgard sull’isola di Godoya , c’è Alnes Lighthouse , uno spettacolo per grandi e piccini , ci si arriva da Alesund , l’ingresso al faro costa meno di cinque euro , ma lo spettacolo è senza prezzo , dall’alto si gode una vista sull’Oceano pazzesca . Ci si arriva con una mezz’ora di traghetto , ma vale assolutamente la pena un luogo magico ….Buona serata e Buon Viaggio