My Top European City

Premetto che alcune città non le troverete perchè sono fuori categoria, probabilmente farò una classifica a parte, città come Roma e New York nei loro rispettivi generi sono difficilmente ( a parer mio ovviamente) classificabili e quindi non meravigliatevi se non le trovate in nessuna delle mie Top Five, sono semplicemente di un altro pianeta. Poi ci sono quelle che non mi sono piaciute o mi sono opiaciute meno…

5th Place Wien

La capitale austriaca ha un fascino particolare, una storia lunghissima e soprattutto è una delle città più vivibili da anni nel panorama mondiale. I palazzi storici degli Asburgo, Mozart e Bethoven, in molti hanno contribuito nei secoli a rendere questa città una delle più belle in assoluto del vecchio continente, sempre al passo con i tempi, al quale mi lega un’avventura che ho raccontato più volte.

4th Place Stockholm

Alla capitale svedese sono particolarmente legato, un piccolo gioiello di isole in mezzo al mar baltico, una città sempre in movimento, il museo del Nobel, i palazzi storici come Kungliga il palazzo reale, le stradine di Gamla la splendida old town di Stoccolma, i lunghi, lunghissimi viali alberati e l’atmosfera giovanile e civile che si respira un po ovunque al nord, la Svezia è stata la tappa del mio primo viaggio in compagnia a diciassette anni, Goteborg mi fece innamorare di questo splendido paese, ma negli anni ci sono tornato spesso e devo dire che tutte le città che ho visto di questa terra, sono veramente molto belle, dai piccoli centri a quelli più grandi, se cercate una meta per tutte le stagioni Stoccolma e la Svezia fanno al vostro caso, al nostro caso.

3th Paris

Con la Francia ho un rapporto che dura da anni, andavo spesso a Cannes a trovare Stefano, prima a Montecarlo ogni estate che passavo ad Andora con i miei amici, poi finalmente Parigi, in un capodanno quello del 2007 piovoso e freddissimo. La Ville Lumiere non è tra le mie preferite, ma la piazza d’onore per la capitale dei cugini d’oltralpe mi sembra giusto. Non so se tornerò mai a Parigi, questo non posso escluderlo, anche perchè a Rebecca piace moltissimo ed è attratta dalla Eiffel Tower, di certo la vecchia Lutetia con la sua storia millenaria sa sempre come affascinare i viaggiatori, i vicoli di acciottolato lungo la Senna spesso nascondono luoghi che hanno fatto la storia del vecchio continente ben prima del sessantotto.

2th Trondheim

Avrei potuto metterla al primo posto, Trondheim mi è entrata nel cuore da subito, esattamente come Tromso, gli unici due luoghi al mondo dove mi trasferirei attualmente, una città a misura d’uomo non troppo grande, ma sufficientemente grande per contenere il mio ego ( ah ah ah). i suoi splendidi parchi e la città vecchia sono una cartolina in continuo movimento, le case colorate come nella maggior parte delle città norvegesi, una popolazione giovanissima, insomma qui si respira un aria frizzante che da la scossa e chissà che meraviglia deve essere Trondheim in inverno. Ci sono stato e sono convinto che ci tornerò, ci torneremo…

1th London

Certo neanche Londra può essere paragonata a Roma, ma se c’è una città che per storia, cultura e bellezza si può avvicinare alla città eterna questa per me è Londra. Sono anni che non mi reca nella capitale inglese, ma la voglia di volare a Londra è sempre forte, quando penso ad un viaggio di qualche giorno lei è il mio primo pensiero, anche se poi vince la mia voglia di vedere altre città, per me Londra, ma in generale tutto il regno unito vogliono dire soprattutto musica ed eleganza, se è pur vero che le grandi firme dell’alta moda sono appannaggio del nostro paese e dei cugini francesi, Londra è da sempre considerata una delle capitali della moda di tendenza di tutto il mondo. Alcuni dei fenomeni sociali legati alla musica nacquerò proprio tra le strade e i quartieri di Londra il Punk per fare un esempio. Di Londra ho sempra amato tutto, mi è sempre sembrato il centro del mondo e forse lo è ancora, sono sempre stato affascinato dalla cultura britannica, ho letto tantissimo, anche attraverso le storie dei grandi gruppi rock degli anni sessanta/settanta, ci sono un sacco di luoghi meravigliosi, alcuni dei luoghi del cuore, come Camden Town, centro culturale a nord di Londra, qui la musica ha fatto la storia, oggi tra i suoi mercati e le sue strade si possono fare affari di alto livello (musicalmente parlando). poi il Big Ben, Westmister, la House of parliement, e tutto ciò che ruota attorno alla storia della splendida città britannica, la più visitata in Europa e dietro solo a Hong Kong e Bangkok nel mondo.

Chissà fra qualche anno se saranno ancora le stesse cinque città o se avendone, come mi auguro visitate moltissime altre, la classifica potrà avere degli scossoni. E voi, quale città mettereste al primo posto ? Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Miklos Magyar on Pexels.com

Bakklandet

Attraversando l’old Town bridge, entriamo nel cuore della vecchia Trondheim,un susseguirsi di case ed edifici colorati che regalano al viaggiatore immagini indelebili. Noi con Trondheim abbiamo un rapporto piovoso, nelle due volte che l’abbiamo visitata ci ha sempre dato il benvenuto la pioggia, ma forse è proprio per questo che è diventata una delle nostre città preferite. Buona giornata e Buon Viaggio

Il sole di mezzanotte

Dopo la giornata sotto l’acqua, la bella città di Trondheim, ci regala il sole alle 23,30, un sole degno di questo nome, ma con una temperatura semplicemente splendida. Trondheim è senza dubbio la mia città preferita in tutta la Scandinavia, senza ombra di dubbio. Buona notte e Buon Viaggio

Il nostro Viaggio

Non mi sembra ancora vero, ma domani si parte per il nord, quello vero quello comunque dove ancora piove e fa fresco se non freddo. Arriveremo a Stoccolma in serata, giusto in tempo per ritirare l’auto e riposarci, il tour vero e proprio parte il 30, dopo un’abbondante colazione. La prima tappa è Giovjk, non lontano da Lillehammer, poi proseguiremo per la strada dei ghiacciaia e ci fermeremo per la notte ( un eufemismo, visto che il sole in questo periodo non dorme mai o quasi) a Olden, in mezzo ai fiordi, in una bella casetta colorata. Terza Tappa Trondheim, una delle mie preferite di tutto il nord Europa, qui prima di arrivare ci fermeremo a visitare Roros, piccola cittadina del Trondelag. La quarta tappa ci porterà a Mo i Rana, tappa di avvicinamnto verso le Isole Lofoten , dove soggiorneremo tre notti (notti si fa per dire). Dopo aver visto i Capodogli a largo della costa di Andenes, ci dirigiamo verso Tromso, spettacolare città sopra il circolo polare artico, anche qui ci fermeremo un paio di giorni. Poi giù verso la Svezia, tappe a Boden e Sundsvall, per poi terminare il nostro viaggio a Stoccolma per le ultime due notti. Insomma un bel giretto, che ci darà la possibilità soprattutto di riassaporare il gusto del e per il viaggio on the road, il nostro. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com

Scandinavia On the road Part 2

Ci eravamo lasciati ad Alesund che confermo e ripeto è un vero gioiello, la nostra quinta tappa è da Alesund a Trondheim, la mia città preferita insieme a Tromso, guarda caso iniziano con la T entrambe. In questa tappa è iniziato il nostro rapporto con i traghetti Norvegesi, una sorta di taxi dell’acqua, di un efficienza incredibile e per nulla cari, seguendo la E39 ci siamo fermati per pranzo a Kristiansund, un bellissimo centro proprio in mezzo ai fiordi proprio a metà strada tra Alesund e Trondheim .Arriviamo a tarda sera a Trondheim, nessun problema tanto qui c’è sempre luce in questo periodo, il nostro Hotel è nel centro della città, non lontano da Gamle Bybro, la città vecchia che con le sue casette colorate sembra adagiata sul corso del fiume Nidelva. La cattedrale di Trondheim è il più grande edificio religioso del paese, costruita nel XII secolo in stile gotico è imperdibile, una delle città che meritano un’altra visita assolutamente. La sesta tappa da Trondheim a Junkerdal ci porta all’interno di un parco nazionale, ma il luogo dove abbiamo pernottato una vera chicca, il posto si chiama Visit Junkerdal, è gestito da una coppia che anni fa ha deciso di mollare la città per vivere a contatto strettissimo con la natura, il posto è splendido e in inverno è possibile uscire in slitta con un muta di cani polari, se avete voglia e tempo passateci qualche giorno, ma ricordatevi di acquistare viveri, qui potrete cucinare quello che volete. La settima tappa è stata una delle più lunghe, da Junkerdal a Tromso passando sopra la linea del circolo polare artico, dove si trova una grande struttura per i turisti proprio in mezzo al nulla. Tromso è una città che vi lascerà a bocca aperta, un diamante organizzatissimo, con l’univeristà nella parte alta della città e con la cattedrale dell’artico che domina il mare artico e il Bruvegen Bridge, attraversando il quale vi ritrovate nella città vecchia che è poi il centro nevralgico di Tromso, imperdibile assolutamente. Tromso è un’altra di quelle città che mi aspetta come minimo per una seconda visita, uno di quei luoghi che entra nel cuore come un caro amico e non ne esce più. L’ultima tappa in Norvegia è quella che ci ha portato a Nordkapp, Capo nord ha il suo fascino non si può dire diversamente, ma a parte gli scenari quasi lunari e la vista del sul mar glaciale artico offre poco, ma la vera sfida è arrivarci. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata T come Trondheim

Non lontano dal centro di Trondheim e molto vicino alla splendida cattedrale della città norvegese, si trova l’old town bridge, che vi porta dall’altra parte del Nidelva, il fiume che attraversa la città da nord a sud. Qui si trovano le casette colorate tipiche di quasi tutte le città norvegesi e la città vecchia, nel cuore della quale si sparpagliano localini simpatici, librerie e tante altre cosine belle, qui si passeggia in tranquillità al fresco, forse uno dei pochi luoghi al mondo dove anche in estate si sta decisamente bene. Uno scatto d’annata giovanissimo, visto che è del luglio 2019, il nostro ultimo viaggio di un certo tipo…..sigh! Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata A come Alesund

Questo scatto dell’ultimo Viaggio on the road nello splendido incanto della Scandinavia , qui siamo nella bellissima Norvegia , nella città di Alesund . La città una volta un villaggio di pescatori ha la sua particolarità nella formazione degli edifici , infatti in centro ve ne sono moltissimi in Art Nuveau , uno spettacolo nel bel mezzo dei fiordi , a metà strada tra Bergen a sud e Trondheim a Nord , una tappa da non perderete se venite da queste parti , Buon pomeriggio e Buon Viaggio