Waterloo prima di Sant’Elena

Era il 18 Giugno del 1815, quando Napoleone fu sconfitto dal Duca di Wellington sulla collina di Waterloo, piccolo centro a sud di Bruxelles. la battaglia durò circa nove ore e i Francesi dell’Imperatore furono sconfitti da un esercito che comprendeva Inglesi, Tedeschi e Olandesi, guidati in battaglia dal Generale nato a Dublino, ma questa è storia, la storia che ancora oggi possiamo rivivere visitando Waterloo e il campo di battaglia dove avvenne uno tra i più famosi combattimenti della storia dell’umanità. Napoleone a seguito di questa sconfitta fu esiliato a Sant’Elena dove morì qualche anno dopo. Oggi a Waterloo si possono visitare sia il campo, che è uno dei più grandi in Europa e meglio conservati, sia il museo Wellington, che è in realtà la locanda dove il generale britannico trascorse l’ultima notte prima della battaglia, sia il memoriale 1815, che ripercorre tutte le tappe del combattimento e non solo. Forse tra una tappa e l’altra in Belgio riusciremo a fare una capatina in questo che è stato per una giornata l’ombelico del mondo. Buona giornata e Buon Viaggio

Pub sign, The Waterloo, Sebastopol by Jaggery is licensed under CC-BY-SA 2.0

Il Castello dei Templari

Ci sono moltissime costruzioni secolari che le generazioni future non potranno più vedere, ce ne sono altre che sono state parzialmente distrutte e altre che pur con qualche “acciacco” ancora sono visibili, quando parlo di queste cose mi vengono sempre in mente i due Buddha di Bamiyan, in Afghanistan, due statue millenarie distrutte dai Talebani nel 2001. Il castello dei cavalieri dell’Ospedale, si trova in Siria non lontano da Homs, è stata spesso bombardata dalle milizie filogovernative in questi ultimi anni, nonostante sia sotto la protezione dell’Unesco, questo e moltri altri siti, come quello di Palmira, nel deserto siriano, sono stati danneggiati o completamente distrutti. Il Krak dei Cavalieri templari, è una delle costruzioni medievali più importanti del periodo delle crociate, costruito dall’Ordine dei Cavalieri dell’ospedale di Gerusalemme, una fortezza incredibilmente bella. Mi auguro che un giorno si possa tornare in questo splendido paese, vorrà dire che la guerra è finita ……Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Pinguini alle Isole Falkland

Erano gli inizi degli anni ottanta , quando Argentina e Inghilterra diedero vita ad una guerra per la rivendicazione delle Isole Falkland , un gruppo di isole a sud dell’oceano Atlantico . Il conflitto durò circa tre mesi e alla fine le Isole , che si trovano al largo delle coste Argentine , rimarranno però sotto la corona Britannica , se devo dire la mia , per me le Falkland sono delle isole che nulla hanno a che vedere con la lontanissima Inghilterra , un po come per la Polinesia che nulla a da spartire con la Francia e tante altre situazioni del genere , ma qui non facciamo politica (forse) , quindi mi limiterò a quanto di bello si può vedere e fare da queste parti . I due terzi dei pochi abitanti di queste isole , vive nella capitale Stanley , ma è a Volunteer Beach che queste isole regalano uno spettacolo incredibile , a nord della capitale Stanley infatti , si trova  una delle colonie di pinguini più grandi del pianeta . Buona giornata e Buon Viaggio