Archive for ‘Nord America’

In volo su Salt Lake City

La città dei mormoni nonchè capitale dello stato dello Utah, tra le sue immagini più conosciute al mondo ha certamente quella degli Utah Jazz, franchigia del basket a stelle e strisce, specialmente quella a cavallo tragli anni ottanta e novanta, con John Stockton e Karl Malone, guidati da uno dei più grandi coach di sempre, quel Jerry Sloan che aveva un’eleganza e un modo di fare da vero gentiluomo. Poi di certo c’è la chiesa dei santi dell’ultimo giorno e tutto il complesso che le ruota attorno, simbolo di questa religione fondata da Joseph Smith nel 1830 . Poi c’è la Eagle gate, una porta con vista sullo Utah State Capitol, tra South Temple Street e State Street, eretta nel 1859 la struttura supporta un enorme aquila del peso di oltre due tonnellate, davvero simpatica. Lo Utah è uno dei più spettacolari stati di tutto il nord america, con alcuni dei parchi più famosi e affascinanti, se siete da queste parti non perdetelo. Buona giornata e Buon Viaggio

Parc National de la Mauricie: Quebec, Canada

Una vasta area protetta di quasi seicento chilometri quadrati , quella che si trova nello stato del Quebec a metà strada tra Montreal e Quebec City. Il parco è famoso per la sua splendida fauna, che comprende Orsi bruni e Alci tra gli altri e vanta un numero impressionanti di laghi. Qui potete incontrare questi animali nel periodo tra giugno e luglio, quando potrebbero attraversarvi la strada in tutta calma. Il verde delle foreste dei monti Laurenziani rendono questo parco adatto agli escursionisti e ai viaggiatori meno esperti , purchè non si abbandonino i sentieri segnalati (molto bene). Un giorno vi racconterò per bene la nostra avventura in questo parco, dove abbiamo dormito in una Tipi , una tipica tenda indiana all’Auberge Refuge du Trappeur, che ha anche comodissime camere più accoglienti ed economiche, una vera e propria storia che potrebbe fare parte di un libro di racconti. Se siete on the road nella parte est del grande paese nord americano, segnatevi questo parco ne vale veramente la pena . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Holocaust Memorial” Miami FL

Non ci crederete , ma in Florida , non lontano da South Beach e dalla movida di Miami , si erge una mano tesa , con un centinaio di statue bronzee di uomini , donne e bambini , una delle statue di arte contemporanea più incredibili dello stato . Nella piazza , c’è un tunnel che riprende tutti i nomi dei campi di concentramento esistenti in Europa durante il Nazismo , mentre nella piazza , una parete richiama la memoria di migliaia di persone uccise durante quella che è stata tra le pagine peggiori dell’umanità , qui in Florida e soprattutto a Miami , vive una percentuale molto alta dei sopravvissuti dei quella immane tragedia . Quando andrete a Miami , ricordatevene , fate un salto a Meridian Avenue , rimarrete senza parole ….Buona giornata e Buon Viaggio

download (2)

Logan Pass

Percorrendo una delle strade panoramiche più belle del continente nord americano, la Going to the Sun road, all’interno del parco nazionale di Glacier, nello stato del Montana, arriverete agli oltre duemila metri della terrazza del Logna Pass, dalla quale è possibile ammirare lo spettacolo del Continental Divide, qui partono alcuni sentieri che si inoltrano nella parte nord del parco, uno in particolare vi porterà al Hidden lake overlook, con panorami meravigliosi, anche se il più battuto è certamente l’higline trail , un bellissimo percorso di una trentina di chilometri (ci sono le navette che vi riportano indietro o avanti), amato soprattutto dagli escursionisti più esperti, qui si trova il Garden Wall e il continentale Divide si apre su valli e vette che una volta erano la casa di moltissimi ghiacciai, qui infatti sino alla fine del 1800 si potevano ammirare oltre centoventi ghiacciai tutti nel pieno della loro “maturità”, oggi invece superiamo appena la ventina, che sia colpa dell’uomo o dei cambiamenti climatici ciclici della natura, quest’area rimane comunque una delle più belle d’america e la Going to the sun road una delle strade più suggestive…..buon pomeriggio e Buon Viaggio

Giants Tree


Mentre percorrete verso sud la splendida Avenue of the giants , ad un certo punto vi imbattete nel cartello che segnala il sentiero per Hyperion , l’albero più alto del mondo , oltre 115 metri . Una Sequoia , che però non si trova nel Sequoia National Park , ma nello splendido scenario del Redwoods National Park in California al confine con L’Oregon , uno splendido esemplare di Sequoia Sempervirens di oltre duemila cinquecento anni . Il percorso per raggiungerlo è un anello di circa un chilometro nel folto di questa foresta di giganti , un vero paradiso per gli amanti della natura e dell’ escursionismo, ma anche per semplice visitatori, una delle camminate più belle che abbia mai fatto in vita mia. La California ha molte aree protette dove ci sono foreste come questa, Muir Wood per esempio poco fuori San Francisco e poi a Visalia , dove si troval’albero più grande, il mitico, l’unico, il Generale Sherman, in quel meraviglioso parco che è il Sequoia National Park . Buona giornata e Buon Viaggio

Manitou Springs , un piccolo gioiello delle Montagne Rocciose

La piccola cittadina di Manitou è uno dei tanti gioielli delle montagne rocciose , costruita in stile europeo è meta di moltissimi viaggiatori che amano le sue gallerie e la sua posizione sulle Rockies. Qui, prendendo la Pikes Peak Railway , vi troverete in poco tempo sulla vetta a quasi quattromila e trecento metri , con una vista mozzafiato su tutte le Rocky Mountains , un spettacolo meraviglioso, non solo per chi ama la montagna. Manitou Springs, si trova a qualche chilometro a Ovest della famosa città di Colorado Springs a sud della capitale dello stato Denver, la splendida Cave of the winds è un’altro dei meravigliosi gioielli naturali di questa piccola località, un’immensa grotta calcarea che non ha però nulla a che vedere con la sua omonima e famosa, che si trova alle cascate del Niagara. Da queste parti le località leggendarie non mancano, tutte le Rockies sino al versante canadese sanno regalare emozioni, a Manitou si trova anche un insediamento dell’anno mille a Cliff Dwelling , insomma in questo piccolo gioiello non manca nulla . Se un giorno attraverserete le Rockies, non dimenticativi di Manitou Springs …..Buona settimana e Buon Viaggio

Deer Horn

Siamo sulla 89 North , in avvicinamento alla zona dei parchi di Grand Teton e Yellowstone , pochi chilometri prima di Jackson Hole , ci imbattiamo in questo strano arco . Come Recita il cartello sotto siamo a Afton Wyoming , e l’unica cosa di “bello” in questa minuscola cittadina del Nord Ovest degli Stati Uniti è il colore del cielo settembrino , anche se loro vantano il più grande Arco al mondo , costruito con corna di cervo . Per la verità anche nella piazza di Jackson a quattro lati esistono questi archi che più che altro deturpano il paesaggio , evviva la natura evviva i Cervi , questa è una delle cose che non mi piace degli americani , quella della competitività sotto ogni punto di vista , il credere di avere le cose più belle , le cose più grandi , un po come tutti d’altronde  Buona giornata e Buon Viaggio

DSCF1282

Magnificient Sandy Glacier Ice Caves , Oregon

Queste spettacolari grotte scoperte , solo recentemente (2011) da un esploratore Brent Mcgregor e da un ranger Eddy cartayale  nella zona del ghiacciaio Sandy , nello stato dell’Oregon , non molto distante da Portland la capitale . Vere e proprie grotte che però non sono stabili e si muovono di continuo insieme al ghiacciaio , alcuni scatti sono veramente spettacolari , pur non essendo visitabili dai viaggiatori meno esperti sono un sogno incredibile , purtroppo per noi ci vogliono delle attrezzature particolari e bisogna essere ottimi scalatori , quindi non fatevi illusioni e godetevi questi scatti . Io in realtà le avevo messe nel mirino perchè nel 2018 quando stavo preparando un bel viaggio on the road tra Stati Uniti e Canada , già pregustavo le emozioni e gli scatti che ne sarebbero seguiti , ma ahimè , non è stato possibile, ma un tentativo prima o poi lo faremo di certo …..Buona giornata e Buon Viaggio

Le capitali degli States Part 37 (Little Rock Arkansas)

La piccola città di Little Rock era più o meno sconosciuta sino al 1991 , quando di li a poco partì la corsa alla presidenza degli Stati Uniti di un illustrissimo figlio del sud , tale Bill Clinton, che divenne l’anno successivo il quarantaduesimo presidente della storia americana. In puro stile americano , Little Rock deve il suo nome ad un macigno adagiato lungo il fiume Arkansas , oggi ha un centro molto vivace e qualche università di rilievo . Qui , nel 1957 , il presidente Eisenhower inviò un battaglione militare per proteggere , quelli che venner ribattezzati Little Rock Nine , i primi nove ragazzi di colore iscritti all’Università , la scuola , la Central High School è monumento nazionale , l’unica scuola che può vantare questo grande onore . Per il resto Little Rock è una tranquilla città del sud , a metà strada tra Memphis e la Oachita National Forest , appena fuori città , montagne e vallate regalano paesaggi meravigliosi , un buon punto di partenza per un bel viaggio nel profondo sud. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Little Rock Sunset by Gary Marshall

Nee Me Pool Trail , sulle orme di Capo Giuseppe

In una delle zone meno contaminate del continente Nord Americano , tra le vallate dell’Hells Canyon , una vasta area protetta dello stato dell’Oregon , si trova il Nee Me Pool Trail , famoso per essere stato il sentiero scelto da Capo Giuseppe per portare quello che restava della sua tribù, dagli Stati Uniti al Canada per quasi tremila chilometri . Oggi tutta questa vasta area fa parte dell Hells Canyon National Recreation Area , la vegetazione ricchissima della Wallowa Whitman National Forest sono l’habitat naturale delle merivigliose Aquila dalla testa bianca , uno dei simboli dei nativi e degli States . Il Fiume Snake , selvaggio offre svariate possibilità di fare rafting , in uno dei canyon più profondi al mondo , impressionanti pareti che arrivano quasi a duemila metri fanno di questo luogo , uno degli scenari più incredibili del continente Nord Americano , sarà per questo , che i nasi forati , la tribù di Capo Giuseppe , avevano scelto quest’area selvaggia dell’Oregon per stabilirsi , prima che arrivasse l’uomo bianco . La storia di Capo Giuseppe è narrata meravigliosamente nel libro di Helen Howard …….Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com
Curiosando qui e là 🔍🔎

Curiosando si imparano sempre cose nuove😊

LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

Libertà è la parola chiave: libertà di scrivere - libertà di leggere - libertà di essere

mentalvacancy

surfing my brain's waves

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: