Non amo il caldo

Spesso mi chiedo come mai, io che non amo il caldo, amo però il caldo di certi luoghi nel mondo e pur non avendo risposte esaustive ogni tanto me lo chiedo, non so perché, però il caldo oppressivo dello Utah mi sembra parecchio diverso da quello di casa, saranno le zanzare allora ????

Cielo terso nello splendido scenario della Monument Valley, Kayenta Arizona. Siamo al confine con lo Utah, qui gli scenari da film si susseguono per centinaia di chilometri, questo è uno degli scatti più “scattati” dei parchi dell’ovest americano, un’istantanea che ci sta bene con questa giornata o no ? Buona giornata e Buon Viaggio

DSCF1234

Scatto d’annata D come Dead horse point

Un bel ricordo di questo che considero uno dei parchi più sottovalutati del panorama Nord Americano, siamo nello Utah meridionale a una trentina di chilometri dalla splendida cittadina di Moab. Questo che vedete dietro le spalle dell’attore nella foto (😂😂😂😂) è Dead Horse Point, la spettacolare ansa del Colorado, nello splendido scenario di Canyonlands National Park. Un parco che offre moltissimi scorci meravigliosi e che tra quelli rocciosi, a parer mio è quasi al livello del Bryce, tra l’altro la vicinanza con un altro grande parco, quello di Arches lo rende una meta imperdibile, anche perché la maggior parte dei viaggiatori si dirigono proprio verso Arches rendendo questo luogo un posto meraviglios anche per fare lunghe passeggiate in tranquillità tra i canyon. L’attore non lo troverete, almeno per i prossimi anni, perché impegnato sul set di un grande film …..Il caldo fa male, Buona Giornata e Buon Viaggio

DSC_0172

In the heart of Bryce

Se ne avete la possibilità, andate a vedere l’alba al Bryce Canyon, lo spettacolo è sensazionale e soprattutto vi godrete la frescura prima che il caldo torrido abbia la meglio sul mattino. Poi visto che ci siete, seguite uno dei tanti sentieri che si inoltrano nel cuore del parco, tra i camini delle fate e le grotte di questo, che è senza dubbio il più affascinante tra i canyon americani, noi avevamo scelto il Navajo Loop, che parte da Sunset point, uno dei punti più belli dal quale ammirare questo meraviglioso anfiteatro di rocce naturali, ma ce ne sono molti altri, per esempio da Sunrise point, parte il lungo Queens garden trail, che si unisce nella parte di ritorno proprio al Navajo loop e vi regalerà un’esperienza veramente unica. Buona settimana e Buon Viaggio

237 (1)

Scatto d’annata D come Delicate

Proprio ieri pomeriggio nella biblioteca de paese, parlavo con una mamma della splendida biblioteca di Moab, splendida non per i volumi in essa custoditi, ma per l’organizzazione di quel piccolo centro nello stato dei Mormoni, lo Utah. Si perché nonostante poco più di cinquemila abitanti, la biblioteca della piccola cittadina alle porte dell’Arches National Park è un grande esempio di organizzazione, tante postazioni per consultare testi e qualche pc per navigare su internet e poi molti volumi catalogati in modo molto ordinato. Ma in realtà, Moab è bella perché è a solo tre chilometri da questa meravigliosa architettura della natura: Delicate Arch. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata G come Great Salt Lake

Chi è questo “Losco” individuo che passeggia solitario nel bel mezzo al Grande lago Salato ? Era la metà di Ottobre del 1999, in uno viaggio che avrebbe compreso anche la Polinesia( uno spettacolo),quando ancora si potevano fare le vacanze di un mese o più in un’altra vita o quasi. Il grande lago Salato a pochi chilometri dalla città di Salt Lake City, capitale dello Utah è famosa nel mondo per i Mormoni, gli Utah Jazz e il lago salato appunto. Spesso siamo passati da Salt Lake, quasi sempre di corsa e non ho più avuto la possibilità di rivisitare il Grande lago, chissà quando ci ripasseremo, ma un giorno non troppo lontano, prenderemo la macchina a New york e ce ne andremo in giro per qualche mese per il continente Nord Americano, senza più vincoli di denaro (siamo sicuri?) e tempo (forse)…Buon giorno e Buon Viaggio

img581

Scatto d’annata C come Canyonlands

Quante volte ho percorso queste strade nel cuore dell’ovest americano, forse la mia casa in un’altra vita, qui a sud di Moab, non lontano da Arches national park, si trova uno dei parchi americani più belli e più sottovalutati: Canyonlands. Moltissime sono le escursioni possibili in questo meraviglioso luogo la mongolfiera per esempio è uno di questi, il quattro per quattro invece, vi porterà sin dentro al cuore del parco, ma è a piedi, percorrendo i suoi innumerevoli sentieri, che godrete al massimo di questo splendido luogo nello stato dello Utah. Qui siamo sul ponte di roccia conosciuto come Mesa Arch, dal quale si gode di una vista meravigliosa sulla valle sottostante, un luogo pazzesco per ammirare l’alba e il tramonto, un luogo sacro per gli indian, ma che dovrebbe esserlo per tutti, tutti quelli che pensano che preservare il pianeta sia un dovere oltre che un piacere. Se arrivate a Moab e siete indecisi su quale parco visitare, allora non abbiate dubbi e dirigetevi a sud per una ventina di miglia lungo la 191 south, non ve ne pentirete assolutamente…Buona giornata e Buon Viaggio

DSC_0212

Zion il parco dello Utah

Lo Utah è insieme allo stato dell’Arizona, quello con il più alto numero di parchi nazionali, almeno a ovest, dove spiccano tra gli altri il Bryce Canyon e lo Zion National Park. Quest’ultimo attraversato a valle dal Virgin river è stato testimone della grande epopea dei mormoni. Qui infatti nella metà dell’ottocento migliaia di mormoni giunsero proprio qui nel bellissimo territorio nel sud dello Utah, dopo aver attraversato con i loro carri, oltre duemila chilometri di foreste, montagne e deserti, poter giungere alla terra promessa. Fina ai primi anni del novecento, gran parte di quelle persone si stabilirono qui e vissero in perfetta armonia con la terra. Il parco nazionale di Zion (da Sion), venne istituito nel 1919 e furono proprio i mormoni a dare il nome al parco. Oggi lo Zion national Park è certamente uno dei più conosciuti parchi americani, con delle formazioni rocciose e delle valli incantevoli, se vi recate da queste parti non dimenticatevi di fare una scappata a Kolob Canyon un luogo altamente affascinante. Buona serata e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com

Scatto d’annata R come Rocks

Quante volte ho parlato dell’ovest americano e quante volte ho parlato dei suoi parchi, molte volte davvero. Questo scatto dell’agosto del 2008, mamma mia sembra ieri e invece sono passati quasi quindici anni, dicevo questo scatto, mi vede felice sotto una delle tante Rock Balls nel parco nazionale di Arches, non lontano da uno dei piccoli centri che amo di più bello Utah: Moab. Mi manca moltissimo il Nord America. Buona serata e Buon Viaggio

Un Alba meravigliosa

Quante volte nel mio blog avrete letto qualcosa sul Bryce Canyon, quante volte vi siete imbattuti nell’arenaria rossa, la terra dei miei sogni, molte, almeno per chi segue con regolarità questo blog. Questo scatto senza filtri è frutto della passione per il viaggio inteso come spostamento e senza limiti di orario, quando parti da Panguitch poco prima delle cinque del mattino per andare a goderti l’alba in uno dei punti più belli, di uno dei parchi americani più affascinanti. Solo la passione e la voglia di vedere possono spingerti a fare queste cose. Il resto è ovviamente frutto della natura, del sole, dell’aurora e delle rocce che in quel determinato istante sono esattamente come si vede nello scatto. Io ho solo dovuto schiacciare il pulsante della mia reflex, un po’ come quando ti mettono la palla a due passi dalla linea a porta vuota. Buona domenica e Buon Viaggio

Delicate Arch

Oggi sono molto roccioso, molto desertico e molto rosso, in realtà l’arenatia rossa mi ha sempre e da sempre affascinato, questo bellissimo ( per me ovviamente) scatto del Delicate Arch, ci mostra come sta bene il rosso delle rocce del parco di Arches, con il blu del cielo. Il Delicate Arch è senza ombra di dubbio il simbolo dello stato dei Mormoni, lo Utah. L’erosione ha creato questo spettacolo con secoli di duro lavoro e qui nel parco di Arches, il lavoro combinato di vento, pioggia e altri agenti atmosferici si vede in tutto lo splendore di questo rosso cuore desertico degli States, siamo praticamente attaccati alla città di Moab, un piccolo centro molto ben organizzato che può essere un’ottima basa di partenza per molte escursioni della zona. Buona serata e Buon Viaggio