Scatto d’annata W come Wolf

Un viaggio splendido quello del 2013, tra le montagne rocciose del versante canadese e la parte nord della 101 negli States. Qui un singolare esemplare di lupo de lupis in quel di Lake Louise, in una fresca giornata di giugno. Un viaggio quello tra parchi dell’ovest del Canada che consiglio a tutti, ma proprio tutti. Buona giornata e Buon Viaggio

Il lupo portoricano

Quante volte nel corso delle mie giornate mi si risvegliano alcuni ricordi, basta veramente poco non serve neanche un aggancio a volte affiorano da soli senza apparente motivo, ma io credo che un motivo ci sia sempre seppur nascosto. Stamattina per esempio mi è venuta in mente Pioneers Square, la piazza principale di Portland nello stato nord americano dell’Oregon e di una felicita mai più ritrovata o meglio il livello di felicità più alto raggiunto come individuo e come coppia. Tra l’altro questo stile portoricano mi piaceva, Buona giornata e Buon Viaggio

Una strada per il paradiso

Questa strada porta in una delle foreste più belle del pianeta: la Quinault National Forest, una delle cose più belle da vedere nell’Olympic Peninsula , nello stato di Washington estremità nord degli Stati Uniti d’America . Questa Foreste sono ricche di fauna, orsi bruni americani e alci sono insieme ai lupi, lo spettacolo più bello di queste zone ricche di fiumi e laghi. Questa parte di Stati Uniti è insieme allo Stato dell’Oregon tra gli stati che assolutamente andrebbero visitati se ci si reca in America. Noi ci siamo già stati qualche volta e crede senza ombra di dubbio che ci torneremo ancora. Buona serata e Buon Viaggio

Le Mini Guide di Wolf “Berlin”

Ich bin ein Berliner (con un errore), cominciò così il discorso di John Fitzgerald Kennedy nel giugno del 1963 davanti al municipio a Berlino Ovest, da allora la città tedesca è cambiata molto, moltissimo oserei dire, il muro, quello che rimane di esso, appartiene ormai alle cose da visitare , alla storia di questa città come i suoi quartieri che sono ancora divisi tra est e ovest. Una città che ha saputo reinventarsi attorno alla sua recente storia. Oggi Berlino è una città moderna, che funziona, che come tutte le grandi capitali europee ha servizi con standard elevati, una città multietnica e soprattutto una base giovane. Berlino, molto essenziale con tante cose da vedere.

Hotels

Le sistemazioni alberghiere a Berlino sono esattamente come le volete voi, dagli hotels più lussuosi fino agli ostelli della gioventù, ovunque si trovano alloggi per tutte le esigenze e per tutte le tasche.

Cibo

Siamo in Germania  quindi la birra non manca, come le salsicce di tutti i tipi, carne e tanta tanta birra, i famosi Pretzel, il pane a forma di fiocco con sale grosso, lo si trova anche ripieno, uno dei piatti tipici è il “Currywurst”, una salsiccia che viene cotta insieme al ketchup e al curry e che dal 1949, anno della sua scoperta ad oggi è divenuto uno dei piatti tipici di Berlino, noi l’abbiamo mangiata da Maximilian’s in Friedrischstrasse, insieme a una buona weiss beer. Per il resto come in ogni buona capitale europea, si trova di tutto, dai ristoranti Italiani, alle tapas spagnole, ai ristoranti ebraici a quelli arabi, passando per la cucina Asiatica, che qui è  molto apprezzata e di moda, anzi, ve ne segnalo uno proprio di fronte al Sony Center, il Coa in Postdamer Platz, piatti vietnamiti e Thai, da leccarsi i baffi, anche la piccola Rebecca ha apprezzato. Per il resto qui si trovano anche le catene di Fast Food e bar.

Trasporti

Aeroporti collegati con metropolitana per arrivare ovunque in città, taxi efficienti e decisamente meno costosi che in altre città europee, la metropolitana arriva ovunque, la spesa dall’ aeroporto di Shoenefeld (per esempio) al centro città costa meno di quattro euro, con il biglietto che vi consente di prendere sia il treno che la metropolitana, il prezzo della singola corsa è di 3,40 euro e dura due ore, vi consiglio comunque di girare a piedi, solo così potrete perdervi e vedere cose che non vedreste altrimenti.

Da Non Perdere

Berlino è una città in divenire, molto giovane e con alcuni luoghi che sono diventati il simbolo di un generazione (il muro di Berlino su tutti), il periodo migliore per visitare questa splendida città della mitteleuropa è decisamente in tarda primavera, quando le temperature sono più dolci.

Reichstag La sede del parlamento tedesco, distrutta dai Nazisti nel 1933, ricostruita con una cupola in vetro dalla quale si gode un panorama a trecento sessanta gradi sulla città è certamente uno dei luoghi da non perdere assolutamente, vi consiglio di prendere l’audio guida, non ve ne pentirete.

Brandeburg Gate La porta di Brandeburgo è forse insieme al muro uno dei luoghi di Berlino più conosciuti al mondo, con la famosa quadriga della vittoria in cima.

Il Duomo di Berlino Iniziato a costruire all’inizio del XVIII secolo ha visto i lavori terminare intorno agli inizi del novecento, una bellissima cattedrale con le cupole verdi, mastodontico, ma molto austero al suo interno.

East Side Gallery nella parte East della città una mezz’oretta a piedi da Alexander platz si trova quello che rimane del Muro di Berlino. The Wall, così chiamato da molti, specialmente dopo l’album dei Pink Floyd del 1979 è il vero tesoro della capitale tedesca, milletrecentometri di  arte da tutto il globo, artisti da ogni parte del mondo hanno realizzato veri e propri capolavori su quanto rimasto del vecchio muro, tanto da essersi guadagnato l’appellativo di più grande galleria d’arte all’aperto del mondo. A mio parere un luogo immancabile, affascinante ed emozionante

Check point Charlie Anche se adesso è solo un luogo per turisti a caccia di foto ricordo e timbri sul passaporto, il check point Charlie è stato per anni la frontiera che divideva Berlino Ovest da Berlino Est, migliaia di famiglie sono rimaste per anni divise da una frontiera senza potersi riunire prima della caduta del muro, qui si trovano ancora i cartelli che indicano le due zone, americana e sovietica, poco prima si trova una parte di muro e un museo che racconta la storia del Check point.

Alexander Platz Una piazza immensa dominata dalla torre della TV, siamo nella parte Est della città, qui sembra di essere un pò in Unione Sovietica durante le guerra fredda, anche se ormai ci sono negozi e grandi magazzini ovunque e la stazione ferroviaria e della metropolitana qui sono uno snodo importante per tutte le linee, una bella piazza ampia e soprattutto piena di vita.

Postdamer Platz Una zona quasi del tutto nuova, qualche grattacielo che domina la piazza e molte costruzioni moderne, qui c’è il Sony Center, la sede Europea della società giapponese, con al suo interno svariati negozi e ristoranti. Da Postdamer siete a meno di cinque minuti a piedi dal Reichstag e dalla porta di Brandeburgo, siete praticamente attaccati al Tiergarten e soprattutto a pochi minuti da Friedrichstrasse, la via dello shopping più importante di Berlino .

Siegessaule Attraversando il Tiergarten, a circa metà del parco si arriva in questa enorme piazza, che è anche lo snodo per le vie più importanti della città, qui svetta in cielo la colonna della vittoria, uno dei più importanti monumenti di Berlino, si può salire sino alla piccola terrazza per godere di un ottimo panorama sulla città. La statua posta sopra la colonna è in bronzo e pesa oltre trenta tonnellate, la passeggiata in mezzo al parco e la visita di questa attrazione sono un bel modo per fare una bella camminata .

Charlottenbrurg Palace L’unico castello rimasto in piedi dopo la fine della seconda guerra mondiale, meravigliose le sale rococò e splendido il giardino all’inglese, si trova nel quartiere omonimo.

Conclusioni

Molto carina Berlino, merita una visita approfondita, questa è una città in continua trasformazione, per darvi un idea, dietro il Duomo c’è un cantiere molto grande, dove stavano ricostruendo un castello, bellissima anche la cattedrale di St Edvige il principale centro di culto della città, molti memoriali delle vittime dell’olocausto, particolare quello di fronte al Tiergarten con le 2711 stele di cemento in onore degli ebrei deportati e uccisi, musei di ogni tipo (c’è anche il museo delle spie), insomma a Berlino bisogna tornarci più volte, impossibile da visitare tutta  in qualche giorno, quindi merita una seconda visita . Buona giornata e Buon Viaggio

Signals From the Planet ” The Bow Valley Parkway”

Ne abbiamo già parlato alcune volte e forse avevo già postato qualcosa su questa strada meravigliosa tra gli splendidi parchi canadesi delle montagne rocciose, qui nello stato dell’Alberta in Canada, la natura selvaggia la fa da padrone. Gli avvistamenti di Orsi, alci e altri grossi animali è una cosa normalissima, specialmente nel periodo tra fine maggio e fine luglio, quando, gli orsi per esempio, sono soliti fare escursioni lungo le strade e il limitare delle stesse tra le foreste e le zone boschive di questa bellissima area. Se mai vi capiterà di andare in Canada, ricordatevi di venire in Alberta, perchè se c’è uno stato meraviglioso è proprio questo. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Scatto d’annata W come Wolf

Wolf @ Grand Prismatic Spring

Deve essere la nostalgia, ma anche la tanta voglia di volare oltreoceano o forse solo casualità, ma ultimamente mi piacciono un sacco foto che mi ritraggono nel continente nord americano, il mio preferito, come Yellowstone è uno dei miei luoghi preferiti di quella parte di mondo. Questo scatto dell’autunno del 2018 mentre passeggio sulla passerella di legno che mi porterà a vedere la splendida Grand Prismatic Spring, una sorgente d’acqua calda, la più grande del continente Americano. Si ero felice, molto felice . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Last Poppies field

Ci sono tante cose che mi riportano alla mia infanzia e adolescenza, tantissimi ricordi, ma c’è una cosa in particolare che mi riporta ai miei dieci/undici anni, anzi niente più di un campo di papaveri mi riporta indietro a quella lunga strada che unisce Trezzano sul Naviglio, dove ho abitato con i miei sin da piccolo e Cusago. Allora qui era quasi tutta campagna, moltissima coltivata a granturco e spesso i papaveri in questo periodo facevano capolino prima ancora che le colture prendessero su di loro il sopravvento. Da quasi vent’anni abito in una zona dove i campi coltivati sono diventati sempre di più, ma ancora da qualche parte si può trovare una piccola distesa di papaveri come quella in foto, esattamente ad un paio di chilometri da casa. Attenzione al lupo nella foto . Buona giornata e Buon Viaggio

Travel with the Wolf

Se vi trovate dalle parti di Vancouver o comunque nella zona nord Occidentale del Canada o degli States , fate un Salto a Golden , a visitare questo bel centro di conservazione e cura dei lupi . Questi splendidi animali , come gli uomini hanno caratteri diversi  , la struttura ha come “Mission” la reintroduzione ed anche tramite alcuni percorsi, l’educazione ed il ripetto dell’uomo verso questo splendido animale. Per essere ammessi bisogna avere un minimo di sedici anni , la struttura è aperta tutto l’anno ed è possibile fotografare questi meravigliosi animali liberi senza recinzioni , una esperienza formativa , per far capire quanto importanti siano i lupi per l’equilibrio della natura , e quanto in realtà questi animali siano un esempio anche per l’uomo . Questo animale, che vive in branchi ha con una società ben strutturata , sapevate che i lupi, come i falchi si accoppiano per la vita ? Io ne ho talmente preso esempio che ho fatto un casino nella mia .

A Parte gli scherzi il Lupo è l’animale più bello e intrigante del pianeta , la sua struttura societaria molto compleassa , ma meravigliosamente incline al prossimo . In Italia c’è un altro splendido luogo che si occupa di Lupi , vicino alle Alpi Marittime , ma quella è un’altra avventura …..Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Uomini e Lupi

Oggi , come tutti sapete è stato il compleanno della nostra piccola Rebecca , grazie per gli auguri , noi siamo andati tutto insieme al parco faunistico Uomini e Lupi , un centro di recupero di questo splendido predatore , qui i lupi vivono in una splendida vallata nel bel mezzo delle Alpi marittime nel comune di Entracque in provincia di Cuneo . I lupi che sono arrivati in questo centro avevano subito tutti incidenti , qui sono stati curati , ma non potendo (per svariate ragioni ) , tornare in natura , sono rimasti , qui , alcuni hanno trovato l’anima gemella e hanno formato il loro branco , ci sono in totale 8 lupi nel centro , noi siamo stati fortunati e ne abbiamo visti 4 . Per Rebecca è stata una splendida esperienza , per noi anche , la parte didattica è molto ben gestita e il parco è in un posto splendido , non ha nulla a che vedere con uno zoo , la guida del parco che ci ha accompagnato era molto preparata e ci ha raccontato la storia di questi bellissimi animali . Buona serata e Buon Viaggio

Signals From the Planet ” Bow Valley Parkway ” Alberta Canada

Questo splendido cartello che segnala l’entrata in una delle regioni più belle di tutto il Nord si trova all’interno del bellissimo parco nazionale di Banff , uno dei parchi meravigliosi dello stato dell’Alberta in Canada. In questa splendida strada , nel cuore delle montagne rocciose canadesi , nei periodi di giugno e Luglio è certo l’incontro con Grizzly e Orsi neri americani , ma anche con cervi e alci e non è difficile incontrare anche i Lupi , che qui vivono protetti , la Bow Valley è attraversata dal Bow River , uno dei fiumi più irruenti del Canada . Questi sono luoghi che visti una volta nella vita diventano indimenticabili , figuriamoci quando li avete visti più volte , buon pomeriggio e Buon Viaggio

DSC_0253