Archive for ‘Travel with The Wolf’

Correndo lungo il lago

Una ciclopedonale di 27 chilometri che fa il giro del lago di Varese, una meraviglia che costeggia il lago e e attraversa una decina di paesi del varesotto. In alcuni punti boschi e tanti alberi, in altre ristoranti e bar con tanta gente. Una bella giornata , anche se non sono riuscito a terminarla mi sono fermato a 22,6 chilometri, ma mi ripropongo di farla tutta prima o poi. Sarebbe bello averne una dalle nostre parti, ma meglio fanghi e discariche, questione di priorità. Buona Domenica e Buon Viaggio

Scatto d’annata T come Tunnel

Siamo nell’estate del 2008, in un agosto caldo, allora lavoravo dal lunedì al venerdì in quel di Tychy, cittadina non lontana da Katowice la città più industriale del sud della Polonia. Ma non è di questo che voglio parlarvi, bensì dello splendido viaggio con tre amici, on the Road nell’ovest americano. Nel 2008 si può parlare di inizio di una nuova vita? Si direi di sì, almeno per me, il viaggio è stato spettacolare, una bella avventura, tra aerei persi, dormite in macchina e lavarsi al mattino nel Mc Donald più vicino 😂😂😂. Questo scatto appena prima di arrivare al Bryce Canyon esprime la mia felicità di quel momento. Buon Sabato e Buon Viaggio

Natura strana tra i Maori

La Nuova Zelanda, la terra dei Maori, della leggendaria Haka la danza di guerra degli antichi abitanti di questo splendido paese a sude del mondo. Qui ha preso vita il Signore degli Anelli, qui tra moderne città e paesaggi mozzafiato ci sono anche delle particolarità da non perdere.

Vi piacerebbe avere la vostra piscina di acqua termale calda? E a chi non piacerebbe, in quel  di Mercury Bay, a est della splendida Auckland, proprio sul tratto che bagna la Coromandel Forest, c’è Hot water Beach, una spiaggia dove tra una bassa marea e l’altra e possibile scavare una buca nella sabbia e fare confluire al suo interno acqua calda a 38 gradi, uno spettacolo e soprattutto un vero relax, il bar vicino noleggia pale per 5 dollari più una cauzione che vi viene restituita alla riconsegna della pala…se siete da quelle parti non mancatela e soprattutto riposatevi, ne abbiamo bisogno……Buon Viaggio

World Famous Streets ” 42th Street ” NYC

Delle strade numerate della grande mela questa è di certo una delle mie strade preferite forse perchè durante le mie visite a NYC, ho spesso alloggiato da queste parti, forse perchè da est a ovest ci sono tantissime cose da vedere e forse semplicemente perchè è la mia via preferita di Midtown. Dicevamo da est a ovest, si perchè sulla quarantaduesima partendo da est, troviamo la United Nation Plaza, che dalla 42th alla 45th costituisce il quartiere delle nazioni unite, da visitare assolutamente. Venendo verso il west side, troviamo prima il Chrysler Building, uno dei simboli assoluti di New york, poco sotto la grand central terminal, la splendida stazione nel cuore di Manhattan, tutta in stile Art Decò con le sue enormi aquile in acciaio fuori dal grande ingresso. Poi all’incrocio con una delle icone della città, la fifth Avenue, si trova la New york public Library, la biblioteca della città, con i due leoni sulla scalinata che vi danno il benvenuto in questo luogo di cultura, dove sono conservati milioni di testi e di riviste da tutto il mondo, proprio accanto al tranquillo Bryant Park, un piccolo polmone verde all’ombra dei grattacieli, dove il traffico di Manhattan sembra scomparire. Andando avanti, all’incrocio con Broadway, incontriamo nel bel mezzo del Theater District, Times Square, un incredibile mix di colori, suoni, ma anche rumori molesti, quello che io definisco il più grande flea Market al mondo. E per finire dall’altra parte del Hudson river c’è la possibilità di fare crociere sino a Ellis Island e Liberty Island e oltre, vi consiglio di prendere il water taxi per spostarvi nella città sul fiume. Insomma la 42th è il cuore di Manhattan senza ombra di dubbio e vi impegnerà per una giornata intera da alba ad alba ……Buona giornata e Buon Viaggio

IMG_2571

Librerie del Mondo ” Daunt Books ” London

Le librerie hanno negli anni sostituito le discoteche nel mio cuore, detta così sembrerebbe una cosa che in realtà non è. Le discoteche non le frequento da tempo, ci andavo da ragazzo, anche se preferivo già altro allora, oggi comunque le librerie sono divenute uno dei luoghi che amo e frequento di più quando esco di casa. Non a caso quando siamo in viaggio tra le tante cose che segno sul mio taccuino c’è sempre qualche nome di qualche particolare librerie, specialmente quelle piccole e indipendenti, anche se preferisco comunque una qualsiasi libreria a qualsiasi altro spazio al chiuso. La mecca per i viaggiatori è certamente  Daunt Books a Londra, quella originale in Marylebone High St è il binomio vincente, legno e carta, qui tutto profuma di viaggi, tutti i testi, qualsiasi testo è suddiviso negli scaffali per paese, un vero e proprio tesoro quasi unico nel suo genere, il legno degli scaffali e dei pavimenti rende l’atmosfera decisamente affascinante, uno dei luoghi da non perdere assolutamente, dall’insegna si intuisce lo spettacolo all’interno …..Se siete a Londra non potete perderla e ormai è arrivato il momento di tornare nella capitale inglese, assolutamente. Buona serata e Buon Viaggio

Scatto d’annata C come California

Questo si che è un reperto storico, avevo 23 anni in quel mio primo e rocambolesco viaggio tra Jamaica e Stati Uniti nell’estate del 1992, la parte giamaicana lasciamola perdere, varrebbe un libro. Qui siamo sotto uno dei cartelli (fortunatamente ce ne sono di molto più belli), che da qualche parte in un confine tra uno stato dell’ovest americano, si entra in California, quella che allora poteva essere un sogno che si stava avverando, Los Angeles, San Francisco e i parchi dell’ Ovest americano, il primo on the road della mia vita, il primo di una lunga serie, interrotto momentaneamente dalla situazione mondiale. Buona serata e Buon Viaggio

Music For Travelers ” Moonchild ” Fields of the nephilim

Un bel pezzo questo Moonchild, del gruppo inglese Fields of the Nephlim,. Siamo in piena esplosione del gothic rock, tra la metà degli anni ottanta e gli inizi dei novanta . Tanta atmosfera nei pezzi di questo gruppo che è ancora in attività. Un pezzo che ha bisogno di essere ascoltato più volte . Buona notte e Buon Viaggio

Memories

Oggi sei anni fa ero certamente in giro per Manhattan, mi alzavo prestissimo per via de fuso non ancora assorbito e uscivamo alle 5/5:30, poca luce e poche persone in giro, ma poi appena ti fermavi a bere un caffè ti rendevi conto di non essere solo al mondo. New York, la città che non dorme mai, ma che in realtà, sulla quinta la sua arteria più famosa, all”alba non c’è nessuno, ovvio tutti i negozi sono chiusi, anche se mi ricordo che l’Apple store era aperto H24 , però non sono certo. Di certo Facebook mi ricorda che mi avviavo verso la High Line che non era ancora completata del tutto, ma che offriva già scorci bellissimi di una città intensa è meravigliosa. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Horseshoe Bend

Il grande fiume Colorado ha creato paesaggi spettacolari nel suo millenario percorso dentro la storia dell’ovest degli Stati Uniti, uno dei luoghi più impressionanti e più belli è certamente Horseshoe Bend, un monolite a forma di U di arenaria rossa proprio in mezzo al fiume. Dall’alto del dirupo si gode una meravigliosa vista su questa che è una delle attrazioni più fotografate del vecchio west. Nessuna protezione, quindi state attenti, c’è una piccola salita lungo i settecento metri che separano il parcheggio dal dirupo, ma quando siete li tratterrete senza ombra di dubbio il fiato e rimarrete incantti da questa incredibile attrazione della natura. Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com

Aria buona adios

Una volta, quando non eri in forma, i dottori spesso ti dicevano di cambiare aria, quindi ti consigliavano di andare al mare o in montagna e spesso era un tocca sana per la salute sia fisica che mentale. Oggi invece l’aria è sempre più inquinata, anche in luoghi insospettabili. Così da circa un mese tramite l’applicazione del meteo mi sono accorto che c’è anche la valutazione dell’aria e ho iniziato a fare un confronto con alcune città per rendermi conto che non sempre abitare in campagna o al mare sia meglio che stare nelle grandi città. Vero è, che almeno in Italia la maggior parte dei riscaldamenti è ancora spenta, nel comune dove abito io, per tutto il mese, la qualità dell’aria non è mai stata buona, qualche volta normale, qualche altra accettabile, molte volte scarsa, quando è scarsa l’applicazione ti consiglia addirittura di non fare attività fisiche all’aperto. Allora mi sono chiesto : ” Ma a New York o a Vancouver come sarà l’aria? ” Semplice, basta inserire il nome della città e aggiungerla ai preferiti, così ho scoperto per esempio, che a New York l’aria in questo periodo è sempre stata buona, mentre a Vancouver quasi sempre scarsa con rischio alto per chi ha già dei problemi alle vie respiratorie e ancora che a Bandon sulla splendida costa dell’Oregon è sempre stata buona, mentre a Seattle è spesso normale, infine a Seoul sempre buona. A Shanghai nell’inquinatissima Cina? Secondo voi com’è la qualità dell’aria ? Troppo troppo schifo nell’aria che respiriamo, troppo in ciò che mangiamo e troppo in ciò che beviamo, poi ci preoccupiamo di cosa c’è nei vaccini …..Buon pomeriggio e Buon Viaggio

In Viaggio con Clere

Cammino il Mondo

Dove una poesia può arrivare

♡~Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.~♡ Carlos Ruiz Zafón

SaphilopeS

ne güzel blues, ne güzel karanlık

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: