Archive for ‘Travel with The Wolf’

Una vita in Tour

fb.watch/8iC-7ip7YX/

Ieri sera in quel di St Louis negli stati Uniti, i quasi ottaugenari Mick Jagger, Keith Richards e Ron Wood hanno aperto il loro tour mondiale con un tributo a Charlie Watts, storico batterista della band, scomparso qualche settimana fa. C’è un bellissimo video condiviso da Keith Richards, che tiene la mano di Mick mentre quest’ultimo parla del compagno appena scomparso, di una tenerezza incredibile, inutile poi dire che il concerto è stato come sempre incredibile, gli Stones non smetteranno mai di stupirci, mai. Buona giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers ” Redemption Song ” Joe Strummer & The Mescaleros

Una splendida versione della poesia di Bob Marley, in questo video eseguita da Joe Strummer e i suoi The Mescaleros, il gruppo formato nel 1999 e che ha prodotto tre buoni album, l’ultimo praticamente postumo per la scomparsa prematura di Joe Strummer nel 2002. Via avevo detto che stavo leggendo la biografia di Strummer, sono affezionato al leader dei Clash, non da oggi, ma almeno da quando frequentavo una ragazza del mio paese S.P. che mi aveva registrato tutti i video dei Clash, perchè mi ero innamorato della loro musica dopo aver comprato la musicassetta di London Calling. Credo che Strummer faccia parte di quei geni che sono stati anche un po sfortunati con la vita o meglio ne hanno vissuta una troppo intensa e avrebbero potuto essere ancora tra noi se il fato non si fosse accanito troppo nei loro confronti, ma ce ne sono stati tanti tantissimi nella storia, persone andate via anche nel fiore degli anni e anche più avanti con l’età che avrebbero potuto dare ancora tanto, come mia madre per esempio, alla quale dedico tutti i giorni un pensiero dal cuore. Buona serata e Buon Viaggio

City Parks Part 2

Il primo parco cittadino che ho visitato in terre sconosciute è stato quello di Sydney, la città simbolo dell’Australia, Hyde Park, omonimo del fratello inglese, quello della città australiana si trova nel cuore della stessa, tra il coloratissimo quartiere di King Cross e l’affascinante waterfront di Darling Harbour. Hyde park è il primo parco costituito nel grande paese del pacifico. Nei suoi oltre sedici ettari di verde trovano posto moltissime piante e tra di essi vi sono alcuni Totem, che ricorda la cultura aborigena e altre statue e sculture, tra le quali quella che ritrae tre figure che rappresentano gli elementi , l’acqua, il fuoco e la terra. In questo parco, si può godere di qualche ora di relax, in tutte le stagioni e scappare dai rumori della città, proprio sotto la Sydney tower. Buona giornata e Buon Viaggio

Mentre fuori Piove

Proprio oggi, giornata di grandissima umidità e tanta pioggia, mi è venuta in mente una delle zone più umide e piovose del mondo, l’Olympic peninsula, quella meravigliosa area di mondo che è conosciuta in tutto il globo per il bellissimo parco nazionale dell’Olympic National Park. Le foreste pluviali di Quinault e di Hoh sono uno spettacolo incredibile, con una vegetazione fittissima, in continua crescita, fista la grande quantità di acqua che cade su queste terre tutto l’anno. Le foreste e tutto il parco si affacciano per tre quarti sul pacifico settentrionale e offrono scenari meravigliosi, al suo interno vivono orsi e grandi cervi, lupi, puma, linci e altri animali che trovano nella tranquillità di questi habitat i luoghi migliori dove vivere e procacciarsi il cibo. I moltissimi sentieri che arrivano al cuore di questa ampia e gigantesca area, sono tutti coperti da abeti di douglas, cedri rossi e conifere, la caratteristica principale di queste piante è il muschio che si forma sui rami per la grande umidità. Uno dei luoghi più affascinanti della terra. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Photo by Pixabay on Pexels.com

Shanghai Lighthouse

A parte che potrebbe essere un titolo bellissimo di un libro, forse non tutti si accorgono di questo farò, presente lungo la camminata del Bund a Shanghai. Forse perché tutti sono attratti dalle luci che vengono dall’altra parte della baia dove svettano i grattacieli del Financial District, ma da questa parte della baia c’è la Shanghai più vera, quella del secolo scorso e di più, quella ch conserva ancora edifici storici, non tanto per la loro età, ma perchè hanno assistito ad avvenimenti storici, come il famoso Peace Hotel. Il lighthouse ospita al suo interno il museo del Bund, una chicca per questa città, che é la più popolosa al mondo…..Buona Domenica e Buon viaggio

Love Milan

Si può dire ciò che si vuole, ognuno ovviamente con i suoi gusti e le sue idee, ma nessuno può mettere in dubbio la maestosità della cattedrale di Santa Maria Nascente il duomo di Milano. Dal giorno della sua nascita ha visto susseguirsi architetti e ingegneri di fama dell’epoca, ci sono voluti secoli, partendo dalla fine del milletrecento sino ad arrivare ai giorni nostri, dal primo architetto, l’Ingegnere Piero da Orsenigo, passando per le consulenze di Leonarda Da Vinci, questo gioiello gotico ha visto la sua costruzione perdurare nei secoli, per definire questa opera a me bastano le parole di un grande scrittore americano, Mark Twain (fonte wikipedia), che disse : ” Il Duomo, simbolo per eccellenza di Milano, è la prima cosa che cerchi quando ti alzi al mattino e l’ultima su cui lo sguardo si posa alla sera. Si dice che il Duomo di Milano, venga solo dopo San Pietro in Vaticano. Non riesco a capire come possa esser secondo a qualsiasi altra opera eseguita dalla mano dell’uomo “. Questa è una delle cattedrali più grandi del mondo, la terza dopo San Pietro e dopo la cattedrale di Aparecida, costruita però negli anni ottanta del novecento, spesso sottovalutata da chi ha potuto vederla solo per immagini, non ci sono paragoni, nonostante la vecchia europa ne ha alcune tra le più belle veramente. Buon giorno e Buon Viaggio

Music For Travelers ” More ” Sister of Mercy

Un gran bel pezzo, anche se in realtà i Sister of Mercy dopo l’abbandono di Wayne hanno perso molto, moltissimo della loro vena creativa. Questo pezzo però ricorda più gli anni ottanta e non è niente male, un po come il canto del cigno. Buona serata e Buon Viaggio

City Parks Part 1

Tra i luoghi dove ci si rifugia volentieri quando si visitano città grandi e piccole ci sono certamente i parchi. Ci sono parchi cittadini che sono talmente belli che a volte oscurano il fascino della città stessa, me ne vengono in mente alcuni, per esempio quello di Stanley Park, una splendida area sulla baia dove troneggia il verde Lion’s gate bridge che da li vi porta tra le foreste di North Vancouver. Stanley Park è dedicato a Frederick Stanley, ex governatore del Canada e Conte di Derby. Il parco è uno dei più belli al mondo con molti punti d’interesse, tra i quali spiccano il Seawall, un lungo camminamento che fa parte del tratto di lungomare più lungo al mondo e che parte dal Canada Place non lontano da Gastown e che si sviluppa per oltre ventichilometri sino all’interno del parco. Il sito più bello a mio parere e quello di Totem’s pole, dove sono riprodotti alcuni totem dei nativi nord americani e riprendono quelli originali che sono ospitati nei grandi musei canadesi per essere preservati, la cultura degli indiani nativi è molto forte in questa parte di Canada, non perdetevi la statua della ragazza subacque, ispirata alla sirenetta di Copenaghen e sopratto prospect point dal quale si gode di una bellissima vista sul Lion’s gate bridge (Secondo nel mio cuore solo al Golden Gate) e sulla parte splendida delle foreste a Nord di Vancouver. Insomma se andate a Vancouver, non potete certo perdervi il suo meraviglioso parco. Buona giornata e Buon Viaggio

Books For Travelers ” Redemption Song , La ballata di Joe Strummer ” J.Salewicz

Sto leggendo da qualche giorno questo libro sulla vita di una delle leggende del Rock e del movimento punk: Joe Strummer, all’anagrafe John Graham Mellor, figlio di un diplomatico britannico e di un’infermiera scozzese. Se vogliamo sapere cosa sono stati i Clash, allora dobbiamo leggere assolutamente la biografia del poeta del gruppo, Joe Strummer. Oltre ad essere un grande frontman era anche un leader naturale e anche un finissimo politico. La mia copia mi piacerebbe fosse autografata da Joe, l’autografo e la dedica la chiederò a lui quando ci incontreremo in un’altra dimsensione, ma è ancora presto. Per il resto, questo bel librone ci racconta chi era “Woody”, altro soprannome del musicista inglese e non solo la storia della band, quella scritta da Salewicz, amico intimo di Strummer è certamente la biografia più completa del leader dei Clash, scritta da chi i Clash li ha visti crescere dai pub ingles , sino ai grandi palcoscenici in giro per il mondo e ci racconta storie e anedoti semplicemente affascinanti, un libro imperdibile, per chi ama la musica, ma anche per chi vuole capire il fermento politico degli anni a cavallo tra settanta e ottanta …..Buona pomeriggio e Buon Viaggio

Scandinavia Part 3

La tappa numero nove ci porta da Nordkapp, al cuore della Lapponia finlandese, abbiamo passato una notte in una delle bellissime casette del Santa Claus Village e anche se non c’era la neve e anzichè il buio silenzioso del periodo invernale, per la nostra piccola Rebecca è stato un vero divertimento, ha fatto la foto con Santa Claus, ha spedito la sua letterina dal post office e si è divertita un mondo in questo luogo che deve essere semplicemente meraviglioso con la neve. Il giorno dopo, anche se qui in realtà sembra di vivere un unico giorno, visto che la luce ci ha abbandonato solo qualche ora durante tutto il viaggio, arriviamo in territorio svedese, esattamente a Umea, una splendida cittadina che è adagiata sull’omonimo fiume, una città universitaria con tanti bei locali e splendidi scorci verdi, la Svezia brilla da sempre per educazione e organizzazione, Umea vanta anche un museo delle chitarre molto interessante. La tappa numero 11 invece ci porta ancora a sud, una tappa intermedia quella tra Umea e Uppsala, pochi chilometri prima della capitale svedese Stoccolma. Uppsala è un’altra sorpresa, lo splendido quartiere di Fjärdingen, il centro storico della città, ospita l’università più antica di tutta la Scandinavia, l’aria frizzante che si respira da queste parti è dovuta anche all’efferscenza dei giovani che popolano le strade. Uppsala ha anche una splendida cattedrale in stile gotico è seconda solo alla cattedrale di Trondheim e qui vi sono sepolti alcuni illustri svedesi, come Gustavo I, il primo Re svedese. L’ultima tappa ci porta per qualche giorno a Stoccolma, la capitale svedese è molto bella, parchi verdissimi, il bel centro della città vecchia di Gamla Stan, l’isola più piccola dell’arcipelago della città, qui abbiamo passato tre giorni a camminare e visitare alcuni luoghi importanti, come il palazzo reale, le case colorare di stortorget, il museo del Nobel, proprio a Gamla infatti sorge l’accademia dove vengono assegnati i Nobel prize, per non dimenticare per gli amanti degli Abba, il museo a loro dedicato. Questo è stato certamente uno dei più bei viaggi on the road che abbia mai fatto, la Norvegia è un luogo veramente magico, pulitissimo, si percepisce ovunque in scandinavia il rispetto per il bene comune. Molti prima di partire mi davano consigli su dove mangiare, dove alloggiare e dove comprare, perchè la Norvegia non è per nulla economica, in realtà l’ho trovata cara quanto Milano, molto meno di Venezia e Firenze quindi, gli Hotels dove abbiamo dormito erano tutti di buon livello e con colazione compresa, il prezzo era in linea con le maggior città europee, il noleggio dell’auto, una splendida Kia Niro elettrica, costa mediamente la metà rispetto all’Italia, la benzina più o meno come da noi ( ma quasi tutti gli hotels hanno la ricarica per le auto elettriche quindi la spesa per il carburante è vicina allo zero). in alcuni tratti dei fiordi è quasi obbligatorio prendere il traghetto, ci sono stati giorni dove ne abbiamo presi anche tre, i costi sono anche questi abbastanza contenuti, ma sono efficentissimi e puliti oltre che molto puntuali. Il mangiare è di buon livello specialmente se parliamo di pesce, ma potete mangiare ciò che volete, specialemente nelle grandi città. Noi nel campeggio di Nordkapp ci siamo fatti uno spaghettino Rummo con un pesto Barilla. Non comprate acqua, portatevi le borracce e riempitele con l’acqua del rubinetto degli Hotels è spaziale, credete a uno che generalmente beve dai due ai tre litri di acqua al giorno. Insomma un viaggio assolutamente da consigliare e che spero di rifare assolutamente, caro quanto un viaggio on the road in Italia, ma anche meno. Buon pomeriggio e Buon Viaggio

In Viaggio con Clere

Cammino il Mondo

Dove una poesia può arrivare

♡~Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.~♡ Carlos Ruiz Zafón

SaphilopeS

ne güzel blues, ne güzel karanlık

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: