Archive for ‘Nord America’

Suspension in Vancouver

I ponti sospesi  si trovano un po’ in tutto il mondo , qui siamo nella  parte nord di Vancouver e questo è il Capilano , un ponte lungo 137 metri che vi offrirà un bella visuale dall’alto dei suoi 70 metri , vi consiglio di visitarlo appena aperto al mattino o dopo le cinque del pomeriggio per evitare lunghe code e godere della tranquillità della foresta sottostante ….Buona serata e Buon Viaggio

Are you ready for Ghost …….Town

Una città fantasma , nella contea di San Bernardino a Nord di Los Angeles , tra il XIX e il XX secolo fù un importante città mineraria , alla fine del 1800 Calico conobbe il suo massimo splendore , ma già nei primi anni del novecento era già una città fantasma , oggi è una delle tante e rinomate Ghost Town degli Stati dell’Ovest Americano , a qualche chilometro di distanza dalla città si può visitare il “Calico early man site” dove sono custoditi utensili utilizzati dai nativi Americani. oggi Calico è spesso tappa dei tour dell’ovest come la vicina Bodie , i visitatori possono fare anche un giro all’interno dei vagoncini visitando la Maggie Mine .I resti di antichi Saloon  ,se ne contavano circa una ventina nel periodo d’oro della città , e di altri edifici che sono stati in parte ricostruiti.Questa zona della California , è stata famosa alla fine dell’ottocento , durante il periodo  della “Gold Rush” , la famosa corsa all’oro , che un pò in tutto l’ovest Americano si scatenò per qualche decennio.Se siete in zona potete anche perdere qualche ora di pura goliardia , molti le snobbano definendole un “Americanata” , ma siamo in America ed è tutto lecito …..non proprio tutto però….Buon Viaggio

Vista del Sito di Calico
Population ?
Main Street

North America National Park Part 10

 

Antelope Canyon 

Ogni volta che sono stato da queste parti del mondo , mi sono sempre chiesto , senza mai andarci , come e quanto bello doveva essere l’Antelope Canyon , sino al Settmbre del 2012 …………..

Viaggiando da Las Vegas in direzione Nord east , verso Page in Arizona (potrebbe essere la base per eventuali escursione nella zona (qui si trovano il Grand Canyon , il Lake Powell e il Glen Canyon e altro ancora) , vi imbatterete senza se e senza ma in questo sito totalmente gestito dai Navajo , perchè è all’interno di quella vasta terra sacra per gli Indiani che è anche conusciuta come Navajo Nation , a Page potrete prenotare il tour anche presso il vostro Hotel o semplicemente presso alcuni uffici in città .Questo è un canyon diviso in due parti , L’upper Canyon , il più famoso  o meglio il più visitato dai turisti e il Lower Canyon , leggermente più impegnatico , ma molto meno frequentato , se vi trovate all’interno dell’upper canyon intorno a mezzogiorno farete fatica a fare fotografie , specialmente durante il periodo estivo , quando questo piccolo sito è preso d’assalto dalle migliaia di turisti che affollano l’area . Qui in questo canyon le foto però sono un vero spettacolo , grazie ai giochi di luce al suo interno , per questo motivo è  uno dei preferiti dai fotografi professionisti ……Se siete qui non perdetelo assolutamente…Buona giornata e Buon Viaggio

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Steam Clock Vancouver

Partiamo dal fatto che water street è una bellissima via , piena di fiori e molto colorata , negozi e ristoranti la fanno da padrone , ma al 305 di Water Street ,nel cuore di Gastown  (così si chiama la Old Town di Vancouver) , troverete lo Steam Clock , un orologio a vapore costruito dal Canadese Raymond Saunders . La particolarità di wuesto orologio a vapore , è appunto la fuoriuscita di vapore allo scoccare di ogni ora , il Canadese Saunders , ha prodotto anche altri Steam Clock , che si trovano a Indianapolis , Otaru in Giappone e in altre due località della Columbia Britannica in Canada , se vi recate in water Street alle prime luci dell’alba , godrete di una bellissima atmosfera ovattata , e potreste sentirvi veramente come in una vera Old Town…..Buona giornata e Buon Viaggio

dsc_0120

flowers in Water Street

dsc_0122

Venice Beach the other Venice….

Qui . in questa oasi alternativa , a Los Angeles , molto vicino si trova questa zona di mare famosissima non per la trasparenza delle acque per lo meno , l’oceano Pacifico dà il meglio di se in altre zone , ma famosissima per essere stata sfondo di numerosi film serie televisive spot e tanto altro , d’altronde Los Angeles e i suoi Studios sono a pochi passi , Venice si chiama anche così per via dei suoi canali e per l’aspetto alternativo della sua zona residenziale. Percorrendo  a piedi Ocean Avenue da Santa Monica (la pedonale è molto bella e si snoda per pochi chilometri costeggiando la spiaggia) in direzione sud ci accorgiamo da subito come cambia il panorama , quasi subito si scorge Muscle Beach una palestra all’aperto per veri e propri cultori della forma fisica e del lavoro con i pesi  , sulla arteria principale di Venice , quella che costeggia l’oceano un fiume di gente che passeggia , che compra , mangia , beve si fà leggere la mano , le carte , si fà tatuare oppure preferisce un piercing , o una foto con qualche serpente o con un pappagallo dai colori sgargianti , insomma la varietà di proposte di Venice è notevole , artisti di strada , chiromanti gente che vende la sua storia , Per gli amanti della musica anni 60/70 và ricordayo che un Giovanissimo James Douglas Morrison e Ray Manzarek proprio qui fondarono i Doors …… Venice è sicuramente la parte anticonformista di questa area di Los Angeles ed anche la più spumeggiante . Buon Viaggio

 

North America National Parks Part 9

Altro Parco fuori dai circuiti turistici , il Canyon de Chelly , un luogo rilevante nella cultura dei Navajos , qui oltre a fare un ottimo fuori strada , mi sono divertito tutto il giorno , si ha la possibilità , (a pagamento con lauta mancia) di farsi guidare da una Guida Indiana all’interno del letto del fiume , che in estate , per esempio è completamente sabbioso e privo di acqua .

Questo sito , oltre ad essere un luogo bellissimo per via delle sue gole che danno su un letto di un fiume dal fondo sabbioso , è anche un luogo di memoria storica per i Navajos. Io direi che è soprattutto  una ferita ancora aperta : qui il Colonnello Kit Carson dopo aver bloccato gli Indiani all’interno del Canyon , tagliò loro i viveri e vinse una sanguinosa battaglia , sotto un costone di roccia . Infatti può ancora capitarvi che un’anziana Guida Navajo rievochi quella che per questa tribù indiana è ancora un ricordo doloroso. In questo sito a differenza di tanti altri,  c’è solo un sentiero che vi permetterà di girare in completa solitudine , il White House Trail :da qui potrete ammirare il canyon dall’alto e le sue bellissime pareti di roccia, che sembrano sprofondare a valle . Un CONSIGLIO , se avete un fuoristrada , fatevi accompagnare da una guida indiana : oltre a fare qualche ora di puro OFF ROAD , avrete la possibilità di vedere il Canyon dal basso e soprattutto visitarne tutti i luoghi più interessanti . Qui gli Anasazi vivevano già più di 5000 anni fa ed ancora oggi è possibile visitare alcune cittadelle abbarbicate sulle rocce, ricche di disegni rupestri risalenti alla preistoria . Non è difficile imbattersi in qualche mandria di Mustang , i tipici cavalli pezzati :nel Canyon vivono ancora alcune famiglie in fattorie dedite all’agricoltura. Da vedere assolutamente è il First Ruin , un agglomerato abitato dagli Indiani Anasazi , White House : si tratta di un insediamento nativo del periodo Pueblo ,Spider Rock torri di Arenaria alte 240 mt e tanto altro .Il Canyon de Chelly è anche detto del Muerto per via di una spedizione che ritrovò resti mummificati al suo interno : infatti nell’insediamento di Mummy Cave si trovano 80 camere, nelle quali nel 1882 furono trovati i resti mummificati….Viva i Nativi!!!!  Buona giornata e Buon viaggio

img_2547

Il Roccione di Spider Rock

img_2568

Bed of the Lake

img_2571

Anasazi Ruins

North America National Park part 8

Sequoia National Park California

Di fronte alla natura siamo piccoli , e talvolta non ce ne rendiamo conto , qui invece siamo costretti a prenderne atto . Il Generale Grant e il Generale Sherman ce lo ricorderanno , ma anche le loro sorelle. la Sequoia uno degli alberi più imponenti e longevi al mondo , in questo splendido parco ,parco nazionale dal 1890 il secondo per costituzione dopo Yellowstone , tra sentieri immersi nei boschi di sequoia , dove non è raro scorgere Aquile , e scoiattoli vi sentirete veramente come pollicino nella terra dei giganti , qui siamo sul monte Whitney il più alto degli Stati Uniti Continentali ,4421 mt  Sono stato quattro volte in questo parco , la prima nel 1992 , negli anni sono cambiate in meglio molte cose , sempre nel rispetto di questi magnifici alberi , il  Generale Sherman per esempio, oggi gode di un percorso segnalato e privilegiato che si trova all’interno della  Giant Forest ed è considerato il più grande Albero del mondo . Questo parco è insieme al King’s Canyon national park considerato un tutt’uno , entrando dalla Highway 198 vi capiterà di poter passare con la vostra auto in mezzo ad un tronco caduto chiamato “Tunnel Log ” ,  un luogo dove la natura è preservata , quindi andate piano , rispettate i limiti di velocità , e soprattutto tutelate voi e gli animali che vivono all’interno…..Buon Viaggio e Buona Giornata

per info : https://www.nps.gov/

Questo slideshow richiede JavaScript.

North America National Parks Part 6

Quante puntate ancora ci saranno di questa rubrica che tanto ci appassiona (rido) , molte , come molti sono i parchi del Nord America ancora da esplorare . Oggi ci concentriamo su quello che a parer mio è il più bel spaccato roccioso dello Utah .

 Bryce Canyon

Inutile dire che le guglie del Bryce all’alba sono uno spettacolo virtuoso , l’incontro del sole su questo anfiteatro naturale sono qualcosa di indescrivibile , io dico sempre che vedere l’aba al Bryce non ha prezzo , infatti l’unica volta che ho visto l’alba in questo splendido luogo , non abbiamo pagato l’ingresso perchè nessun rangers era ancora in servizio al nostro passaggio all’incirca alle 5 del mattino arrivando da Panguitch , quindi dalla 89 east e proseguendo per la 12 sino all’ingresso del parco appunto.Il punto di vista più suggestivo è quello di Inspiration Point , che dall’alto domina il parco , da qui le guglie all’alba assumono un colore roseo e violaceo , che diventa rosso infuocato ad un certo punto del sorgere del sole , ripeto , da togliere il fiato . Da qui se  avete voglia , e io ve lo consiglio vivamente , discendete i tornanti del Navajo Loop , che scendono  direttamente nel cuore del parco e si congiungono con altri percorsi che vi porteranno direttamente  in mezzo ai pinnacoli del parco , qui alle sei del mattino c’è ancora una temperatuta frizzantina , la discesa è sempre più facile della salita , ma ci penserete dopo .Seguendo il Navajo Loop vi addentrerete nel parco , godendovi l’anima dello stesso , per poi ritornare ad inspiration point , con calma perchè la salita sarà molto meno bella della discesa . Qui ci sono un pò di point of view nei quali conviene fare una fermata , come sunset point , che però appunto dovrebbe essere suggestivo al tramonto . molto bello anche il Natural Bridge , un arco naturale nel punto più alto del parco .Per gli amanti del Hiking questo parco vale oro , vi consiglio di prenotare per tempo l’alloggio in uno dei campground , o semplicemente di passarci almeno un paio di notti , non ve ne pentirete ….Buona Domenica e Buon ViaggioIMG_0781

DSCF1338

I Pinnacoli rosa all’alba

DSCF1345

la discesa nei tornanti del Navajo Loop

DSCF1370

Una passeggiata tra i pinnacoli

DSCF1375

Il Natural Bridge

205

l’Alba al Bryce

DSCF1376

Canyon on the water 

Nasce tutto da una diga , sul fiume Colorado, la Glen Canyon dam , quella che ha generato il lake Powell , sicuramente uno dei laghi artificiali più famosi del mondo e dei più suggestivi  Certo questo è lo stato de Grand Canyon , ma qui a Page nel nord dell’Arizona questa è una perla che non si può mancare . Dal Lake Powell Marina &a Resort partono tutti i tour e le escursioni possibili sul lago , non perdete  quella per raggiungere il Raimbow bridge l’arco di roccia più grande de Nord America , inutile dire che qui Albe e tramonti sono da cartolina …..Buon Viaggio

North America National Parks Part 4

  • Grand Canyon National Park Arizona

Quello che il Colorado River  è riuscito a fare nel corso di qualche milione di anni è sotto gli occhi  di tutti , uno dei luoghi più visitati al mondo . Il Grand Canyon , una frattura nella terra grande quasi quanto uno stato , il più grande e famoso Canyon del mondo , che conta oltre cinque milioni di visitatori ogni anno è percorribile sia dal South Rim aperto tutto l’anno che dal North Rim aperto da Maggio ad Ottobre , le due entrate del parco non sono collegate direttamente , pertanto per entrare ed uscire dal parco ci vogliono circa cinque ore , ma vale la pena prenotando per tempo , passare la notte all’interno del parco ,.Qui  si possono fare escursioni di ogni tipo , dal rafting sul fiume Colorado , alla discesa a dorso di mulo sui tornanti sabbiosi del canyon ( in alcuni punti da brivido), oppure fare un giro in treno sulla Grand Canyon Railway , dormire all’interno del parco vi darà la possibilità di catturare i colori del Canyon all’alba ed al Tramonto , dove le rocce si trasformano con il variare della Luce .Potrete scegliere di girarlo in tondo e godere dall’alto dei punti panoramici , tra i quali la bellissima Desert View WatchTower , una torre d’osservazione costruita nel 1932 che è sede della Grand Canyon Association , insomma tutta questa zona che fà parte del Colorado Plateau è un inestimabile concentrato di meraviglie naturali . Da qualche anno c’è anche , dopo una lunga battaglia con i Nativi la Grand Canyon Skywalk , una terrazzamento con il pavimento trasparente sospesa ad un altezza che varia da 190 a 240 mt , inaugurata nel 2007 è oggi uno dei luoghi più frequentati di Meadview. Nel South Rim si trova il Visitor center che offre la possibilità di informarsi ed eventualmente prenotare tutte le attività all’interno del Grand Canyon , ovviamente un grandissimo Gift Shop e area ristorazione , Tra le escursioni più belle ma non a buon mercato ci sono quelle in aereo , con piccoli piper si può sorvolare il Grand Canyon con viste mozzafiato , generalmente si vedono anche altri parchi all’inteno dello stesso pacchetto , potreste vivere un esperienza unica e meravigliosa .Se non dormite all’interno del parco potreste alloggiare a Flagstaff o Williams tra i paesi più vicini circa ad un ora dal Grand Canyon e sul versante opposto al Cameron Trading Post ( mi ci sono trovato veramente bene ) , un eccezionale luogo con possibilità di cenare ed acquistare artigianato Indiano di buona fattura , le camere dell’hotel sono Indian Style . Insomma il Grand Canyon comunque vi catturerà , la prima volta che misi piedi qui , nel lontanissimo 1992 (mi sembra ieri) , dissi a chi era con me :” pensa che meraviglia uno ci viene una volta nella vita …….” , in realtà sono stato qui altre quattro volte , ma nonostante non sia il mio parco prefertito , ci vengo volentieri se “capito ” da queste parti del mondo .

DSCF1202Stati Uniti ago 2008 197DSCF1200

Nature photography blog la maro

Blog for Nature photo lovers

◦ ღ ☼ Elena e Laura ☼ ღ ◦

Si scrive soltanto una metà del libro, dell'altra metà si deve occupare il lettore (Joseph Conrad)

The Caustic Misanthrope

My2Cents • Sono Solo Miei Pensieri...

The Readers Desk

Happy Reading!!

La Romagna Da Vivere

Un viaggio attraverso la natura, l'enogastronomia e il patrimonio artistico e culturale del territorio romagnolo!

non ti perdere

viaggi & curiosità in pillole

amankumar000

A storyteller with a poetic heart

Globo Viajero

Ama, vivi, viaggia

A.&V.

WHEREVER YOU GO, GO WITH ALL YOUR HEART.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: