My Three biggest disappointments

In realtà le delusioni sono sempre dietro l’angolo nella vita di tutti i giorni , ma a volte capita anche in viaggio di incappare in qualche brutta esperienza o in grandi o piccole delusioni , in realtà queste che vi racconto più che delusioni , sono valutazioni espresse rispetto a ciò che mi ero immaginato o semplicemente perché quel viaggio non l’ho saputo organizzare e quindi apprezzare .

1 Mauritius : La Maurice , in realtà non è proprio una delusione , forse quando si viaggia in alcuni luoghi , bisogna leggere e soprattutto avere la capacità di difendere le proprie idee , io avevo votato le Seychelles , quindi partivo già con il dente avvelenato ( ma neanche per sogno) , in realtà la delusione più grossa è stata la barriera corallina , praticamente morta , almeno quella della parte a nord ovest dell’isola dove eravamo alloggiati , il nostro Hotel (non faccio il nome perché nel frattempo ha cambiato gestione) , molto bello e con una bella spiaggia , praticamente attaccato al ClubMed , ma dire che le Mauritius sono una delusione è una parola grassa oltre che grossa .

 Oahu (Hawaii Islands) : Qui la delusione è dovuta alle altissime aspettative che avevo riguardo a questa meta , anche per le Hawaii vale , lo stesso discorso fatto prima , delusione è una parola enorme . l’Isola di Oahu è certamente quella più conosciuta , Honolulu e Waikiki sono per quelli della mia età luoghi da sogno e lo sono , sono solo superaffollati , proprio da qui arriva la delusione , Hanauma Bay , una delle spiagge più belle dell’isola , anche alle sette del mattino era invasa da migliaia di giapponesi , non sono riuscito a fare neanche una foto subacquea , questo perché la densità di “popolazione” in acque era agghiacciante , ma anche qui avrei potuto fare meglio molto meglio .

La Maurice Natl Park : Anche qui premetto che il parco è semplicemente splendido , la notte passata al interno di una Tipi indiana è stata una splendida avventura , la delusione è dovuta alle due escursioni che promettevano l’avvistamento di Orsi , la prima e di Alci la seconda . Gli Orsi li abbiamo visti , ma da un capanno e lontani almeno trecento metri ( probabilmente avevano messo del pesce in un tronco per attirare i grossi animali ) . Le Alci invece ,  dopo una pagaiata di oltre tre ore con un freddo incredibile , le abbiamo viste in cartolina , ma d’altro canto con la

natura non i può essere mai certi ….

Le Capitali degli States Part 13 ( Santa Fe New Mexico)

La New age , le case in stile Adobe , Santa Fè , la capitale dello stato del New Mexico è una delle città meno americane degli Stati Uniti . Qui non esistono grattacieli , la maggior parte degli edifici sono bassi e costruiti in uno stile degli indiani pueblos , un impasto di argilla , sabbia e paglia , uno stile incredibile e affascinante . Santa Fe è piena di gallerie d’arte , tra le tante università della città e dello stato , spicca la  Santa Fe University of Art and Design . Una città giovane

 

 

 

Indovina Indovinello se il posto è sempre quello shot 63

In giro per il mondo ce ne sono di più belli , di più lunghi , ma anche di più colorati e profumati . Ma questo viale alberato è molto affascinante , si trova in un luogo non molto conosciuto della terra , vicino ad una delle città più affascinanti , il vento e l’aria che arriva dal mare e il tempo , hanno reso questo viale quello che è oggi , una meraviglia .Qualcuno sa dirmi dove siamo , qualcuno lo conosce o qualcuno ha avuto la possibilità di visitarlo ? Buona giornata e Buon Viaggio

 

 

 

IMG_0880

Jupiter’s Cycle : Yellowstone

Questo cartello, indica questo sentiero all’interno del parco di Yellowstone , nella spettacolare zona idrotermale di Mammoth Hot Springs , nella parte nord ovest de parco , non lontano da West Yellowstone . Questa vasta area , imperdibile , è una splendida area di interesse geologico , Questa passeggiata tra rocce coloratissime ( l’acqua bollente che sgorga da sottoterra è ricca di minerali di ogni tipo) , è una delle cose più belle da fare nel parco più smodo d’America. e se siete fortunati ci potete trovare qualche cervo accoccolato sulle solfatare a riscaldarsi o semplicemente a prendere il sole , non male no ? Buona giornata e Buon Viaggio

IMG_0752.JPG

Back to Green Mesa

Anche gli Stati Uniti possono vantare siti archeologici che hanno millenni alle spalle? ebbene si , non solo , ma questo spettacolare Parco , è un sito del Unesco dal lontano 1978 .

Prendendo la 160 East se arrivate da Flagstaff , una bella cittadine dell’Arizona o meglio ancora la 160 West se siete a Durango, nel Colorado più selvaggio(che è molto più vicino)  troverete Mesa Verde , un  parco che si snoda in una bella vallata  piena di cittadelle Anasazi , che in lingua Sioux significa “Anziani” , gli indiani Anasazi hanno popolato queste terre circa 3000 anni fa. Mesa Verde è un luogo fuori dai circuiti Turistici nel senso stretto del termine , non ha i visitatori del Grand Canyon o Yellowstone , ma se risalite lungo le mitiche montagne rocciose dal Colorado  allora avrete fatto bingo , perché questo è un luogo incantato , quasi mistico e sicuramente pieno di fascino ancestrale , non troppo congestionato dal turismo di massa , è anche uno dei luoghi che preferisco nell’ovest Americano.

Cliff Palace , la Balcony House sono solo alcune delle meraviglie che vi accoglieranno all’interno del parco .Questo è uno dei luoghi negli States ai quali sono più legato , uno di quegli angoli di mondo dove perdersi e ritrovarsi nello stesso tempo , un luogo lungo millenni che non ha perso lo charme nemmeno di fronte alle nefandezze dell’uomo ……..Buona Giornata e Buon Viaggio

Questa presentazione richiede JavaScript.

Le Capitali degli States Part 12 (Juneau Alaska)

Il freddo polare  quasi tutto l’anno , rende l’Alaska uno dei luoghi meno ospitali del mondo , in realtà , non è proprio così , almeno per la capitale dello stato , dove le minime , che possono arrivare ai – 30 gradi in inverno , spesso sono vivine allo zero termico , però anche in inverno un viaggio qui non è per nulla da disprezzare , soprattutto per chi ama l’aurora boreale , i cani da slitta e la neve . L’Alaska è lo stato più grande degli States , ci sono almeno tre parchi nazionali , tra cui il Denali che vale assolutamente la pena visitare , una ricchissima fauna e paesaggi mozzafiato rendono questi luoghi imperdibili per chi ama la natura . Molte escursioni sono mozzafiato , la meraviglia di Tracy Arm Fjord , con il ghiacciaio che arriva a lambire le acque , moltissime possibilità di vedere le balene e le orche in alcuni periodi,  e poi Aprile il mese migliore per assistere allo spettacolo dell’aurora boreale . Juneau è un piccolo centro di poco più di trentamila abitanti , ma molto ben organizzata , qui si trova il campus dell’University of Alaska Southern , che ha anche altre sedi nello stato . La maggior parte delle attività sono la pesca e il turismo , ma anche la vendita di legname è da annoverare tra le attività più importanti di tutto lo stato . L’Ultima frontiera , come viene spesso chiamata è uno spettacolo naturale incredibile …..Buona giornata e Buon Viaggio

Insidie the Canyon

Ogni volta che sono stato da queste parti del mondo , mi sono sempre chiesto , senza mai andarci , come e quanto bello doveva essere l’Antelope Canyon , sino al Settembre del 2012 …………..

Viaggiando da Las Vegas in direzione Nord east , verso Page in Arizona (potrebbe essere la base per eventuali escursione nella zona (qui si trovano il Grand Canyon , il Lake Powell e il Glen Canyon e altro ancora) , vi imbatterete senza se e senza ma in questo sito totalmente gestito dai Navajo , perchè è all’interno di quella vasta terra sacra per gli Indiani che è anche conusciuta come Navajo Nation , a Page potrete prenotare il tour anche presso il vostro Hotel o semplicemente presso alcuni uffici in città .Questo è un canyon diviso in due parti , L’upper Canyon , il più famoso  o meglio il più visitato dai turisti e il Lower Canyon , leggermente più impegnatico , ma molto meno frequentato , se vi trovate all’interno dell’upper canyon intorno a mezzogiorno farete fatica a fare fotografie , specialmente durante il periodo estivo , quando questo piccolo sito è preso d’assalto dalle migliaia di turisti che affollano l’area . Qui in questo canyon le foto però sono un vero spettacolo , grazie ai giochi di luce al suo interno , per questo motivo è  uno dei preferiti dai fotografi professionisti ……Se siete qui non perdetelo assolutamente…Buona giornata e Buon Viaggio

Questa presentazione richiede JavaScript.