Archive for ‘Nord America’

a Caccia di Vini sulla Us 101

Un ‘ altra strada che sa molto di mito , una di quelle che ricorda film culto come Easy Rider , con un giovanissimo Jack Nicholson , la strada che corre lungo tutto lo stato della California , famosissima anche per uno splendido Album live dei Depeche Mode , 101 il titolo , con un bellissimo film di tutta la tournee americana . Ma la 101 oltre ad essere un mito è anche una strada che in questo stato americano può portarvi ovunque e noi ci facciamo portare volentieri all’interno della Napa Valley , prendendo la 101 , da Santa Rosa verso Francisco in direzione sud  , dopo qualche chilometro , esattamente nella cittadina di Petaluma girate sulla 116 Est , che vi porterò direttamente a Napa , da qui è un susseguirsi di grandi aziende che producono ottimi vini , Merlot & Cabernet Sauvignon (i miei preferiti tra le altre cose) , con la possibilità di fare visita alle aziende degustando vini e mangiando ottimo cibo , tra l’altro molte aziende organizzano concerti di musica country o blues ed è un piacere passare qualche giornata da queste parti , qui la brezza del mare che arriva su queste colline aiuta molto il prodotto , in alcuni casi di grande fattura ….Quindi amanti del rosso non perdete l’occasione di godere di questa splendida area tra le colline Californiane a un ‘ora da San Francisco , se siete da queste parti a Novembre , non perdetevi il “Napa Valley Film Festival”….buon Pomeriggio

L’Incredibile Carmel By The Sea

Sulla splendida strade della costa californiana si possono trovare luoghi e paesi da favola , nel vero senso della parola , una volta era conosciuta soltanto per la sua Missione , che fondata nel 1771 dagli spagnoli è  ancora oggi una chiesa cattolica funzionante , oggi Carmel , divenuta nel frattempo Carmel by the sea (che indubbiamente fa molto più figo) , è una cittadina a sud della penisola di Monterey , direttamente sulla costa californiana , bagnata dalle acque del pacifico è divenuta un centro signorile , con viali pieni di gallerie d’arte e ristoranti di buon livello , alcuni di essi , con viste spettacolari sul Pacifico . Splendide le costruzioni del villaggio delle favole , che hanno di fatto messo Carmel dietro solo a Venezia e Parigi , tra le città più romantiche al mondo . Buona pomeriggio e Buon Viaggio

 

North America National Parks Part 14

  • Yellowstone Wyoming/Montana

Forse il più famoso , sicuramente il più anziano dei Parchi Nazionali Americani e del mondo( 1872 data della sua costituzione). Quest’ area ,che si trova nel Wyoming ,arriva a toccare il Montana (West Yellowstone ) ed in piccolissima parte anche L’Idaho , è una miniera naturale di flora e fauna incredibile.Yellowstone è un’area geotermica che offre spettacoli  meravigliosi: la Grand Prismatic Spring , una pozza d’acqua che sgorga dal sottosuolo oltre 2000 litri al minuto con una temperatura di oltre 70 gradi ;l’esplosione quasi ogni ora del “Old Faithful” ,un Geyser . Nella stessa area si può camminare in un sentiero che costeggia centinaia di Geyser :si possono visitare anche in giornata percorrendo i 240 km circa delle sue strade interne che vi porteranno alla scoperta delle tante attrazioni . Qui gli incontri con gli animali sono frequenti , specialmente Cervi Wapati e Bisonti , questi ultimi facili da avvistare nel tardo pomeriggio , quando vanno nelle pozze ad abbeverarsi .Un pò più difficile avvistare Grizzly , Lupi e il Puma che sono generalmente più timidi .Molto belli sono i due sentieri che portano alle Upper Falls e alle LowerFalls del Grand Canyon di Yellowstone. A Nord del parco invece c’è Mammoth Hot Spring , colate di zolfo e altri minerali , che nei secoli hanno fatto di queste rocce un monumento di roccia calcarea di vari colori :le fuoriuscite di acqua bollente cambiano colore in base al minerale che trovano sul loro corso :nella tarda primavera lo spettacolo di gruppi di cervi che sostano in queste terrazze naturali è splendido.Se avete bambini e volete vederli felici , entrate nel parco all’alba : in quasi tutti i corsi d’acqua è possibile vedere animali , così come nel tardo pomeriggio . Una giornata a Yellowstone potrebbe non bastare , ma per dormire nei periodi di alta stagione dovrete prenotare con qualche mese d’anticipo….buona sera e Buon Viaggio

North America National Parks Part 13

  • Canyonlands National Park

Un po mi mancherà questo parco , visto che quest’anno non passeremo da queste parti e tagliare fuori questa zona mi pesa , Canyonlands a mio parere è uno dei parchi più sottovalutati dell’intero panorama Americano , se ne avete la possibilità , visitatelo in mongolfiera , magari altramonto , cosi , nella zona di “Island in The Sky” , potreste vedere il “Dead Horse point” e il ” Mesa Arch” incendiarsi di mille colori .Qui il lavoro non di uno , ma di ben due fiumi è divenuto nei millenni un capolavoro di erosione ,l’azione combinata del”Green River” e del “Colorado River” , ha creato creste e roccioni spettacolari , tutto rigorosamente in Arenaria rossa , che all’impatto con il sole nascente o al tramonto diventano di mille colori , Il Mesa Arch è un ponte di roccia sospeso nel vuoro , da dove si gode di una vista spettacolare sulla valle sottostante , uno dei punti più fotografati del parco e sinceramente uno dei posti più belli di tutto l’ovest Americano , il Dead Horse Point state park  è un capolavoro del Colorado , conosciuto ai più per la scena finale di Thelma & Louise , film capolavoro dei primi anni 90 , questo splendido panorama (simile all Horseshoe Band ) , vi regalerà uno spettacolo mozzafiato , noi come al solito lo abbiamo visitato  alle sette del mattino e vi posso assicurare che la vista , in solitudine vale più di qualsiasi altra cosa …..questo parco , essendo sottovalutato , non soffre delle resse che trovate in altri parchi , e vi potreste trovare da soli anche nei punti più belli , da Moab si organizzano escursioni in mongolfiera , ma  anche in 4×4 , consigliatissimo .. Buona giornata e Buon Viaggio

 

 

A St Louis per vedere il Gateway Arch

Una delle città che forse non mettereste mai nella vostra bucket list è certamente St Louis , nel Missouri . In effetti io stesso , mai ci sarei andato se non avessi deciso di attraversare gli States cavalcando la Route 66 e neanche ho mai sentito qualcuno che ci sia stato a fare un viaggio di piacere , in realtà a nessuno verrebbe in mente di volare a St Louis , forse a qualche fan impazzito dei St Louis Cardinals , la squadra di Baseball della città . In realtà però , una cosa da vedere c’è in questo angolo lungo il Mississipi , il Gateway Arch , che è anche una delle icone del Midwest , un arco d’acciaio che rende riconoscibile questa città delle praterie . Insomma se volete vedere questa struttura incredibile , non vi resta che partire da Chicago  verso le praterie della parte centrale della vecchia America e imboccare la Mother Road ……Buona serata e Buon Viaggio

Settima tappa , su e giù tra le strade della Oregon Coast

Ci eravamo lasciati sulla Olympic Peninsula , nel piovoso stato di Washington , guidando verso sud , ci aspetta un lussureggiante stato , quello favoloso dell ‘Oregon . Qui tra parchi verdi e laghi incredibili , tra strade mozzafiato e crateri creati da meteore , faremo due o tre giorni , il mare e le strade costiere di questo stato , che ha capitale Portland , ci faranno da cornice per questo tratto di viaggio , la costa è una delle più belle e selvagge di tutti gli Stati Uniti e ha nella splendida spiaggia di Cannon Beach , uno dei luoghi più incantevoli dello stato , anche se il clou lo si raggiunge a Dunes City , splendida cittadina che è anche il centro del Dunes Reacretion area , con le dune di sabbia spettacolari che degradano sulla spiaggia ….insomma l’Oregon è uno degli stati meno battuti e proprio per questo ancora più meravigliosi ….ci vorrebbe un mese per visitare la quantità di proposte al livello naturalistico che offre questo luogo …buona serata e Buon Viaggio

The Joshua Tree National Park , il parco degli U2

Non molto lontano da Los Angeles e molto vicino a Palm Spring si trova questo gioiello in mezzo al deserto Califoniano ,da sole  le foto al tramonto da Keys View valgono un’escursione all’interno di questo parco , famoso forse , più per aver dato il nome all’album degli Irlandesi di Dublino , che per la fama che gode realmente ; invece questo tratto di deserto , non lontano dalla mondana Palm Spring è un bellissimo angolo di mondo . Hidden Valley , incredibile paesaggio desertico disseminato di rocce e di Joshua Tree , gli alberi che sembrano cactus , ma che in realtà sono simili all’ Agave , questi alberi che danno il nome al questo parco , devono invece il loro ai mormoni che di passaggio da queste parti diedero il nome del profeta Giosuè agli alberi che sembrano avere braccia rivolte al cielo in preghiera . Bellissimi i tramonti nella zona di Keys View , non molto distante dalla Hidden Valley , da qui si gode di panorami bellissimi , che al tramonto diventano incantati . Insomma qui in questa zona desertica , tra i deserti di Sonora e del Mojave , il caldo la fa da padrone , anche se durante i periodi invernali si può godere di temperature leggermente più fresche , tanto è vero che queste sono le zone dove i signori Californiani hanno le loro residenze invernali e dove passano le loro vacanze di natale , tra campi da golf e ristoranti di livello . Vi segnalo , se siete amanti dei datteri da palma , la Coachella Valley , dove potete assaggiare i frutti direttamente dalle tenute che coltivano queste piante da frutto …..insomma questo parco sta diventando via via sempre più gettonato , anche perchè tra febbraio e Aprile con le fioriture delle piante del deserto diventa un luogo dove passeggiare in tranquillità sotto un cielo azzurro , buon pomeriggio e Buon Viaggio

 

 

World Famous Streets ” Fifth Avenue” New York City

Forse non ha più il fascino che aveva negli anni ottanta , quando viaggiare in America era un lusso per pochi , forse non è la più bella tra le vie più belle del mondo , ma di certo rimane la più famosa . Quando misi piede nella grande mela per la prima volta nel lontanissimo 1992 , ero ancora un ragazzo , fifth avenue era già un icona mondiale , e mi sentii piccolissimo al suo cospetto , mentre facevo avanti e indietro da Washington Square a Central Park  , una miriade di negozi , tutte i brands più famosi del mondo , e poi la St Patrick Cathedral , il Flatiron , Broadway , insomma un bel giro se volete sino ad Harlem , per la via più famosa del mondo , amo New York ….buona serata e Buon Viaggio

Quarta Tappa : I Parchi delle Montagne Rocciose .

Ci  eravamo lasciati a Edmonton , da dove proseguiamo per i bellissimi parchi delle montagne rocciose del versante canadese , qui ci aspetta tra le altre cose , una delle strade più incredibili del mondo , la Icefields Parkway . L’ultima volta che siamo stati da queste parti ci siamo goduti alcune delle meraviglie di queste zone , come Lake Louise e il Columbia icefield , ma anche le Athabaska Falls e i parchi bellissimi di Banff e Jasper , questa volta ci rifaremo gli occhi nel bellissimo Glacier National Park , l’unico parco che attraversa due stati (Stati Uniti e Canada) e il superbo Yoho national Park , qui ci fermeremo ad ammirare il bellissimo Emerald Lake e il Lake O’Hara , senza tralasciare le cascate che qui per via dei ghiacciai la fanno da padrone . Inoltre la Icefield parkway ci consentirà di vedere Orsi , Alci e altri animali presenti in grande numero su queste splendide montagne ,  dovremmo fermarci circa due giorni e poi via verso la prossima tappa ….ormai siamo a – 135 . Buona serata e Buon Viaggio

Santa Fè New Mexico New Age Capital

Salendo verso nord attraversando canyon e fiumi dai nomi che vi faranno piombare in qualcuno dei film di Sergio Leone o di John Ford ,nella capitale mondiale della New Age ,costruita tutta in stile Adobe , un modo di costruire antico con argilla , sabbia e paglia essiccata , la città oggi è piena di galleria d’arte e ristoranti alla moda. da non perdere assolutamente La Loretto Chapel , al suo interno  una scala a chiocciola di splendida fattura e con una storia molto particolare , tanto da essere chiamata “Miraculous Stair letteralmente scala Miracolosa .di fianco sorge la Cattedrale di San Francesco d’Assisi .Qui non vedrete alcuna costruzione tipica degli Stati Uniti , ma solamente costruzioni che richiamano i pueblos . non perdetevi al tramonto Camel Rock , appena fuori la città , una formazione rocciosa con una forma esattamente come il suo nome . Santà Fè è adatta a tutti , e può tranquillamente essere base per escursioni , nelle montagne rocciose del vicino Colorado , per visitare Durango e Silverton , qui siamo vicini ai parchi nazionali di Sands Dunes (meraviglioso deserto di sabbia) e alla Foresta Pietrificata , insomma “The West is The Best”…..Buona serata e Buon Viaggio

HIC SUNT LEONES

Sintesi del Tavellismo in piena libertà...o quasi

It’s raining cats and dogs

Self-deprecating everyday casualties

Usually a happy go lucky

Taking life easy, step by step, with just some cigarette and broken dreams in my pockets.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: