Delicate Arch

Oggi sono molto roccioso, molto desertico e molto rosso, in realtà l’arenatia rossa mi ha sempre e da sempre affascinato, questo bellissimo ( per me ovviamente) scatto del Delicate Arch, ci mostra come sta bene il rosso delle rocce del parco di Arches, con il blu del cielo. Il Delicate Arch è senza ombra di dubbio il simbolo dello stato dei Mormoni, lo Utah. L’erosione ha creato questo spettacolo con secoli di duro lavoro e qui nel parco di Arches, il lavoro combinato di vento, pioggia e altri agenti atmosferici si vede in tutto lo splendore di questo rosso cuore desertico degli States, siamo praticamente attaccati alla città di Moab, un piccolo centro molto ben organizzato che può essere un’ottima basa di partenza per molte escursioni della zona. Buona serata e Buon Viaggio

Non lontano dal Wadi Rum

Qui il deserto è pieno di vita, in medio oriente ci sono cose talmente belle, che neanche la mente più fantasiosa può immaginare, a meno che non abbiate letto le mille e una notte e allora tutto cambia, a proposito mille in arabo significa innumerevoli, cos’ tanto per dire . Un massiccio bellissimo conosciuto anche come Jahal Makbras, quello dei pilastri della saggezza, che non credo abbia nulla a che vedere con Ken Follett, ma invece ha molto a che vedere con Lawrance d’Arabia, il famoso eroe di sua maestà che fece furore da queste parti durante la prima guerra mondiale (poi ci chiediamo come mai dove hanno colonizzato gli europei ci sono situazioni estreme). Siamo nello spettacolare deserto giordano, il bellissimo Wadi Rum, non lontano dalla città di Aqaba, tra pinnacoli e arenaria rossa, in un luogo incantato come la valle della luna. Le emozioni ripartono e i colori di questa terra dalla storia millenaria non hanno mai perso smalto, nonostante l’Aparthaid che si consuna da oltre settant’anni a pochi passi da qui. Ma il mondo diventerà un posto migliore, ma forse noi non ci saremo più e io mi accontento di poco . Buona giornata e Buon Viaggio

Photo by Mike van Schoonderwalt on Pexels.com

Books For Travelers” Il mistero delle dieci torri” M.Simoni

Una storia che comprende alcuni dei grandi personaggi creati dalla sapiente penna dello scrittore italiano maestro dell’avventura medievale e non solo. Qui si svelano alcuni dei segreti di Ignazio da Toledo, ma anche di Khayr-al din Barbarossa e anche di altri, un bel racconto, un avventura lunga qualche secolo, per gli amanti del romanzo storico e soprattutto per chi ama Marcello Simoni. Buona serata e Buon Viaggio

Signals From the Planet ” Kangaroos Crossing “

Di cartelli come questo, sono piene le strade australiane, dalla Bruce Highway, alla Great Ocean Road e via dicendo, indicano chiaramente la presenza e la possibilità di attraversamento da parte dei Canguri, il marsupiale più famoso al mondo. Si vede anche chiaramente il Camper da noi noleggiato per questo secondo viaggio in terra Aborigena, se ne avete la possibilità per un viaggio On The Road optate per il camper. Il Camper richiede qualche sacrificio in termini di adattamento, soprattutto per quanto riguarda i bisogni più personali, ma vi regalerà emozioni grandiose. Devo dire che di canguri ne ho visti moltissimi, ma pochi ci hanno attraversato la strada, ne ho visti anche su alcune isole ed è sempre bello vedere gli animali liberi nel loro habitat, in Australia ci sono quasi più canguri che abitanti, almeno sino a qualche annetto fa. Buon Pomeriggio e Buon Viaggio

img230

Museum Mile, New York

Se vi trovate nella ” Nella grande Mela”(adesso finalmente è di nuovo possibile) come viene anche chiamata New York, sappiate che sulla Fifth Avenue, nel tratto che va dalla 79th e la 106th Street, si concentrano alcuni tra i più importanti musei del mondo in quello che viene definito come “Museum Mile”. Il Metropolitan Musuem of Art, La Neue Galerie e il Salomon Guggenheim Museum, in quello stupefacente edificio a spirale uscito dalla mente di  Frank Lloyd Wright. Opere strabilianti e collezioni vastissime sono un ottimo motivo per visitare questi Musei e passare una bella giornata  in questa area della città.Tutto intorno, la città si muove a volte sorniona, talvolta aggressiva come solo New York è capace di essere. Qui nell’Upper East Side tutto è contrasto, con la ricchezza degli edifici, i negozi della Upper West Side e la confusione che regna ad East Harlem dove le comunità latino americane sono sempre in fermento, al centro la parte settentrionale di Central park con la calma imperturbabile  del Reservoir, dove si rispecchiano le facciate dei condomini circostanti . Buona giornata e Buon Viaggio

download (8)

Scatto d’annata G come Grizzly

Stiamo attraversando le montagne rocciose del versante canadese, quando mamma orso e i suoi due cuccioli fa capolino in mezzo alla strada, loro hanno la precedenza e i mi godo per un bel po’ questo spettacolo in una giornata piovosa che fa rima con meravigliosa. Era il giugno del 2013 e le cose belle accadevano di continuo, soprattutto in quel periodo soprattutto in quel paese, soprattutto e nonostante tutto. Buona notte e Buon Viaggio

Music For Travelers ” By my side ” Inxs

Era il 22 novembre del 1997, sono passati tanti tantissimi anni, ma il ricordo di questa voce e di questi pezzi è sempre li e basta veramente nulla per risvegliare tante emozioni. Chissà se … intanto ricordo che nel primo viaggio in Australia nel 1993, avevo fatto una bella musicassetta, con tutti pezzi degli Inxs, una sorta di omaggio. Ciao Micheal ovunque tu sia. Buona serata e Buon Viaggio

Le Porte del Paradiso

Ce ne sono molte o meglio si trovano in alcuni paesi e molti viaggiatori ci arrivano per ammirarne la magnificienza, indipendentemente da credere o meno nel paradiso, ci sono luoghi al mondo dove arrampicandosi su per monti e picchi si giunge a luoghi che hanno spesso panorami suggestivi, come quello nella città di Zhangjiajie, nella provincia centrale di Hunan. Qui si sale sino a 1600 metri circa, per arrivare ad una cavità naturale che si sporge su uno dei panorami più incredibili della terra. Una volta avevamo parlato della porta del paradiso di Bali, altro luoghi mistico e carico di significato non solo per i Balinesi, ma anche per molti viaggiaatori di tutto il pianeta. Noi per esempio possiamo vantare la porta del paradiso del battistero di Firenze, realizzata da Lorenzo Ghiberti nel 1425, proprio davanti al bel Duomo di Santa Maria bel fiore, non ha a che fare con la natura, ma è un’opera di valore inestimabile. Insomma, l’uomo come essere, rimane sempre alla ricerca di qualche portale che lo sposti di dimensione, sempre che esistano altre dimensioni, ma alla fine che ci crediate o no, che crediate o meno in qualcosa di ultraterreno, ci sono luoghi del mondo che sono magici e alcuni di questi sono spettacoli naturali. Buona giornata e Buon Viaggiohttps:

Scatto d’annata C come Clive Street

Come non parlare bene di Singapore, impossibile, anche perché questa città è veramente una delle più cosmopolite al mondo, una delle città (molte per la verità) dove mi sono sentito sempre al sicuro e mai in pericolo, una di quelle città con un centro così pulito da fare invidia al bagno di casa, una città con alcuni quartieri etnici particolarmente caotici e colorati, come quello di little india, tagliato in due proprio da Clive street. In questo scatto un lupo abbastanza giovane e soprattutto magro, così da portare una camicia in una città dove di giorno si raggiungevano tranquillamente i trentotto/quaranta gradi, cosa impossibile da fare oggi. Arrivammo a Singapore da Gangga island, splendida località indonesiana, al largo delle coste del Sulawasi, volevamo vedere Singapore, anche solo per fare un aperitivo al mitico Raffles Hotel, siamo stati tre giorni in questa città stato, tre giorni intensi a camminare ovunque, mi piacerebbe tornarci, un giorno non molto lontano. Buona serata e Buon Viaggio

La leggenda di Dead Horse Point

Molti lo confondono con il più famoso Horseshoe Bend è il fiume Colorado che ci confonde, perché sono le sue acque che hanno modellato parecchi degli scenari degli stati del sudovest degli Stati Uniti, come per esempio, Utah e Arizona. Qui non siamo in Arizona, ma nel cuore selvaggio dello stato dei mormoni, lo Utah. Non lontani dalla piccola, ma molto attrezzata cittadina di Moab, subito dopo aver superato un altro splendore di queste parti, Arches national parks, dopo una ventina di chilometri giriamo a sinistra e iniziamo a inoltrarci nelle vaste zone desertiche del Canyonlands national park, uno dei più sottostimati parchi americani, ma a mio parere uno dei più belli, ne avevo già parlato in un altro articolo, ma oggi voglio raccontarvi la leggenda che aleggia sui canyons del Dead Horse state park, uno degli splendori di questa bellissima zona dello Utah. Una leggenda legata al nome di questo parco, racconta che questo dedalo di curve e gole profonde fungesse da recinto naturale per i tanti cavalli mustang della zona, alcuni dei quali, non furono mai domati e furono lasciati a morire di sete proprio in questo luogo. Non mi stupirei fosse vero, la storia dell’uomo è piena di nefandezze. Qui si è girata l’ultima scena la più toccante di uno dei films hollywoodiani di maggior successo degli anni novanta, Thelma & Louise, che si lanciarono nel dirupo a Dead Horse point e non nel Grand Canyon come molti pensano . Noi ci siamo stati all’alba, nel bel mezzo dell’estate del 2012 se vi capita fateci un salto è bellissimo. Buona giornata e Buon Viaggio.

Photo by Elizabeth Iris on Pexels.com