Archive for ‘Nord America’

Le case colorate a Capitola

Siamo nella splendida costa Californiana , a nord della baia di Monterrey , si trova la cittadina più antica cittadina costiera dello stato , Capitola , piccola località piena di locali alla moda tra le più apprezzate da queste parti . Qui in alcuni periodi dell’anno è possibile vedere il passaggio delle Balene , c’è anche una piccola colonia di leoni marini che vive nel piccolo porticciolo , ma una delle cose più belle da vedere da queste parti sono le case colorate di Capitola Beach adagiate su una spiaggia a forma di mezza luna , Las Casitas sono in realtà delle case vacanze , ma l’atmosfera è molto gioiosa e colorata . Se siete da queste parti un salto è consigliabile ….Buona giornata e Buon Viaggio

The Valley of Gods

Questa è una delle zone più affollate nel periodo che va da fine Giugno a fine Agosto , ci troviamo tra lo Utah e l’Arizona , Che sono un insieme di meraviglie naturali pazzesche , con un numero impressionante di parchi nazionali di un certo rilievo . Qui mentre percorrete la 163 o la 261 in direzione Sud verso Kayenta , tra strade infinite in mezzo a zone desertiche , vi imbatterete nella Valley of Gods , nello stato dello Utah , al confine con l’Arizona , uno spettacolo che sembra spuntare dal nulla , prima di arrivare alla Monument Valley , il cielo è spesso splendidamente terso , il blu di intenso che più intenso non si può , avrete la sensazione di esservi persi in un sogno o semplicemente di esservi persi in uno di quei film western con John Wayne , ma non preoccupatevi , nessuno vi assalterà , forse ….Buon Pomeriggio e Buon Viaggio

Athabasca Glacier Canadian Rockies

Scendendo verso sud , lungo una delle strade più belle del mondo , la Icefield Parkway , nel cuore delle montagne rocciose canadesi , ad un certo punto incontrate la bellissima area dove si trova l’Athabasca Glacier , uno dei luoghi simbolo delle Rockies , qui potete arrivare sul ghiacciaio anche con un paio di scarpe da tennis , ma a vostro rischio e pericolo . Il ghiacciaio , che in qesto scatto si vede sullo sfondo , sino a qualche decennio fa arrivava dove si scorge la lingua ghiacciata un po più a valle , i cambiamenti cliamtici o il riscaldamento globale ha ridotto notevolmente il volume di questo ghiacciaio , anche se qui ci sono delle escursioni , che vi portano nel cuore dei ghiacciai delle montagne rocciose , sin tanto che ci saranno . Lungo la 93 , da Jasper a Banff , ci sono almeno altri cinque parchi nazionali che meritano una visita e nel periodo che va da Aprile a fine luglio , questa strada è il modo migliore per godere della splendida fauna della zona , alci , orsi , lupi , cervi e tanto altro potrebbero attraversarvi la strada in ogni momento , quindi guidate con prudenza e godetevi lo spettacolo …..Buona serata e Buon Viaggio

La “Giza” sul Saskatchewan

Una delle mie città preferite , entrate nella mia personalissima classifica solo da un paio di anni è Edmonton , cioè da quando ho avuto il piacere di visitarla nel nostro viaggio on the road , tra Canada e Stati Uniti del settembre del 2018 . Edmonton è una città molto , ma molto ben organizzata , bella , frizzante e giovane , una bella città della frontiera canadese , capitale dello stato dell’Alberto , qui si trova il parlamento dello stato , proprio qui a Nord di Calgary , non lontano dai grandi e splendidi parchi delle Rockies Canadesi . Tra le tante cose belle , ne troviamo una particolare , Serre Muttart , una serie di piramidi di vetro , che ospitano piante tropicali ed esotiche che arrivano dall’altra parte del mondo e che sotto questo vetro crescono riglogliose , questa zona è chiamata da queste parti la La “Giza” sul Saskatchewan , perchè le piramidi di vetro ricorderebbero lo splendido sito Egiziano , ci vuole molta fantasia , ma qui ne hanno moltissima , quindi non stupitevi d questo assurdo paragone e godetevi questa splendida città , tagliata in due dal lunghissimo fiume Saskatchewan , se andate ad Edmonton , posso suggerirvi , tra le altre cose un ristorante e uno splendido luogo dove fare shopping …..Buona serata e Buon Viaggio

Le capitali degli States Part 30 ( Montpelier Vermont)

Siamo nel periodo giusto per parlare di questo stato e della sua capitale , Montpelier , capitale dello stato del Vermont , uno dei luoghi migliori degli stati uniti da visitare in questo momento , per via dello splendido foliage dei suoi immensi boschi , proprio a ridosso di Halloween . Montpelier è un piccolissimo centro , con poco meno di diecimila anime , ma può contare su un paio di college importanti per lo stato del Vermont , come il Vermont Fine Arts College , la città si snoda sulle sponde del Winooski river e nonostante abbia la popolazione di un piccolo paese è ben organizzata , pulita e accogliente , di certo non ci capiterete se non per caso , ma qui potreste scoprire il vecchio cuore del Nord America …..Buona giornata e Buon Viaggio

Le Capitali degli States Part 22 (Olympia Washington)

Proprio mentre ieri è andato in un onda il primo “duello” tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti , noi torniamo a parlare del grande paese nordamericano . Secondo alcuni analisti e commentatori , questo è stato il peggior dibattito tra due aspiranti presidenti , non vi è alcun dubbio che Donald sia stato uno dei presidenti peggiori della storia , ma Biden sarà abbastanza incisivo da poterlo battere ? Vedremo , nel frattempo noi ci godiamo il paesaggio americano e parliamo di viaggio e non di politica , che certamente è una cosa migliore .

Uno degli stati più belli del continente Nord Americano , lo stato del Grunge e dei grandi marchi come Starbucks , Microsoft e Boeing giusto per citarne alcuni , qui la città più famosa è certamente Seattle , ma la capitale dello stato di Washington è un’altra : Olympia . Ci troviamo a Sud ovest rispetto a Seattle , qui si trova il bellissimo State Capitol , sede del governo dello stato e molti parchi in mezzo alla natura . A Nord invece si estende la splendida Olympic Peninsula che ospita uno dei parchi nazionali più piovosi del continente nord americano , l’Olympic National park , bagnato dal pacifico e pieno di splendide foreste pluviali , con una fauna meravigliosa , orsi , lupi e cervi . Olympia è un piccolo centro che tra le altre cose fa parte dell’area metropolitana di Seattle , un piccolo controsenso , ma la città è comunque ben organizzata , come tutta la provincia americana . Non lontano da qui , si trova Turmwater , se ci andate chiamatemi , potrei avere un consiglio da darvi …..Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Leaf Peeping nel New England

Siamo entrati in Autunno , solo l’anno scorso eravamo pronti a progettare il nostro prossimo viaggio , senza neanche immaginare cosa sarebbe accaduto di li a qualche mese . Dicevamo , siamo entrati in autunno, la stagione dei colori caldi , quella dove i boschi si truccano , si tingono di arancio , di giallo ocra , di rosso e ci regalano delle splendide fotografie. Questo è i momento ideale per fare un viaggio nella parte est del continente nord americano , specialmente nella zona del New England , tra Massaschussets , Vermont , Maine e New Hampshire , gli stati del nord est degli Stati Uniti , che più si prestano a questo spettacolo meraviglioso , il Foliage più famoso del mondo abita certamente da queste parti . In questo periodo da queste parti si raccolgono i frutti del duro lavoro della terra , l’uva per esempio , ma anche mele e tanto altro , un giro nelle grandi fattorie della zona , magari aiutando a raccogliere vi garantirebbe una splendida e impagabile esperienza . Querce , aceri , faggi e betulle , regalano ai visitatori un arcobaleno di colori incredibilmente bello , tanto che da qualche hanno , la visita a questi luoghi è divenuto un appuntamento imperdibile per gli amanti di questo fenomeno naturale , da qui il termine ” Leaf Peeping” , cioè foglia che fa capolino o che nasce . Insomma per gli amanti della stagione , ci sono svariate possibilità , anche nei boschi delle nostre valli ……Buona pomeriggio e Buon Viaggio

Calico Ghost Town California

Una città fantasma , nella contea di San Bernardino a Nord di Los Angeles , tra il XIX e il XX secolo fù un importante città mineraria , alla fine del 1800 Calico conobbe il suo massimo splendore , ma già nei primi anni del novecento era divenuta una città fantasma . Oggi è una delle tante e Ghost Town degli Stati dell’Ovest Americano , a qualche chilometro di distanza dalla città si può visitare il “Calico early man site” dove sono custoditi utensili utilizzati dai nativi Americani. oggi Calico è spesso tappa dei tour dell’ovest come la vicina Bodie , i visitatori possono fare anche un giro all’interno dei vagoncini visitando la Maggie Mine .I resti di antichi Saloon  , se ne contavano circa una ventina nel periodo d’oro della città , e di altri edifici che sono stati in parte ricostruiti. Tutta questa area della California , conobbe il successo demografico e non solo durante il  della “Gold Rush” , la famosa corsa all’oro , che un pò in tutto l’ovest del continente nord americano si scatenò per qualche decennio. Se siete in zona potete anche perdere qualche ora di pura goliardia , magari arrivando da Barstow lungo la route 66 , molti le snobbano definendole un “Americanata” , ma siamo in America , quindi….. Buon Sabato e Buon Viaggio

Le Strade più belle Del Nord America Part 7 (Blues Highway)

Una delle strade più incredibili degli stati del SUd , il tratto più bello di questa strada va da Memphis Tennessee a Bentonia Mississipi , passando per l’Arkansas ; qui nel cuore del profondo sud , dove sono nati il Blues e il Rock ‘n roll , tra i campi di cotone in un periodo buio come quello della schiavitù , si trovano una miriade di Club e locali storici , che hanno visto all’opera mostri sacri del calibro di Howlin Wolf , Muddy Waters , Count Basie e tanti altri , seguendo l’itinerario verso sud si arriva a Indianola , qui si trova il BB King museum , il grandissimo chitarrista Blues , famoso tanto quanto la sua splendida chitarra Lucille , tornava in questo luogo ogni anno per un concerto gratuito durante il BBking Homecoming Festival . Il grande bluesman , nacque a Berclair , qualche chilometro a est di Indianola , dove crebbe , rimasto orfano di madre a soli quattordicianni dovette lasciare questa zona per andare a vivere con il padre , ma non abbandonò mai questa area e dobbiamo dire grazie a quella vecchia volpe di Sonny Boy Williamson , che dopo un incontro negli anni quaranto , lo portò in radio e lo lanciò nel panorama musicale americano . Come avrete capito , questa strada vi porterà alle radici della musica Blues , nata tra i campi di cotone e di tabacco negli stati del sud , durante la schiavitù , tra la finel dell’ottocento e il novecento , in un’america che forse era un po peggio di quella odierna …..Buona giornata e Buon Viaggio

Bretton Woodse e la Banca Mondiale

Ci sono luoghi estremamente  curiosi  al mondo , ci vuole soprattutto una cultura incredibilmente vasta per conoscere e riconoscere alcuni dei luoghi che hanno segnato la nostra evoluzione negli ultimi due secoli . Bretton Woods , si trova a Carrol un tranquillo paesino del New Hampshire , sulla costa Nord Est degli Stati Uniti , incastonato tra il Massachusets , il Maine , il Vermont e il l’Ontario , apparentemente un paesino come tanti negli States , pulito , ordinato , belle case e sopratutto immerso tra le foreste del Mt Washington , ma c’è una cosa che molti viaggiatori ignorano , questo paesino di poco meno di mille anime , subito dopo la seconda guerra mondiale , ospitò un congresso delle neonate Nazioni Unite che diede alla luce la Banca Mondiale e il fondo monetario internazionale , lo scenario è quello del Mount Washington Hotel & Resort , uno splendido edificio dell’inizio del novecento , se ci passate fateci una scappata , anche solo per curiosità…..Buona giornata e Buon Viaggio

download (1)
Le foci dell'Eufrate

ovvero le frasi che urlo di notte

LA DARKINA DEL WEB

il mio mondo fra le ombre

La Custode della Luna

Segreti e misteri di una strega "lunatica"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: